L'angolo dei pensieri leggeri

...le rotelle girano...
Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178941
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

alanford50 ha scritto: Perdonarti, di cosa? non scherzare, sono io che ti ringrazio per il tuo puntuale dialogo, sempre appropriato e profondo, è molto bello questo tipo di scambio, questo mettere a disposizione pensieri che possono e quando sono buoni devono essere rubati, fatti propri, io l'ho fatto spesso, senza vergogna, quando una cosa la ritengo giusta la faccio mia, rendendogli un senso di presiosità.

Circa il discorso del boomerang è un esempio sicuramente valido, spesso se si fa attenzione ci si accorge che le cose dette ritornano al mittente, segno che non sono andate perdute ne sprecate....
Ti ringrazio Alan per queste tue parole! :cincin: :cincin: ...e grazie anche per i complimenti! Non ci sono abituato! :ehm:

E' vero! Quello che si dice non va mai perso, al massimo si può allontanare un pochetto dal "punto" di lancio, ma torna indietro per essere conservato, curato, fatto crescere...per poi essere rilanciato e arrivare più lontano! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

alanford50
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 456
Iscritto il: 20/10/2007, 3:07

Messaggio da alanford50 »

Un caro saluto.

Un caro saluto a tutti, è tardi, la notte mi accompagna stancamente verso il mattino, è un periodo un po' così, non ho molta voglia di scrivere ne di partecipare, ma il saluto è d'obbligo e non ve lo posso ne voglio negare, mi piace leggervi sempre, come bello e rassicurante vedere che nel turbinio e nel variare delle cose in fondo tutto resta immutato e uguale, ora vi lascio ai vostri giusti sogni, in attesa che il domani ci accolga e ci accompagni, tra un po' di dovere ed un po' di piacere ritroveremo la calma e con lei la dolce ed accogliente sera.
Ciao ragazzi................

Alanford50

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178941
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

alanford50 ha scritto:Un caro saluto.

Un caro saluto a tutti, è tardi, la notte mi accompagna stancamente verso il mattino, è un periodo un po' così, non ho molta voglia di scrivere ne di partecipare, ma il saluto è d'obbligo e non ve lo posso ne voglio negare, mi piace leggervi sempre, come bello e rassicurante vedere che nel turbinio e nel variare delle cose in fondo tutto resta immutato e uguale, ora vi lascio ai vostri giusti sogni, in attesa che il domani ci accolga e ci accompagni, tra un po' di dovere ed un po' di piacere ritroveremo la calma e con lei la dolce ed accogliente sera.
Ciao ragazzi................

Alanford50
Aaaaaaaaaaaalan! :hug: :hug:

...ti ringrazio tantissimo per essere passato e per aver scritto un pensiero che definire bello è dire poco! :wub: :wub:

Mi dispiace che sia un periodo un po' così, sono cose che capitano a tutti e tutti ci siamo passati! L'importante è riuscire ad andare avanti, non fermarsi, superare e scavalcare quella montagna che si presenta davanti a noi e che sembra insuperabile, con la cima lontana ma che una volta raggiunta si pensa: "Tutto qua? Non è stata poi così dura!"...ritrovare l'entusiasmo perso e farlo crescere come prima, più di prima! :)

Spero di rivederti prestissimo, di rileggere presto altri tuoi pensieri e di poter continuare a dialogare con te come è stato fino a questo momento e come sicuramente sarà nei giorni a venire! Sono sicuro di questo! :yes:

Ti abbraccio fortissimo! :hug: :hug:

Andrea :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Shiny
Pensieri Platinum
Pensieri Platinum
Messaggi: 6214
Iscritto il: 29/08/2007, 21:49

Messaggio da Shiny »

alanford50 ha scritto:Un caro saluto.

Un caro saluto a tutti, è tardi, la notte mi accompagna stancamente verso il mattino, è un periodo un po' così, non ho molta voglia di scrivere ne di partecipare, ma il saluto è d'obbligo e non ve lo posso ne voglio negare, mi piace leggervi sempre, come bello e rassicurante vedere che nel turbinio e nel variare delle cose in fondo tutto resta immutato e uguale, ora vi lascio ai vostri giusti sogni, in attesa che il domani ci accolga e ci accompagni, tra un po' di dovere ed un po' di piacere ritroveremo la calma e con lei la dolce ed accogliente sera.
Ciao ragazzi................

Alanford50
Alan... :sighsigh:
Ti mando un bacio e un abbraccio grande... :hug: :love: :love: Ti dedico questo pensiero nella speranza di rivederti presto...
"Puoi arrivare da qualsiasi parte, nello spazio e nel tempo, dovunque tu desideri"
Richard Bach
"Sono le stelle ad essere fatte di carta dorata oppure la carta dorata è fatta di stelle?"
P.L. Travers

alanford50
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 456
Iscritto il: 20/10/2007, 3:07

Messaggio da alanford50 »

Grazie Shiny per l'abbraccio molto gradito e sicuramente contraccambiato. :ciao:

Avatar utente
Shiny
Pensieri Platinum
Pensieri Platinum
Messaggi: 6214
Iscritto il: 29/08/2007, 21:49

Messaggio da Shiny »

alanford50 ha scritto:Grazie Shiny per l'abbraccio molto gradito e sicuramente contraccambiato. :ciao:
Alaaan... :bighug: :love: :love:
"Sono le stelle ad essere fatte di carta dorata oppure la carta dorata è fatta di stelle?"
P.L. Travers

Avatar utente
rush
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 332
Iscritto il: 17/07/2006, 14:59

Messaggio da rush »

alanford50 ha scritto:l'inutilità della sensazione di esserci e del sentirsi.

Pensiero stupendo, pensiero angosciante nella sua staticità ed ineluttabilità di fondo, le cose dette, le cose pensate, ritornano indietro come una raccomandata che non ha trovato il destinatario, si cerca un perché si cerca un per come, domande fatte per avere risposte, risposte date in cerca di una domanda che ne avvalli il senso, il senso di inutile che cerca un perché, desideri nati per non essere mai esauditi, desideri nati per il solo gusto di sentirci vivi ed appagati, il lungo camminare per scoprire di non essere mai partiti, se non nel desiderio intimo di gustarne l'arrivo o l'eventuale ritorno.

Alanford50
...... Ehilà Ford bel pensiero, davvero!

.... anche se io l'ho letto con una duplice versione finale
da una parte il pensiero che non trova risposte e soddisfazione
nel non ritorno io lo trovo il massimo in quanto "unico",
nel senso di essere stati così bravi a scavare quando molti
ancora stanno cercando la vanga in cantina, e per quanto
possa sembrare strano il pensiero nasce per forza di cose
da solo e magari vorrebbe vivere solo, siamo noi vivendo
in società a porre fine alla sua solitudine, scambiandolo
spesso con una banale soddisfazione egoistica di volerlo sentire
condiviso.
Da un altro punto di vista quel pensiero può nascere solo
in conseguenza di qualcosa di già "sentito", e solo grazie
alla disponibilità di altri pensieri formarsi e vivere, ma in questo
caso già sarebbe un convivere e dunque lo sviluppo naturale
del già esistente.

.... ok è facile che abbia detto un sacco di str...te
ma era il pensiero di questo istante, che mai forse senza
il tuo post, sarebbe nato, quindi ti sono già debitore .....

:)
...... dentro di noi
la lotta continua
niente sarà più come prima

alanford50
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 456
Iscritto il: 20/10/2007, 3:07

Messaggio da alanford50 »

rush ha scritto:
...... Ehilà Ford bel pensiero, davvero!

.... anche se io l'ho letto con una duplice versione finale
da una parte il pensiero che non trova risposte e soddisfazione
nel non ritorno io lo trovo il massimo in quanto "unico",
nel senso di essere stati così bravi a scavare quando molti
ancora stanno cercando la vanga in cantina, e per quanto
possa sembrare strano il pensiero nasce per forza di cose
da solo e magari vorrebbe vivere solo, siamo noi vivendo
in società a porre fine alla sua solitudine, scambiandolo
spesso con una banale soddisfazione egoistica di volerlo sentire
condiviso.
Da un altro punto di vista quel pensiero può nascere solo
in conseguenza di qualcosa di già "sentito", e solo grazie
alla disponibilità di altri pensieri formarsi e vivere, ma in questo
caso già sarebbe un convivere e dunque lo sviluppo naturale
del già esistente.

.... ok è facile che abbia detto un sacco di str...te
ma era il pensiero di questo istante, che mai forse senza
il tuo post, sarebbe nato, quindi ti sono già debitore .....

:)
Non condivido totalmente il fatto di vederlo come il massimo un pensiero che non ritorna, c'è il rischio di sentirlo come un urlo lanciato nell'infinito e nel vuoto, fine a se stesso, portatore di una sensazione come un velo nero di dolore, io credo che ognuno di noi cerchi sempre anche se solo in minima parte una convalida al proprio esistere, quindi si ha l'esigenza di sentirsi e di risentirsi, fosse anche solo per il gusto di disconoscerlo come proprio, quel pensiero, per umanamente rinnegarlo, ma il più delle volte unicamente per goderne il suo ritorno, e la certezza che il sentirsi da del proprio esistere.
:ciao:

Avatar utente
rush
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 332
Iscritto il: 17/07/2006, 14:59

Messaggio da rush »

alanford50 ha scritto:
Non condivido totalmente il fatto di vederlo come il massimo un pensiero che non ritorna, c'è il rischio di sentirlo come un urlo lanciato nell'infinito e nel vuoto, fine a se stesso, portatore di una sensazione come un velo nero di dolore, io credo che ognuno di noi cerchi sempre anche se solo in minima parte una convalida al proprio esistere, quindi si ha l'esigenza di sentirsi e di risentirsi, fosse anche solo per il gusto di disconoscerlo come proprio, quel pensiero, per umanamente rinnegarlo, ma il più delle volte unicamente per goderne il suo ritorno, e la certezza che il sentirsi da del proprio esistere.
:ciao:
....... la convalida del proprio esistere non è detto debba
essere a tutti i costi un pensiero condiviso, nel senso che
io personalmente non inseguo affannosamente ragioni
di esistere, a volte anche osservando un tramonto,
un prato verde, un cielo stellato, un mare agitato,
un figlia che dorme, una donna che cucina,
un uomo che pesca a me basta e avanza
nel non insistere nel pormi altre domande,
questi pensieri, io in quanto essere unico,
io li ho fatti nascere, ma difficilmente
troverebbero uguale emozione se elaborati
o condivisi, hanno un senso per me,
per altri, uguali non potrebbero essere.

:ciao:
...... dentro di noi
la lotta continua
niente sarà più come prima

alanford50
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 456
Iscritto il: 20/10/2007, 3:07

Messaggio da alanford50 »

Caro Rush, meno male che esistono tante verità legate a tante esigenze, in quest'ottica non posso che darti ragione, il tuo pensiero è giusto, il mio era legato a fatto che ogni tanto si ha l'esigenza di rompere l'isolamento che sicuramente ci limita e ci obbliga anche ad essere generosi, nel darci senza pretendere nulla, ogni tanto anche un sostenitore dell'essere l'uomo un'entità obbligatoriamente e forzatamente solitaria, per lo meno nella gestione del pensiero, a desiderare di risentirsi così come fa l'eco che rimbalzando sulle pareti ritorna a dare presenza ed esistenza di se.
Ciao carissimo, mi è sempre cosa graditissima interloquire con la tua profondità, ciaoooooo neh! alla prossima... :ciao:

alanford50
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 456
Iscritto il: 20/10/2007, 3:07

Messaggio da alanford50 »

Vivere la propria solitudine.

Vivere con serenità e padronanza di se la propria solitudine è un dono degli Dei, è una sensazione che è da pochi, significa entrare in una dimensione parallela dove tutto vive con estrema lentezza, dove si odono i propri battiti del cuore scandire il proprio tempo, dove si sente il proprio respiro alimentare la propria vita, dove il pensiero rimbalza tra la mente e l’ anima alla musica dei rintocchi del cuore e tra un battere ed un levare, in quell'attimo di silenzio e di attesa del battito successivo si gode di se e di tutto ciò che ci circonda, e finalmente ci si sente padroni coscienti del proprio vivere.

Alanford50

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178941
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

alanford50 ha scritto:Vivere la propria solitudine.

Alanford50
Bellissimo, verissimo! :)

...è per questo che mi piace tanto la solitudine! Non solo perché ci sono abituato ma per il semplice motivo che in questi attimi – brevi o lunghi che siano – riscopro me stesso, riesco a darmi forza, ad analizzare quello che succede intorno in modo distaccato, nei vari aspetti che possono esserci di una determinata situazione! :yes: ...e allora resto lì, immobile, nel silenzio e nella solitudine per poi tornare con ancor più voglia di fare nel mondo che mi circonda! Ho ascoltato il cuore e "lui" generalmente sa sempre cosa dire con parole semplici si fa capire! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

alanford50
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 456
Iscritto il: 20/10/2007, 3:07

Nascondersi nella vita e nel web.

Messaggio da alanford50 »

Non posso che dare ragione a chi pensa che il web molta gente lo usi per nascondersi, ma, non è solo così , per fortuna, quello è un pericolo che è vero che nel web proprio per le sue caratteristiche fisico/tecniche/logistiche ne è diventato un po il modus vivendi, ma, il medesimo pericolo lo si corre paro paro anche nella vita reale, l'uomo sa essere così meschino che anche guardandoti negli occhi riesce a fare i suoi comodi e ad esprimere le sue cattiverie, pur mantenendo lo sguardo fisso nei tuoi occhi ed utilizzando la sua più suadente e ferma voce, diciamo che certe caratteristiche negative sono e fanno parte dell'uomo nella sua interezza e complessità e queste caratteristiche vengono espresse in ogni luogo e con ogni persona, bugie e falsità sono anche state dette dai pulpiti delle chiese,o dai parlamenti dei governi, tanto per farti capire che non è il posto che conta, ma la singola persona e quello che in essa è contenuto, quindi sono dell'idea che in fondo non c'è grande differenza tra il reale e il web, l'unica differenza è che il web è uno spazio enorme che nel reale non è possibile realizzare, sta nel numero di persone che è possibile trovare, quindi nel bene e nel male il rischio di incontrare persone sbagliate è esponenziale, ma altrettanto proprio per la legge dei grandi numeri è altresì possibile trovare belle persone in un numero anch'esso esponenziale rispetto alla vita reale.

Poi sono convinto che la persona che si nasconde nel web per fare le proprie nefandezze, agisce nello stesso preciso modo anche nella vita reale, ovviamente è solo una questione di proporzioni numeriche e di occasioni, ma non credo siano molti i Dott. Jeckil & Mr. Hydes (spero che si scrivano così i nomi) che di giorno sono santi e di notte diavoli, santi nel reale e diavoli nel web, certamente ne esistono, ma non credo poi così tanti, credo piuttosto che il web diventi come uno specchio della maleducazione e della pochezza dei valori della società, questo SI sicuramente, nel web si assiste ad un grado di maleducazione mostruoso, ma ribadisco che non è null'altro che il riflesso di quello che è la vita reale, in realtà viviamo in mezzo ad una maleducazione invadente ed in fase di aumento esponenziale, di pari passo con la totale perdita e volonta di vivere e perseguire dei valori, quindi anche in questo non vedo grandi differenze tra le due realtà.

Alanford50

alanford50
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 456
Iscritto il: 20/10/2007, 3:07

Messaggio da alanford50 »

La nostra specie nel pianeta.

La pazzia incalza, avanza trasversale sugli uomini, di qualsiasi fede religiosa o
politica, la verità quella vera sta per evidenziarsi, ossia, che tutte le ideologie e tutte
le religioni sono false, sono servite unicamente per poter governare i vari regni degli
uomini, ora che questa nuova verità sta per essere assorbita dalle menti degli uomini,
ci si consuma a strapparsi di mano gli ultimi brandelli di quello che c'era sulla
tavola umana, poi ci sarà il nulla, per un po’ , per poi rinascere, però forse come
prima, ossia pronti a ripetere tutti gli stessi errori, magari credendo a chiunque ci
porti qualche parola di speranza, e il ciclo della vita tornerà a ripetersi e ci riporterà
all'unica verità esistente, che non esiste un perché delle cose, esistiamo e basta e
come qualsiasi altra specie vivente su questo pianeta, viviamo in base alle nostre
caratteristiche imposte dalla nostra specie, ma siamo assolutamente uguali a tutte le
altre che popolano questo pianeta, le formiche fanno quello che fanno senza un vero
perché ma lo fanno, così come ogni altra specie di questo pianeta..

Alanford50

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178941
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Re: Nascondersi nella vita e nel web.

Messaggio da Mac La Mente »

alanford50 ha scritto:Non posso che dare ragione a chi pensa che il web molta gente lo usi per nascondersi, ma, non è solo così , per fortuna, quello è un pericolo che è vero che nel web proprio per le sue caratteristiche fisico/tecniche/logistiche ne è diventato un po il modus vivendi, ma, il medesimo pericolo lo si corre paro paro anche nella vita reale, l'uomo sa essere così meschino che anche guardandoti negli occhi riesce a fare i suoi comodi e ad esprimere le sue cattiverie...

Alanford50
Alan, prima di rispondere a questo tuo bellissimo pensiero che hai scritto tempo fa, vorrei chiederti scusa per il ritardo con il quale lo faccio, non so perchè ma il post non l'avevo visto! Scusami, scusami davvero! :cincin: :cincin:

E' profondo e sensato quello che dici, è un discorso che ho fatto tantissime volte e con molte persone che ho incontrato in questa grande comunità che è internet (ovvero il web). La differenza che esso ha con la realtà è davvero piccola, la linea di separazione tra i due mondi sottile ed è vero quando dici che questo rappresenta uno specchio del reale, lo penso anch'io...manca lo sguardo diretto con il nostro interlocutore, è vero, ma non per questo non si possono provare sensazioni e sentimenti - belli o meno belli - che fan piacere o arrabbiare.

Nonostante si sia nascosti da uno schermo, una tastiera e altro, il carattere e ciò che pensa una persona, il suo modo di comportarsi viene fuori e nel momento in cui si è maleducati, sicuramente in parte lo si è anche nel reale...non c'è differenza. Analogamente se si ride o si sta bene in quel momento, la trasposizione nella relatà è identica e si farebbe la stessa cosa con la stessa persona! :)

Ehmmm...ho provato un pochettino a risponderti, spero di esserci riuscito...se mi viene altro, lo scrivo sicuramente! Sisisi! :ciao:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite