La storia nel vento

...le rotelle girano...
Rispondi
Avatar utente
Nilleshna
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 10330
Iscritto il: 27/03/2008, 20:31

La storia nel vento

Messaggio da Nilleshna »

Pioggia di luce
Lei non sa di essere portata via
Da un vento che ama
Crede di essere libera ma
La distanza che la separa da se`
Rende invisibile ogni realta`
Steppa distesa dentro il mio occhio dell' anima
Pioggia di luce che mi accechera`
Io cerco il mare dentro il mio occhio dell' anima e
Vedo una vela rossa che arrivera`
Steppa distesa dentro il mio occhio dell' anima
Pioggia di luce che mi accechera`
Guardo i riflessi dentro il mio occhio dell' anima
Pioggia di luce che mi accechera`
Guardo i riflessi dentro i mio occhio dell' anima
Come un cristallo puro che mi accechera`
Steppa distesa accoglimi in te
Senza guardare se io piangero`
Steppa distesa accoglimi in te
Senza guardare se io piangero`
Mare riflesso mi accoglierai
Senza guardare se io resterò qui

Litfiba



Corsa nella città, umani in fuga, «Umani», un ghigno di giocondo sorriso intriso di rosso vapore vagheggia in folli strappi, gole nude, polsi scuoiati, nulla vi resta.
Figura d’avorio dipinta, pazzo che fuoreggia, che pasteggia, eburnea gola che s’affaccia dolce sangue che s’aggrava, troppa conoscenza, troppo il sapore, dolce e ammaliante, pazzo che s’accascia, la figura richiama, sangue che scivola e Il Matto che arriva, succhia e lascia trasportare la vita in quel giovane corpo, trauma d’assenze, trauma d’essenze…lei non era sua, non lo era.
Raccoglie la piccola figura e si riconduce in stanze di sovrani, in stanze di decisioni, la adagia su nuda pietra, la sua anima combatte, il suo corpo non sente.
Un manto nero si esplica alla nuda luna assetata, madre deturpata.
Il Matto sa, il Matto conosce, il manto nero lo avvolge ed antica promessa lo svolge.
Ricorda della salvezza, ricorda del patto, altro tributo che non è la sua vita sarà versato, sospira il Matto, consapevole che sangue così giovane si potesse deteriorare.
«La farò vivere grazie all’oscura arte», sospira il manto nero come se figura non vi fosse, «tu non falla impazzire, d’altronde sarà tua figlia, ma è la mia prescelta».
Ansioso serotino sentire, «no, non ti capisco, ma se tu vuoi così è la legge».
«Il vento ascolterà, i fogli dell’ammirazione sfoglierà, solo mia sarà, sarà tua figlia, ma è la mia prescelta», la voce nenia, la figura adagiata ascolta e nulla vi è di più famigliare, sussurra nella sua anima «sarò ciò che vuoi, ma ricordati che oltre lui, oltre il tuo sapere vi è la mia anima e tu quella brami».
Il Matto si dilegua.
Nuovo sangue versato in linfe, linfonodi che si saziano, risorgono, “Tu sarai”, «Sarò tua sì e mia perché ciò che sono non è una fanciulla da esfogliare ma una creatura da possedere ed amare».
«Amare…vedremo».
Ma la saggezza aveva già inciso su veltro ciò che conosceva, e volentieri cedette il passo all’esperienza.
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

alanford50
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 456
Iscritto il: 20/10/2007, 3:07

Messaggio da alanford50 »

Ciao Nilleshna, è la prima volta che interloquiamo, che strano nick il tuo, perdona la mia ignoranza dovuta all'età vetusta, ha un significato? se si che cosa? è un personaggio? sa molto di orientale e di mistico.

A parte le parole dei Litfiba, che non mi azzardo miimamente a giudicare ne a discuterne, voglio soffermarmi sulla seconda parte del tuo post, molto bello, non ne conosco l'origine, nel senso che non so se sono parole tue o legate a qualche cosa o qualcuno di diverso che io non conosco, io sono molto poco erudito in materia quindi ho delle lacune mostruosamente oceaniche, quello che però amo, è leggere o vedere immagini e le cose che mi capitano davanti e cercare di tradurre in parole le sensazioni che esse mi fanno suscitare, quindi ora cercherò unicamente in quest'ottica di dirti le sensazioni che le parole della seconda parte del tuo post mi hanno suscitato, mi raccomando non ti arrabbiare perchè non ci sono intenzioni cattive.

Il tutto mi lascia una sensazione dominante di affanno, come di parole pronunciate od urlate di corsa in faccia alla gente che ti attraversa il cammino, pensieri repressi, esplosi in quella corsa affannosa, l'intenzione di colpire tutti, chiunque si trovi a passare, chiunque colpevole di rappresentare i desideri i sogni e le delusioni represse, come l'esplosione di mille sentimenti che cercano una ragione di espressione nelle prime parole ad uscire, tutti insieme, confusi nella loro logicità, fino a diventare illogici, nella loro fredda verità e realtà, la confusione non ne distoglie il senso, ma lo confonde, troppe cose da dire in così poche parole e in così poco tempo, un pugno, uno schiaffo, una reazione rabbiosa, sicuramente una reazione che non ricerca risposte ma solo il bisogno di concedersi la libertà di essere finalmente espressione del proprio contrito dolore, un'esplosione.

A chiusa di questo mio intervento, ti ringrazio per questa opportunità di dialogo, ti prego di non interpretare male il mio intervento, ti posso assicurare che le mie intenzioni non sono ostili, tutt'altro.... ti lascio con il mio più classico dei saluti ..ciaooo neh! alla prox.

Avatar utente
Nilleshna
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 10330
Iscritto il: 27/03/2008, 20:31

Messaggio da Nilleshna »

alanford50 ha scritto:Ciao Nilleshna, è la prima volta che interloquiamo, che strano nick il tuo, perdona la mia ignoranza dovuta all'età vetusta, ha un significato? se si che cosa? è un personaggio? sa molto di orientale e di mistico.

A parte le parole dei Litfiba, che non mi azzardo miimamente a giudicare ne a discuterne, voglio soffermarmi sulla seconda parte del tuo post, molto bello, non ne conosco l'origine, nel senso che non so se sono parole tue o legate a qualche cosa o qualcuno di diverso che io non conosco, io sono molto poco erudito in materia quindi ho delle lacune mostruosamente oceaniche, quello che però amo, è leggere o vedere immagini e le cose che mi capitano davanti e cercare di tradurre in parole le sensazioni che esse mi fanno suscitare, quindi ora cercherò unicamente in quest'ottica di dirti le sensazioni che le parole della seconda parte del tuo post mi hanno suscitato, mi raccomando non ti arrabbiare perchè non ci sono intenzioni cattive.

Il tutto mi lascia una sensazione dominante di affanno, come di parole pronunciate od urlate di corsa in faccia alla gente che ti attraversa il cammino, pensieri repressi, esplosi in quella corsa affannosa, l'intenzione di colpire tutti, chiunque si trovi a passare, chiunque colpevole di rappresentare i desideri i sogni e le delusioni represse, come l'esplosione di mille sentimenti che cercano una ragione di espressione nelle prime parole ad uscire, tutti insieme, confusi nella loro logicità, fino a diventare illogici, nella loro fredda verità e realtà, la confusione non ne distoglie il senso, ma lo confonde, troppe cose da dire in così poche parole e in così poco tempo, un pugno, uno schiaffo, una reazione rabbiosa, sicuramente una reazione che non ricerca risposte ma solo il bisogno di concedersi la libertà di essere finalmente espressione del proprio contrito dolore, un'esplosione.

A chiusa di questo mio intervento, ti ringrazio per questa opportunità di dialogo, ti prego di non interpretare male il mio intervento, ti posso assicurare che le mie intenzioni non sono ostili, tutt'altro.... ti lascio con il mio più classico dei saluti ..ciaooo neh! alla prox.
Il mio nick é il titolo di una canzone di Lisa Gerrard, vocalist dei Dead can dance!Sono contenta che ti piaccia!

Bè la tua descrizione propende per un'analisi profonda del testo, un'analisi del suo significato che mi piace davvero molto.
Io dalla mia come scrittrice dico che è un sogno, una storia che mi è stata narrata appunto dal vento e come tale diafana e irreale come il tessuto di una visione.
Grazie ancora! :)
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178941
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

...e ci sono anch'io! ;)
Come al solito – e mi dispiace enormemente per questo – arrivo con un po' di ritardo perché le faccende da fare sono tante e il tempo è quello che è! :(

La canzone che hai citato la conosco, i Litfiba erano un grande gruppo...utilizzo il passato per un legame verso il grande Pelù che da qualche anno a questa parte non fa più parte del gruppo...in un certo senso hanno perso l’anima con il sul andar via! :yes: ...ok, credo di essere andato un po' fuori strada, riprendo immediatamente con quello che volevo dire e anch’io come Alan mi soffermo molto volentieri sulla seconda parte di quello che hai scritto! :)

Sono parole che mi piacciono molto, descrivono una scena ed una serie di azioni che si svolgono a tratti rapidamente per poi rallentare e creare quel senso di attesa che all’interno di un racconto, un pensiero, una storia risultano fondamentali per catturare l'attenzione.
Ho immaginato, nella figura de “il Matto”, un vampiro che si impossessa di qualcosa che non è suo prima e che gli apparterrà per sempre dopo...dopo aver raccolto la piccola figura di questa fanciulla e dopo averla portata in stanze di sovrani...sì, per me il Matto è un vampiro che riuscirà a far rivivere lei in ogni tempo con le medesime sensazioni...

"Il Matto" però potrebbe essere anche "la prima volta", la prima esperienza che ognuno ha fatto in un determinato tempo! :)

Ti prego, non offenderti da questo mio tentativo di commentare, ho provato ad interpretare e il più delle volte escono pensieri che non si avvicinano minimamente a quello che in realtà la storia raccontata vuole trasmettere! Scusami! :oops:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Nilleshna
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 10330
Iscritto il: 27/03/2008, 20:31

Messaggio da Nilleshna »

Mac La Mente ha scritto:...e ci sono anch'io! ;)
Come al solito – e mi dispiace enormemente per questo – arrivo con un po' di ritardo perché le faccende da fare sono tante e il tempo è quello che è! :(

La canzone che hai citato la conosco, i Litfiba erano un grande gruppo...utilizzo il passato per un legame verso il grande Pelù che da qualche anno a questa parte non fa più parte del gruppo...in un certo senso hanno perso l’anima con il sul andar via! :yes: ...ok, credo di essere andato un po' fuori strada, riprendo immediatamente con quello che volevo dire e anch’io come Alan mi soffermo molto volentieri sulla seconda parte di quello che hai scritto! :)

Sono parole che mi piacciono molto, descrivono una scena ed una serie di azioni che si svolgono a tratti rapidamente per poi rallentare e creare quel senso di attesa che all’interno di un racconto, un pensiero, una storia risultano fondamentali per catturare l'attenzione.
Ho immaginato, nella figura de “il Matto”, un vampiro che si impossessa di qualcosa che non è suo prima e che gli apparterrà per sempre dopo...dopo aver raccolto la piccola figura di questa fanciulla e dopo averla portata in stanze di sovrani...sì, per me il Matto è un vampiro che riuscirà a far rivivere lei in ogni tempo con le medesime sensazioni...

"Il Matto" però potrebbe essere anche "la prima volta", la prima esperienza che ognuno ha fatto in un determinato tempo! :)

Ti prego, non offenderti da questo mio tentativo di commentare, ho provato ad interpretare e il più delle volte escono pensieri che non si avvicinano minimamente a quello che in realtà la storia raccontata vuole trasmettere! Scusami! :oops:
Offesa?!Ma io sono lusingata dai vostri commenti e pure commossa, la storia in sè a cui tu ti sei avvicinato moltissimo è questa, capisco la difficoltà data la velocità di ogni azione.
Il matto raccoglie la fanciulla e la rende diciamo vampira, ma nelle ombre, dietro tutto questo si cela un altro vampiro, quasi invisibile, che lei percepisce ma sente.
Spero che nell'insieme tutto non sia davvero troppo ingarbugliato, comunque mi piace moltissimo leggere le diverse interpretazioni.
Tu pensa che ad una presentazione del libro prima ho letto le poesie e le hanno commentate i presenti poi ho spiegato cosa significassero per me. Mi piace la versatilità, la sorpresa e il pensiero altrui.
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178941
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Nilleshna ha scritto: Offesa?!Ma io sono lusingata dai vostri commenti e pure commossa, la storia in sè a cui tu ti sei avvicinato moltissimo è questa, capisco la difficoltà data la velocità di ogni azione.
Il matto raccoglie la fanciulla e la rende diciamo vampira, ma nelle ombre, dietro tutto questo si cela un altro vampiro, quasi invisibile, che lei percepisce ma sente.
Spero che nell'insieme tutto non sia davvero troppo ingarbugliato, comunque mi piace moltissimo leggere le diverse interpretazioni.
Tu pensa che ad una presentazione del libro prima ho letto le poesie e le hanno commentate i presenti poi ho spiegato cosa significassero per me. Mi piace la versatilità, la sorpresa e il pensiero altrui.
Ti ringrazio Nill! :)
...mi sono avvicnato? Davvero? Non posso che essere contento di questo perchè vuol dire che mi è arrivato il messaggio e il significato che hai voluto narrare e raccontare! :banana: :banana:

Mi dici che c'è un altro vampiro nascosto...mmmm...rileggerò più attentamente per scoprire dove si cela e cosa è in realtà! Il testo non è assolutamente confuso, se l'ho capito io...fidati, lo capiscono tutti! ;)

E' interessante quello che hai detto! Molto bello il contatto diretto non solo con le persone, ma con i loro pensieri e con quello che in quel momento gli arriva di una poesia o di un passaggio dei libri! Grande! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Nilleshna
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 10330
Iscritto il: 27/03/2008, 20:31

Messaggio da Nilleshna »

Mac La Mente ha scritto:
Nilleshna ha scritto: Offesa?!Ma io sono lusingata dai vostri commenti e pure commossa, la storia in sè a cui tu ti sei avvicinato moltissimo è questa, capisco la difficoltà data la velocità di ogni azione.
Il matto raccoglie la fanciulla e la rende diciamo vampira, ma nelle ombre, dietro tutto questo si cela un altro vampiro, quasi invisibile, che lei percepisce ma sente.
Spero che nell'insieme tutto non sia davvero troppo ingarbugliato, comunque mi piace moltissimo leggere le diverse interpretazioni.
Tu pensa che ad una presentazione del libro prima ho letto le poesie e le hanno commentate i presenti poi ho spiegato cosa significassero per me. Mi piace la versatilità, la sorpresa e il pensiero altrui.
Ti ringrazio Nill! :)
...mi sono avvicnato? Davvero? Non posso che essere contento di questo perchè vuol dire che mi è arrivato il messaggio e il significato che hai voluto narrare e raccontare! :banana: :banana:

Mi dici che c'è un altro vampiro nascosto...mmmm...rileggerò più attentamente per scoprire dove si cela e cosa è in realtà! Il testo non è assolutamente confuso, se l'ho capito io...fidati, lo capiscono tutti! ;)

E' interessante quello che hai detto! Molto bello il contatto diretto non solo con le persone, ma con i loro pensieri e con quello che in quel momento gli arriva di una poesia o di un passaggio dei libri! Grande! :)
qui per il vampiro nascosto: «La farò vivere grazie all’oscura arte», sospira il manto nero come se figura non vi fosse, «tu non falla impazzire, d’altronde sarà tua figlia, ma è la mia prescelta».
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

Avatar utente
Shiny
Pensieri Platinum
Pensieri Platinum
Messaggi: 6214
Iscritto il: 29/08/2007, 21:49

Re: La storia nel vento

Messaggio da Shiny »

La canzone dei Litfiba ci sta bene, mi piace!
Quello che mi ha colpito in questo brano è stata la "brama, quasi disperata" di possedere, descritta molto bene!
"Sono le stelle ad essere fatte di carta dorata oppure la carta dorata è fatta di stelle?"
P.L. Travers

Avatar utente
Nilleshna
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 10330
Iscritto il: 27/03/2008, 20:31

Re: La storia nel vento

Messaggio da Nilleshna »

Shiny ha scritto:La canzone dei Litfiba ci sta bene, mi piace!
Quello che mi ha colpito in questo brano è stata la "brama, quasi disperata" di possedere, descritta molto bene!
Si è proprio su questo che volevo incentrarlo!
Ma siete bravissimi!!! :wub: e tanto dolci a commentare cosi tanto! :ehm: :ehm: :ehm:
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

Avatar utente
Frankenstein
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 3522
Iscritto il: 18/04/2007, 17:20

Messaggio da Frankenstein »

Rapimento e oscurità si celano tra le righe dal sapore antico di una storia immortale e millenaria trasportata dal vento.
Il manto nero conduce il gioco e fa scorrere il rosso del sangue. E' lui a decidere.

Complimenti Nilleshna. Ho apprezzato la scrittura.

Avatar utente
Nilleshna
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 10330
Iscritto il: 27/03/2008, 20:31

Messaggio da Nilleshna »

Frankenstein ha scritto:Rapimento e oscurità si celano tra le righe dal sapore antico di una storia immortale e millenaria trasportata dal vento.
Il manto nero conduce il gioco e fa scorrere il rosso del sangue. E' lui a decidere.

Complimenti Nilleshna. Ho apprezzato la scrittura.
Grazie davvero!!! :ehm:
Io ho apprezzato moltissimo il tuo commento, rispecchia fedelmente la storia al midollo.
Grazie a te.
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite