Tolleranza

Pensieri sul mondo...
Rispondi
Avatar utente
Nicky
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 3628
Iscritto il: 17/07/2006, 14:21

Tolleranza

Messaggio da Nicky »

E' la parola magica, da cui non si prescinde, é la chiave di lettura…ogni essere umano é unico ed inimitabile, ma bisogna imparare a convivere :k:
Resistere, Resistere RESISTEREEEEEE!!!!!
Immagine Immagine Immagine
La Maga Lupacchiotta! Regalo della mia amica Ale…Immagine

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

Oddio ... a me non mi va di imparare a convivere proprio con tutti.....non ne sento il bisogno e non ne vedo la necessità.... :sorry:
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180123
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Maybe ha scritto:Oddio ... a me non mi va di imparare a convivere proprio con tutti.....non ne sento il bisogno e non ne vedo la necessità.... :sorry:
Ma imparare a convivire significa anche rispetto del prossimo e delle opinioni altrui! Credo che queste due parole siano molto legate tra loro! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

La Mente ha scritto: Ma imparare a convivire significa anche rispetto del prossimo e delle opinioni altrui! Credo che queste due parole siano molto legate tra loro! :yes:
Certo ma così è una cosa troppo generalizzata.... :sorry:
Se io vedessi per strada uno che maltratta un animale ti assicuro che il rispetto sarebbe l'ultima cosa che mi verrebbe in mente in quel momento...

E a persone come Alessi che rispetto si può dare?
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180123
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Maybe ha scritto:
La Mente ha scritto: Ma imparare a convivire significa anche rispetto del prossimo e delle opinioni altrui! Credo che queste due parole siano molto legate tra loro! :yes:
Certo ma così è una cosa troppo generalizzata.... :sorry:
Se io vedessi per strada uno che maltratta un animale ti assicuro che il rispetto sarebbe l'ultima cosa che mi verrebbe in mente in quel momento...

E a persone come Alessi che rispetto si può dare?
Infatti il mio era un discorso in generale! ;)
...quelli da te citati rientrano nei "casi particolari" e il più delle volte fanno parte della stupidità umana (giusto per dirne una)...non nella vita quotidiana! :)
Forse sarei intollerante anch'io verso certa gente! :sorry:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 88893
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Credo ci sia parecchia confusione sull'uso del termine tolleranza che troppo spesso viene utilizzata - soprattutto da individui in cattiva fede - come sinonimo SBAGLIATISSIMO di quelle oscenità che sono il buonismo e il perdonismo.

La tolleranza è tutta un'altra cosa, è la base del rispetto verso se stessi e verso il prossimo, oltre che della civiltà e della democrazia.

La tolleranza è la base imprescindibile sulla quale riconoscere a tutti gli stessi diritti e gli stessi doveri.

Senza la tolleranza e le infinite lotte compiute nel corso dei secoli per farla riconoscere come base della convivenza reciproca (dove per convivenza ci si riferisce a persone che si trovano a vivere nello stesso territorio geografico e amministrativo e in senso più esteso sullo stesso pianeta) non saremmo mai arrivati a riconoscere a tutti, senza discriminazione alcuna, quelli che oggi sono i diritti inalienabili della persona.
Parlo del diritto alla libertà di religione, di credo politico, di pensiero e di espressione, di movimento, di scelta nell'ambito personale e professionale (scelta del proprio marito/moglie/compagno/a, scelta della propria professione, del luogo dove vivere, ecc), ecc.

Probabilmente se a un certo punto della storia non fosse prevalsa l'idea della tolleranza, ci staremmo ancora sgozzando tra comuni limitrofi o saremmo impegnati o sgozzare i valdesi e gli ebrei, mentre il padrone delle ferriere di turno si riterrebbe in pieno diritto di applicare lo ius primae noctis a tutte le ragazze del suo territorio, la chiesa starebbe ancora disquisendo sulla presenza o meno dell'anima nelle donne che, naturalmente, sarebbero ancora considerare e trattate alla sola stregua di animali da riproduzione e da lavoro.

Del resto, ogni volta che viene meno il principio di tolleranza si assiste a carneficine spaventosoe e alla perdita totale di ogni forma di civilità.
Un esempio per tutti: la Germania nazista o, in giorni a noi più vicini, la guerra civile nell'ex Jugoslavia


Consiglio a chi voglia saperne di più, soprattutto per evitare di continuare a cadere nell'assurda e pericolosa equazione tolleranza=buonismo, la lettura di un testo assolutamente fondamentale per rendersi conto di che cosa sia veramente la tolleranza: il Trattato sulla tolleranza di Voltaire
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180123
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto:Credo ci sia parecchia confusione sull'uso del termine tolleranza che troppo spesso viene utilizzata - soprattutto da individui in cattiva fede - come sinonimo SBAGLIATISSIMO di quelle oscenità che sono il buonismo e il perdonismo.

La tolleranza è tutta un'altra cosa, è la base del rispetto verso se stessi e verso il prossimo, oltre che della civiltà e della democrazia.

La tolleranza è la base imprescindibile sulla quale riconoscere a tutti gli stessi diritti e gli stessi doveri.

...

Consiglio a chi voglia saperne di più, soprattutto per evitare di continuare a cadere nell'assurda e pericolosa equazione tolleranza=buonismo, la lettura di un testo assolutamente fondamentale per rendersi conto di che cosa sia veramente la tolleranza: il Trattato sulla tolleranza di Voltaire
Mi piace molto quello che hai scritto, Vianne! :yes:
...sono d'accordo sul fatto che spesso e volentieri il termine tolleranza venga associato al termine perdono...forse la differenza è sottile, forse no, sta di fatto che succede così!

Tollerare per me significa accettare tutti i comportamenti, i modi di vivere, le idee degli altri...accettarle, condividerle e grazie al confronto che si crea guardare le cose da un altro punto di vista, aprire la mente e non essere rinchiuso in schemi di pensiero che possono sembrare giusti, ma che in realtà potrebbe essere sbagliati!...si, in parole povere è sinonimo di rispetto degli altri! :yes:


...il libro che hai citato non lo conosco! Di sicuro è una lettura interessante e fa capire le differenze che ci sono! Ti ringrazio per averlo citato! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

Mac La Mente ha scritto:Tollerare per me significa accettare tutti i comportamenti, i modi di vivere, le idee degli altri...accettarle, condividerle e grazie al confronto che si crea guardare le cose da un altro punto di vista, aprire la mente e non essere rinchiuso in schemi di pensiero che possono sembrare giusti, ma che in realtà potrebbe essere sbagliati!...si, in parole povere è sinonimo di rispetto degli altri! :yes:
Quindi tu accetti cose tremende come l'infibulazione solo per rispetto? Scusa Mac ma dalle tue parole traspare questo...
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
Mellon
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 104
Iscritto il: 24/07/2006, 18:30

Messaggio da Mellon »

Chantilly ha scritto:
Mac La Mente ha scritto:Tollerare per me significa accettare tutti i comportamenti, i modi di vivere, le idee degli altri...accettarle, condividerle e grazie al confronto che si crea guardare le cose da un altro punto di vista, aprire la mente e non essere rinchiuso in schemi di pensiero che possono sembrare giusti, ma che in realtà potrebbe essere sbagliati!...si, in parole povere è sinonimo di rispetto degli altri! :yes:
Quindi tu accetti cose tremende come l'infibulazione solo per rispetto? Scusa Mac ma dalle tue parole traspare questo...
Infatti c'è un limite alla tolleranza :rolleyes:
Immagine

FIORAVANTE E NELLA

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180123
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Chantilly ha scritto: Quindi tu accetti cose tremende come l'infibulazione solo per rispetto? Scusa Mac ma dalle tue parole traspare questo...
Oddio! Traspare questo? Aaahhh!!! :ouch: :ouch:
No, assolutamente...non è questo il significato che volevo dare alle mie parole, pensavo fosse chiaro...ho sbagliato ad esprimermi! ;)

...considero l'infibulazione una mancanza di rispetto quindi intollerabile.
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Master
Piccoli Pensieri
Piccoli Pensieri
Messaggi: 46
Iscritto il: 17/07/2006, 23:50
Contatta:

Re:

Messaggio da Master »

Vianne ha scritto:Credo ci sia parecchia confusione sull'uso del termine tolleranza che troppo spesso viene utilizzata - soprattutto da individui in cattiva fede - come sinonimo SBAGLIATISSIMO di quelle oscenità che sono il buonismo e il perdonismo.
(e io qui aggiungerei anche uan marea di altre cose altrettanto dannose)
ARGOMENTO SPLENDIDO


Premetto che ho apprezzato molto il post di vianne che non quoto in toto solo perche` la mia ignoranza in merito di quanto da lei espresso, mi impedisce di dire "sono daccordo in tutto" o "in parte..",quindi preferisco tacere...(e magari mi riprometto di legger eil libro e colmare le lacune).

Invece riguardo all`inizio del post vorrei dire qualcosa perche` da "intollerante" quale sono, il tema mi sta molto a cuore...

Ho semrpe avuto una mente molto "meccanica" e un grande amore per la lingua italiana quindi, visto che parliamo di uso in malafede di una parola molto "potente", mi armo di vocabolario e mi rinfresco il significato del soggetto del contendere:
tolleranza: 1)capacita` fisica di resistere, senza danno, a qualcosa.
2)disposizione ad accettare e rispettare idee e comportamenti diversi dai propri.

premetto che io non considero neinte "casi particolari", il mondo moderno e` costituito da un tale numero di eccessi che preferisco cercare una linea di pensiero e comportamento che guardi l`insieme delel cose senza ecezioni e postille.
Guardando a me stesso noto subito che non ho la capacita` fisica di resistere senza danno a nessun tipo di prepotenza, peggio ancora di intimidazione o repressione, da questo mi reputo intollerante ai reati a sfondo sessuale ad esempio e a tutta la sfera di limitazione dei diritti dei bambini o dei malati, le limitazioni alla diffusione dell`informazione e molte altre cose.
Non lo ritengo una mia scelta, e` che fisicamente la mia vita viene influenzata in motli modi da questi aspetti che mi circondano(non ne elenco miliaia solo per brevita`)
Riguardo al secondo punto, sempre sugli stessi esempi, non trovo in me ne accettazione ne rispetto, posso reputare le persone che compiono detti atti, malati, deviati ecc.. nulla che mi porti a "rispettarli".
L`elenco dei comportamenti ai quali non "resisto senza danno" e che non trovo "rispettabili" e` molto lungo, per questo mi reputo una persona "intollerante".
Considerando pero` tale definizione, mi sentirei poco in pace con me stesso se tollerassi di piu` perche` mi prenderei carico di una responsabilita` notevole, reputando "senza danno" alcune cose oppure dando rispetto(come spesso viene fatto, ricordatevi che corona e lele mora sono "vip" a erika e omar spedivano elttere in carcere ecc...)a persone che non lo meritano.
Ora in conclusione, io sicuramente nel mio elenco sono forse troppo rigido, ne ho a volte visti i difetti, resto cmq convinto che si debba parlare di tolleranza rendendosi ocnto che ogni cosa che tolleri la "aggiungi" al mondo che ti circonda ed e` uina responsabilita` d avalutare con cura e lungimiranza.
chiudo scusandomi del solito post sermone e con una citazione che amo(non ho idea di chi sia):

" se hai la mente troppo aperta il cervello finira` per scivolarti fuori "
Immagine
c'è sempre speranza Il viaggio

Twilight
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 3838
Iscritto il: 26/03/2008, 9:11

Re: Tolleranza

Messaggio da Twilight »

Dopo aver letto le considerazioni sia di Vianne che di Master sono giunta alla conclusione che sono una delle persone più intolleranti che conosco.
In quanto non sopporto quasi più nulla.
Sono intollerante ma non sono razzista, omofoba, discriminante.
Non tollero e basta alcuni comportamenti, idee, usanze, abitudini che hanno le altre persone.
Insomma tutte quelle cose di cui avete parlato fino ad ora ed anche altre.
La meschinità delle persone soprattutto.
Oggi poi sono molto nervosa e sono intollerante perfino verso me stessa il che è tutto dire.

" se hai la mente troppo aperta il cervello finira` per scivolarti fuori "
molto bella
la contrappongo ad una che dice
Spogliati la mente! Passo dopo passo, vedrai tutto più chiaro......
C'è una crepa in ogni cosa.
E' da lì che entra la luce.

(Leonard Cohen)

Avatar utente
Master
Piccoli Pensieri
Piccoli Pensieri
Messaggi: 46
Iscritto il: 17/07/2006, 23:50
Contatta:

Re: Tolleranza

Messaggio da Master »

mmm frase interessante, se la spogli da preconcetti e false aspettative, da desideri indotti dai media e complessi o quant`altro ti allontani da un`onesta visione di te e del mondo.... credo che sia vera pure quella...
Immagine
c'è sempre speranza Il viaggio

Avatar utente
Nicky
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 3628
Iscritto il: 17/07/2006, 14:21

Re: Tolleranza

Messaggio da Nicky »

Vediamo...cominciamo col dire che il termine tolleranza è brutto...perchè tollerare vuol dire accettare di buon grado...è come fare buon viso a cattivo gioco...e a me sta cosa non piace :off:
Il mondo è pieno di colori e sfumature...chiudersi in se stessi non porta a niente..
Con questo discorso io odio...anzi detesto gli idioti...e se sono utili idioti ancora peggio...detesto chi non rispetta gli altri...detesto Alemanno perchè non fa niente per la differenziata....detesto un sacco di cose...detesto chi non rispetta gli altri...
Resistere, Resistere RESISTEREEEEEE!!!!!
Immagine Immagine Immagine
La Maga Lupacchiotta! Regalo della mia amica Ale…Immagine

Avatar utente
Nilleshna
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 10330
Iscritto il: 27/03/2008, 20:31

Re: Tolleranza

Messaggio da Nilleshna »

Io sono una persona che tollera le usanze altrui, se un giapponese mi starnutisce davanti non faccio una piega è la sua cultura, me ne frego del detto comune "sei nel mio paese e ti devi adattare", odio l'egoismo in qualsiasi forma e l'arroganza, secondo me è da queste che derivano tutti i problemi.
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite