Il Quaderno Dei Racconti...

...le rotelle girano...
Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178936
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Una parentesi nella realtà - scritto da Mac - prima puntata-

Non ricordo quando e non ricordo dove, solo di una cosa sono certo, aver conosciuto John mi ha cambiato la vita. Sì, proprio così! Prima ero un “precisino”, uno che viveva per il suo lavoro e che nel piccolo mondo, in cui mi ero rinchiuso e che avevo arredato e costruito, pensavo di star bene... ma non era così!
L'ampolla, la bolla di sapone, a volte rischiava di scoppiare perché l'esterno spingeva, faceva pressione ed andava troppo veloce per i miei gusti... ed invece... mi sbagliavo.
E' stato John a farmi capire questo. John non aveva ideali, non credeva a niente di quello che vedeva, lui, il suo mondo l'aveva costruito proprio come me, ma in modo diverso... non era reale, era nel sogno. Sì! John era un sognatore che a sua volta conosceva solo sognatori ed insieme ci passava le giornate, i pomeriggi, le serate... insomma, tutta la sua vita.

Uuuuuh! Adesso comincio a ricordare... credo di aver conosciuto John in inverno, in un bar, mentre lui beveva una cioccolata calda ed io ero insieme ad alcuni amici a ridere e a scherzare...
Ero a disagio quel pomeriggio. Non sono una persona che ama stare in compagnia e per di più, la giornata lavorativa era stata abbastanza stressante. Il Capo Ufficio, persona che stimavo, si era alzato dalla parte sbagliata del letto (come si suol dire), di sicuro non aveva fatto dei bei sogni, ammesso che lui di sogni ne facesse perché era molto ma molto più quadrato di me, non guardava e non osservava niente che fosse al di là del suo naso... ma sto divagando, quello che volevo raccontare era l'incontro con John.

...continua...

:)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

Direi che è partito bene :)

Con modestia ti do' due piccoli consigli:
1) più attenzione alla punteggiatura soprattutto per le virgole (troppe e messe un po' a caso)

2) cerca di evitare frasi e parole che ci ricordano il tuo modo di parlare, di scrivere negli altri post. Distaccati, non stai scrivendo la tua autobiografia.
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178936
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Chantilly ha scritto:Direi che è partito bene :)

Con modestia ti do' due piccoli consigli:
1) più attenzione alla punteggiatura soprattutto per le virgole (troppe e messe un po' a caso)

2) cerca di evitare frasi e parole che ci ricordano il tuo modo di parlare, di scrivere negli altri post. Distaccati, non stai scrivendo la tua autobiografia.
Grazie Chantilly! :)

...un commentino sui due consigli...

1) Ehehehe...non hai letto il resto del racconto! Ci sono virgole (e non solo) che vanno per i fatti loro! :hihi: ...ma per il momento non posso farci niente, scrivo così! :yes:

2) Il fatto di distaccarsi e di non riportare espressioni che in genere utilizzo altrove, mi è stato fatto già notare! :yes: ...prima o poi arriverà, ce la farò!!! Sarà un'evoluzione del mio modo di scrivere! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Celtico
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 107
Iscritto il: 02/10/2007, 22:59

Messaggio da Celtico »

Complimenti a Mac La Mente, ottima l'idea di inserire i propri racconti.

Li leggerò con calma nei momenti di pioggia quando le strade
non invitano all'accoglienza.

Resto in attesa della seconda parte perché John ha un alone di mistero.

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178936
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Celtico ha scritto:Complimenti a Mac La Mente, ottima l'idea di inserire i propri racconti.

Li leggerò con calma nei momenti di pioggia quando le strade
non invitano all'accoglienza.

Resto in attesa della seconda parte perché John ha un alone di mistero.
Ti ringrazio Celtico! :)

...sono contentissimo che ti piaccia l'idea! Spero che i racconti inseriti siano di tuo gradimento ed un ottimo passatempo! Mi farebbe piacere! :ehm:

Nooooon ti preoccupare! Il seguito de "una parentesi nella realtà" arriverà presto! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 87982
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Mac La Mente ha scritto:Una parentesi nella realtà - scritto da Mac - prima puntata-
Mac l'inizio mi piace molto, non vedo l'ora di leggerne il seguito!

Bella l'idea del racconto in prima persona su un incontro che gli ha cambiato la vita!
E bello l'incipit,

Non ricordo quando e non ricordo dove, solo di una cosa sono certo, aver conosciuto John mi ha cambiato la vita.

la prima frase secondo me introduce già bene l'atmosfera onirica! :yes:
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178936
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto: Mac l'inizio mi piace molto, non vedo l'ora di leggerne il seguito!

Bella l'idea del racconto in prima persona su un incontro che gli ha cambiato la vita!
E bello l'incipit,

Non ricordo quando e non ricordo dove, solo di una cosa sono certo, aver conosciuto John mi ha cambiato la vita.

la prima frase secondo me introduce già bene l'atmosfera onirica! :yes:
Ti ringrazio Vianne e ti prometto che il seguito arriverà presto! Il tempo di rileggere il capitoletto (chiamiamolo così) e di correggere qualche punto, virgola ecc... ;)

Sono contento che abbia trovato bello l'inizio! E' sempre difficile cominciare - almeno per me - ma poi tutto prosegue quasi liscio e viene naturale! :yes:

Grazie! :k: :k:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 87982
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Mac La Mente ha scritto: Ti ringrazio Vianne e ti prometto che il seguito arriverà presto! Il tempo di rileggere il capitoletto (chiamiamolo così) e di correggere qualche punto, virgola ecc... ;)

Sono contento che abbia trovato bello l'inizio! E' sempre difficile cominciare - almeno per me - ma poi tutto prosegue quasi liscio e viene naturale! :yes:

Grazie! :k: :k:
:k:
Attendo di leggere il seguito allora!

A proposito di riletture, di correzioni e di inizi, segnalo un intervento molto interessante scritto dallo scrittore Sandrone Dazieri sul suo blog e dedicato al modo - esemplificato nella bozza di un inizio di un racconto - che lui usa per trovare la voce del racconto e dei suoi personaggi.

Dal blog di Sandrone Dazieri - Consigli agli aspiranti pubblicatori: la voce
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178936
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto: :k:
Attendo di leggere il seguito allora!
Grasssie Vianne! :k: :k:

...lo inserirò al più presto! Quasi finita la rilettura! :)

Ti ringrazio per la segnalazione! Leggerò con molta attenzione il testo contenuto e scritto da Dazieri! E' un po' lungo, ma ce la farò! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 87982
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Mac La Mente ha scritto: Grasssie Vianne! :k: :k:

...lo inserirò al più presto! Quasi finita la rilettura! :)

Ti ringrazio per la segnalazione! Leggerò con molta attenzione il testo contenuto e scritto da Dazieri! E' un po' lungo, ma ce la farò! :yes:
:k:

Il testo sembra lungo per la ricchezza di esempi, ma ti garantisco che è una lettura utilissima e molto interessante :yes:
Sono certa che lo divorerai senza nemmeno accorgertene! ;)
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178936
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto: :k:

Il testo sembra lungo per la ricchezza di esempi, ma ti garantisco che è una lettura utilissima e molto interessante :yes:
Sono certa che lo divorerai senza nemmeno accorgertene! ;)
Grasssie! :fiore: :fiore:

...si, ci sono tanti esempi che comunque scorrono in fretta! :yes:

Lo sto leggendo piano piano, me lo gusto, e sono già arrivato e metà! :banana: :banana:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178936
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Eccomi! E' passato un po' di tempo, ma ce l'ho fatta! Continuo inserendo il secondo pseudo-capitolo, la seconda parte del racconto che ho scritto... :)

Una parentesi nella realtà - scritto da Mac - seconda puntata -

In un bar, sì! Ne sono certo! Ero lì quando vidi, seduto al bancone, questa figura vestita in un modo abbastanza strano per i miei gusti - cappello a bombetta colorato, giacca a quadri e pantaloni larghi che stonavano con tutto il resto e pensavo tra me e me "ma quello lì come va vestito? Non ha per niente gusti e non sa fare neanche degli abbinamenti con i colori!"...più in là capii che non era così.

John era alto, magro e con un portamento comunque elegante e graziato...leggiadro...è questo il termine giusto per descriverlo e me ne accorsi solo in un secondo momento quando gli parlai per la prima volta; strano incontro quello che avemmo... in un bar, ma nel bagno del bar, dove io mi ero recato per aggiustarmi un po' e per ripulire quella macchia sui pantaloni che un mio amico mi aveva procurato ("Grazie Pippo! Sei stato gentilissimo!") versandomi per sbaglio un po' di maionese... John mi vide ed io vidi lui... si avvicinò con un sorriso stampato sulla faccia e con aria non minacciosa, mi disse: "Posso intingere una patatina sul tuo pantalone? Mi piace tanto la maionese!"...io lo guardai perplesso, quasi stravolto e pensai che mi stesse prendendo in giro... "Vorrei che questa macchia andasse via! Sono allergico!" e lui onestamente non so se capì che stavo scherzando o se invece stessi parlando seriamente...fece un passo indietro e ritornò davanti allo specchio del lavandino. Dal rubinetto fuoriusciva dell'acqua calda che salendo verso l'alto appannò quell'accessorio del bagno...vidi che sollevò la mano destra e puntò il dito indice su di questo...iniziò a disegnare.

Stetti un bel po' prima di vedere scomparire quella macchia così odiosa dal mio pantalone, alzai lo sguardo un'altra volta e John era ancor lì, a disegnare! Mi avvicinai a lui per chiedergli scusa perché mi resi conto della scortesia dimostrata precedentemente... "Le chiedo scusa! Sono stato scortese un minuto fa!" e lui "Schhh!!! Che si spaventano!" "Chi?" chiesi io con aria sorpresa perché in quel bagno a parte noi due non c'era nessuno..."Gli uccellini!" "Si sono appena posati su un ramo e cinguettano allegramente!" - rivolgendo il mio sguardo verso lo specchio appannato, vidi un bellissimo paesaggio disegnato a vapore...era Parigi! Sullo sfondo si vedeva la Torre Eiffel ed in primo piano un ramo e due passerotti con tanto di nuvoletta, tipo quella dei fumetti, con scritto "Cip! Cip!".
Un pensiero mi sfiorò immediatamente, la persona al mio fianco non era normale – ammesso che un significato a questa parola esista...ne dubito fortemente.

Ed invece John si rivelò normalissimo nella sua stranezza. In quel momento stava sognando, era lì, sotto quell'albero ad osservare gli uccellini; quando ritornò per un attimo nella realtà, mi fissò con uno sguardo molto più sereno rispetto a quello che mi aveva fatto quando si avvicinò con la battuta sulla maionese ed io capii che grazie a quella piccola parentesi sognante, si era rasserenato. "Li hai sentiti?!" "No, non esistono, come faccio ad averli sentiti?" "Ahi ahi ahi ragazzo! Non sai sognare!"...era proprio così, non sapevo sognare, vivevo nella realtà e anche quando mi addormentavo, non riuscivo ad evadere o forse non volevo... evadere.

...continua...

:)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 87982
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Mac La Mente ha scritto:Eccomi! E' passato un po' di tempo, ma ce l'ho fatta! Continuo inserendo il secondo pseudo-capitolo, la seconda parte del racconto che ho scritto... :)

Una parentesi nella realtà - scritto da Mac - seconda puntata -
Mac questa seconda parte è ancora più bella dell'inzio, mi piace molto il modo in cui si comincia a delinerare il personaggio di John!
E mi piace anche il modo di contropporre la "concretezza" del protagonista-narratore alla capacità di John di vivere l'attimo e di cogliere ogni spunto offerto all'immaginazione.
Bravo Mac! :ok:
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 178936
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto: Mac questa seconda parte è ancora più bella dell'inzio, mi piace molto il modo in cui si comincia a delinerare il personaggio di John!
E mi piace anche il modo di contropporre la "concretezza" del protagonista-narratore alla capacità di John di vivere l'attimo e di cogliere ogni spunto offerto all'immaginazione.
Bravo Mac! :ok:
Ti ringrazio Vianne! Grazieeeeee!!! :)

...sei gentilissima ed io sono contentissimissimo che ti piaccia anche questa seconda parte! :hug: :hug:

Il personaggio di John verrà fuori piano piano...o per lo meno ho provato a farlo venir fuori!...va beh, vedremo insieme se ci son riuscito! ;)

:k: :k:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

Mi piace l'incontro nel bagno, è molto originale. Anche la punteggiatura va molto meglio.

Nota:

CIT: John era alto, magro e con un portamento comunque elegante e graziato...leggiadro (forse volevi dire aggraziato :) )

CIT: Dal rubinetto fuoriusciva dell'acqua calda che salendo verso l'alto appannò quell'accessorio del bagno...
L'acqua verso l'alto? :!: Solo dopo si capisce che è il vapore ma è impossibile! Un rubinetto singolo nel bagno di un bar (quindi gente che entra ed esce in continuazione facendo entrare l'aria esterna) non può creare da solo tutto quel vapore sullo specchio. Come minimo ci vorrebbe un'ora di tempo e una vasca d'acqua calda. E la porta sempre chiusa, come quando si fa il bagno in pratica.
Impossibile quindi che John possa disegnare Parigi sullo specchio.
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite