Usa,sparatoria in campus: 33 morti

Cosa succede all'estero...
Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Usa,sparatoria in campus: 33 morti

Messaggio da Chantilly »

Sparatoria al campus Virginia Tech, una delle più grandi università d'America: un killer ha ucciso 32 persone, in gran parte studenti, e poi si è tolto la vita. E' il più grande massacro, in una università o altrove, mai causato da una sparatoria negli Usa. Il killer si è ucciso sparandosi alla faccia: il suo volto sfigurato ha complicato il riconoscimento anche perché l'uomo non aveva documenti con sé.

Il killer - descritto da alcuni testimoni come un giovane sui venti anni, dai lineamenti asiatici, con una giacca nera di pelle e un berretto da baseball marrone - si dirigeva verso una classe precisa dell'edificio dove ha aperto il fuoco sugli studenti. ''E' entrato da un'aula all'altra aprendo il fuoco all'impazzata. Sembrava non finire mai. C'era sangue dappertutto", riferisce un sopravvissuto.

Sul posto sono arrivate subito numerose auto della polizia. La Virginia Polytechnic Institute è situata in un'area agricola della Virginia. Secondo la ricostruzione della polizia, la prima sparatoria è avvenuta verso le 7:15 del mattino ora locale (le 13:15 in Italia) in un dormitorio che ospita circa 900 studenti. E' stata seguita da altri spari nell'edificio della Scuola di scienza ed ingegneria. "Abbiamo sentito tra i 40 e i 50 colpi", ha raccontato Josh Wargo, studente di ingegneria, alla Abc. ''Eravamo in classe quando abbiamo sentito urla e spari. Si è scatenato il panico e siamo fuggiti saltando dalla finestra della classe al secondo piano. Una volta a terra ho sentito altri spari colpire anche vetri''.

Secondo alcune testimonianze il killer stava cercando una ragazza. Ma gli inquirenti non sono ancora riusciti a scoprire un motivo per una strage senza precedenti in America. Tutte le lezioni sono state annullate per il momento alla Virginia Tech mentre consulenti psicologici e spirituali sono stati portati nel campus per parlare agli studenti della università, che sono tutti sotto il trauma dell'accaduto. L'università aveva ricevuto la scorsa settimana due minacce telefoniche di attentati che si erano rivelate infondate.

Agenti dell'Fbi stanno partecipando alle indagini e stanno ''seguendo tutte le piste'' ma ritengono improbabile che il massacro possa avere origini terroristiche. La tragedia ha riacceso negli Stati Uniti il dibattito sulla facilità con cui è possibile acquistare armi nel paese, un dibattito che si riapre ogni volta che avvengono episodi del genere ma che non ha visto molto successo da parte di chi vorrebbe regole molto più severe di quelle attuali.


http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/arti ... 7881.shtml
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Ho sentito anch'io questa notizia! Notizia che mi lascia abbastanza sconvolto e senza parole e con una tristezza dentro infinita quando penso alle povere vittime di questo pazzo! :(

Credo sia inutile cercare la causa di quello che è successo in probabili attentati...quello che dovrebbero fare è davvero porre fine e mettere un limite all'acquisto di armi con delle regole ben precise! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

Mac La Mente ha scritto:Credo sia inutile cercare la causa di quello che è successo in probabili attentati...quello che dovrebbero fare è davvero porre fine e mettere un limite all'acquisto di armi con delle regole ben precise! :yes:
Qui in Italia non credo sia mai successa una cosa simile. Il problema è che l'America ha il culto delle armi e dell'autodifesa.... pistole e fucili vengono venduti con troppa facilità. E poi fanno tanto i bigotti se un ragazzo di 17 anni per una volta si ubriaca...
Cioè non dico che bere a 17 anni sia positiva come cosa ma tra ubriacarsi senza coinvolgere altre perssne e uccidere ce ne corre....
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Chantilly ha scritto: Qui in Italia non credo sia mai successa una cosa simile. Il problema è che l'America ha il culto delle armi e dell'autodifesa.... pistole e fucili vengono venduti con troppa facilità. E poi fanno tanto i bigotti se un ragazzo di 17 anni per una volta si ubriaca...
Cioè non dico che bere a 17 anni sia positiva come cosa ma tra ubriacarsi senza coinvolgere altre perssne e uccidere ce ne corre....
Fortunatamente non è mai successa!!! (faccio tutti gli scongiuri del caso affinchè non accada mai!)

Si, è quello che dicevo anch'io! Dovrebbero mettere un freno a questo fenomeno così diffuso dalle loro parti con regole molto più rigide!

L'esempio che hai citato mi fa venire in mente una delle tante contraddizioni presenti in America! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 88032
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Chantilly ha scritto: Qui in Italia non credo sia mai successa una cosa simile. Il problema è che l'America ha il culto delle armi e dell'autodifesa.... pistole e fucili vengono venduti con troppa facilità. E poi fanno tanto i bigotti se un ragazzo di 17 anni per una volta si ubriaca...
Cioè non dico che bere a 17 anni sia positiva come cosa ma tra ubriacarsi senza coinvolgere altre perssne e uccidere ce ne corre....
In Italia grazie al cielo la vendita di armi non è libera. Certo i criminali di professioni se le procurano cmq dove, come e quando vogliono. Ma, almeno per le persone che non hanno legami con la criminalità, è molto difficile se non impossibile procurarsi fucili e pistole. E chi commette questo tipo di stragi è sempre una persona apparentemente normale e non legata alla criminialità...

In Usa hanno il culto delle armi ma soprattutto hanno la lobby economica della produzione e commercio di armi più potente del paese e del mondo. E così la vendita di armi in quel paese è libera ( e in alcuni stati credo sia totalmente libera :unsure:) e si assiste al paradosso per cui per un minorenne è molto più facile andare a comprare una pistola che un pacchetto di sigarette o una birra :crazy: :crazy:

Per quanto riguarda la strage dell'altro giorno, uno dei commenti più folli che abbia sentito è proprio quello dei produttori di armi Usa: secondo loro l'unico modo per evitare che queste stragi si ripetano è rendere la vendita di armi totalmente libera così che i cittadini si possano difendere... :wacko:

A parte il fatto che, vista la loro professione sono totalmente in malafede (è come se i produttori di alcol dicessero che l'unico modo per bloccare le stragi del sabato sera fosse quello di distribuire gratuitamente superalcolici in tutte le discoteche ), ma qualcuno glielo spiega a questi venditori di morte che le armi non sono strumenti di difesa ma strumento di offesa?
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

Forse è un'idea stupida :unsure: ma forse dovrebbero iniziare a pensare di mettere dei metal detector all'ingresso delle scuole ...
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 88032
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Chantilly ha scritto:Forse è un'idea stupida :unsure: ma forse dovrebbero iniziare a pensare di mettere dei metal detector all'ingresso delle scuole ...
Probabilmente potrebbero farlo, però se non è vietato portare armi nelle scuole (e non so se negli Usa lo sia) temo non servirebbe a molto...
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto: In Italia grazie al cielo la vendita di armi non è libera. Certo i criminali di professioni se le procurano cmq dove, come e quando vogliono. Ma, almeno per le persone che non hanno legami con la criminalità, è molto difficile se non impossibile procurarsi fucili e pistole. E chi commette questo tipo di stragi è sempre una persona apparentemente normale e non legata alla criminialità...

In Usa hanno il culto delle armi ma soprattutto hanno la lobby economica della produzione e commercio di armi più potente del paese e del mondo. E così la vendita di armi in quel paese è libera ( e in alcuni stati credo sia totalmente libera :unsure:) e si assiste al paradosso per cui per un minorenne è molto più facile andare a comprare una pistola che un pacchetto di sigarette o una birra :crazy: :crazy:

Per quanto riguarda la strage dell'altro giorno, uno dei commenti più folli che abbia sentito è proprio quello dei produttori di armi Usa: secondo loro l'unico modo per evitare che queste stragi si ripetano è rendere la vendita di armi totalmente libera così che i cittadini si possano difendere... :wacko:

A parte il fatto che, vista la loro professione sono totalmente in malafede (è come se i produttori di alcol dicessero che l'unico modo per bloccare le stragi del sabato sera fosse quello di distribuire gratuitamente superalcolici in tutte le discoteche ), ma qualcuno glielo spiega a questi venditori di morte che le armi non sono strumenti di difesa ma strumento di offesa?
Vero! Fortunatamente in Italia, a parte rari casi, è molto difficile procurarsi delle armi!...credo che questa sia una delle poche cose positive che abbiamo nel nostro paese! :yes:

Già! E' così! E' esattamente come hai detto!...la parola giusta è paradosso!...pongono divieti su qualcosa che comunque potrebbe fare meno male (anche se in realtà è dannosa lo stesso...come il consumo di alcol) e lasciano libera la vendita di armi che è molto molto più dannosa! Mah, non li capirò mai! :!:

Aiuto! Aiuto!...mai sentita una simile stupidaggine! In questo modo non si ridurrebbe il problema anzi, crescerebbe sempre sempre di più! :ouch: :ouch: ...nonono, è impensabile una cosa simile, non siamo mica nel Far West! I venditori farebbero meglio a non parlare! :dry:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Chantilly ha scritto:Forse è un'idea stupida :unsure: ma forse dovrebbero iniziare a pensare di mettere dei metal detector all'ingresso delle scuole ...
Mmmmm...secondo me non servirebbe a molto! Certo, farebbe ridurre il pericolo...ma per quanto? Si troverebbe sempre il modo di introdurle! :ouch:

Sono più propenso a maggiori controlli e leggi più rigide...
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Un'altra notizia che mi lascia abbastanza sconvolto...a quanto pare il killer aveva girato un video e scattato foto su un altro omicidio da lui commesso e spedito il tutto ad un'emittente televisiva! :crazy:

Lo ha rivelato la polizia che sta indagando sul massacro

Virginia: killer aveva inviato video e foto a tv

Tra la prima e la seconda sparatoria Cho Seung Hui ha mandato alla Nbc News un plico con materiale relativo al progetto di strage


Washington - Dopo aver ucciso due persone in un dormitorio del Virginia Tech ma prima di causare la strage nella Noris Hall, lo studente sudcoreano Cho Seung Hui ha spedito all'emittente Nbc News un plico con fotografie, un video e un delirante manifesto sulle ragioni che lo avevano indotto al tragico gesto. Il materiale, un «lungo manifesto multimediale», come lo ha definito il conduttore delle News Brian Williams che ne ha mandate in onda alcune parti nella fascia di prima serata, è un vero e proprio testamento dello sparatore. Il materiale è «inquietante», ha indicato la rete tv americana. «Potrebbe rappresentare una componente importante delle indagini» ha commentato un portavoce dell'Fbi. Cho l'ha spedito, come dimostra il timbro postale, tra la prima e la seconda sparatoria in cui ha ucciso altre 30 persone prima di togliersi la vita. Tra le foto inviate all'emittente ce n'è una in cui Cho Seng Hui compare vestito con un giubbotto militare, in piedi, con le braccia allargate, e nelle mani due pistole.

Spedizione - Il timbro postale sul pacco inviato alla Nbc di New York è stato messo alle 9.01 del mattino (ora locale). Due ore prima Cho Seung-Hui aveva aperto il fuoco una prima volta in un dormitorio dell'università. Mezz'ora dopo avrebbe completato la strage nella zona opposta del campus. I giornalisti della Nbc che hanno visto tutto il materiale inviato dallo studente del Virginia Tech lunedì (ma consegnato alla polizia solo mercoledì) ritengono che gli siano stati necessari almeno sei giorni per montare il video, e che ci potrebbe essere stato l'aiuto di un complice. Ma come ha detto il capo della polizia dello stato della Virginia, Steve Flaherty, il video «rappresenta una componente nuova e di importanza critica per questa inchiesta».

Rabbia - Il plico, indirizzato a Steve Capus, il direttore del telegiornale, include un video in cui il killer parla davanti alla videocamera, a un certo punto fa un vago riferimento al massacro e aggiunge: «questo non avrebbe dovuto succedere». «È difficile seguire quel che dice. Quel che è certo è che parla la lingua dell'odio», ha detto Capus indicando che il messaggio registrato è punteggiato di parolacce ed espressioni di rabbia. Il materiale è stato consegnato alla polizia: «Lo stiamo esaminando» ha detto il portavoce, colonnello Steve Flaherty. Nel plico l'assassino ha inserito anche immagini digitali dove lo si vede impugnare delle armi. La parte scritta del messaggio inviato dallo studente poco prima di commettere la seconda strage comprende invece un «manifesto» pieno di accuse nei riguardi «della gente ricca» e di ammonimenti sul fatto che «intendeva vendicarsi».

Gli studenti - Disgustati e attoniti, a piccoli gruppi gli studenti del Virginia Tech hanno guardato video e foto della strage al campus inviate dal killer alla Nbc. «È una pazzia. Ha ucciso due persone e poi è andato a spedire foto e video, quindi si è preparato alla seconda sparatoria. È pauroso» ha detto Nick Jeremiah, uno dei ragazzi del campus, già laureato. «Non ha senso il suo odio per i ricchi» ha aggiunto Devin Cornwall, 19 anni, che ha guardato la tv insieme a due amici negli alloggi degli studenti. «Sarà strano tornare in classe. Non sarà facile ritornare nelle aule» aggiunge un altro studente Phil Padilla, 20 anni.

fonte: Corriere della sera

Follia allo stato puro. :ouch:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 88032
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Mac La Mente ha scritto:Un'altra notizia che mi lascia abbastanza sconvolto...a quanto pare il killer aveva girato un video e scattato foto su un altro omicidio da lui commesso e spedito il tutto ad un'emittente televisiva! :crazy:

Lo ha rivelato la polizia che sta indagando sul massacro

Virginia: killer aveva inviato video e foto a tv

Tra la prima e la seconda sparatoria Cho Seung Hui ha mandato alla Nbc News un plico con materiale relativo al progetto di strage
Se ho ben capito, ha ucciso 2 persone, ha impiegato 6 giorni per preparare il video da mandare alla tv e poi è andato a fare la strage...

A parte tutti gli altri discorsi che si possono fare su queste notizie, a me viene da chiedermi quanto peso abbia nella folle determinazione di persone come quel ragazzo l'esibizionismo a tutti i costi che le tv e i venditori di videofonini ci hanno insegnato essere la cosa più desiderabile che esista...
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto: Se ho ben capito, ha ucciso 2 persone, ha impiegato 6 giorni per preparare il video da mandare alla tv e poi è andato a fare la strage...

A parte tutti gli altri discorsi che si possono fare su queste notizie, a me viene da chiedermi quanto peso abbia nella folle determinazione di persone come quel ragazzo l'esibizionismo a tutti i costi che le tv e i venditori di videofonini ci hanno insegnato essere la cosa più desiderabile che esista...
Si, è andata così!...se si ripensa a quello che ha fatto lo sia trova assurdo ed impensabile! :ouch:

Oddio, dici che le televisioni e la voglia di apparire possano aver influenzato questo insano gesto?...può darsi! Non bisogna escludere niente!
Secondo me l'ha fatto con un altro fine...si credeva bravo e voleva lasciare un segno dell' "impresa"...come se avesse voluto complimentarsi con se stesso! *stardo! :angry: :angry:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 88032
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Messaggio da Vianne »

Mac La Mente ha scritto: Oddio, dici che le televisioni e la voglia di apparire possano aver influenzato questo insano gesto?...può darsi! Non bisogna escludere niente!
Secondo me l'ha fatto con un altro fine...si credeva bravo e voleva lasciare un segno dell' "impresa"...come se avesse voluto complimentarsi con se stesso! *stardo! :angry: :angry:
Secondo me sì, credo che dietro ci sia anche un enorme esibizionismo. Del resto, fatte le debite proporzioni, qual è il senso che i ragazzini danno al loro mettere su youtube le proprie peggiori "bravate" scolastiche a danno di professori e compagni?

Così come ritengo che dietro ci sia anche la componente *starda, certo!
Dietro a un gesto come quello ci sono tantissime motivazioni che prese singolarmente forse non provocherebbero certe conseguenze. Ma messe tutte insieme e unite alla grande facilità di procurarsi fucili e munizioni provocano e peggiori conseguenze
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

Oggi ricorre l'anniversario della strage al Columbine (che coincidenza, ste due stragi vicine eh?)

Qui un servizio su ciò che successe quel giorno

http://it.wikipedia.org/wiki/Massacro_d ... igh_School
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto: Secondo me sì, credo che dietro ci sia anche un enorme esibizionismo. Del resto, fatte le debite proporzioni, qual è il senso che i ragazzini danno al loro mettere su youtube le proprie peggiori "bravate" scolastiche a danno di professori e compagni?

Così come ritengo che dietro ci sia anche la componente *starda, certo!
Dietro a un gesto come quello ci sono tantissime motivazioni che prese singolarmente forse non provocherebbero certe conseguenze. Ma messe tutte insieme e unite alla grande facilità di procurarsi fucili e munizioni provocano e peggiori conseguenze
Siamo rovinati, Vianne! :(
Viviamo in un mondo che trasmette dei valori abbastanza sbagliati e che non riesce a trasmettere il giusto peso che dovrebbe avere la vita!
Ehhhh (sospiro)...anche quei video e quei gesti sono sinonimo di una società sbagliata! :ouch:

Vero! E' l'intero complesso che comunque determina queste azioni!
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite