Germania, neonazisti entrano in parlamento

Cosa succede all'estero...
Rispondi
Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Germania, neonazisti entrano in parlamento

Messaggio da Mac La Mente »

Berlino - I neonazisti della Npd,aggiudicandosi il 7% circa dei voti nelle regionali oggi, hanno fatto alla grande il loro ingresso nel parlamento regionale del Meclemburgo, il Land ex comunista del nordest della Germania dove si e' votato unitamente alle regionali di Berlino.

Il Meclemburgo - dove nelle precedenti regionali del 2002 la Npd aveva ottenuto solo lo 0,8% dei consensi - diviene cosi' il quarto Land tedesco a registrare nel proprio Parlamento la presenza di deputati dell'estrema destra. Si aggiunge infatti a Sassonia (est, Npd), Brandeburgo (est, Dvu) e Brema (nordovest, Dvu). I neonazisti - che hanno superato lo sbarramento del 5% previsto dalla legge elettorale per l'ingresso in Parlamento - hanno sfruttato al meglio il malcontento sociale e la frustrazione della popolazione di uno dei Laender piu' arretrati e del paese, quello con il tasso di disoccupazione piu' alto (18,2% ad agosto). La Npd (Nationaldemokratische Partei Deutschlands) ha al tempo stesso approfittato della bassa affluenza alle urne, che nel Meclemburgo e' stata oggi del 59% circa, rispetto al 70,6% delle precedenti regionali del 2002.

''Contrasteremo i neri con metodi democratici'', ha detto il premier socialdemocratico Harald Ringstorff (Spd) commentando l'exploit della Npd. Il capolista Npd Udo Pastoers, ha dal canto suo subito promesso una ''politica di opposizione dura'', accusando la coalizione rosso-rossa di essere responsabile della soppressione di ''100 mila posti di lavoro''. ''Faremo una politica di opposizione, non di protesta'', ha aggiunto. Per la loro campagna elettorale - condotta a tratti in modo anche molto aggressivo con atti di intimidazione ai danni di candidati della sinistra - i candidati della Npd del Meclemburgo hanno ottenuto l'appoggio logistico e finanziario dei loro compagni della Sassonia. I temi favoriti sono stati quelli tradizionalmente cari all' estrema destra razzista e xenofoba, a cominciare dall' esaltazione dei valori del lavoro, della famiglia e della patria da salvaguardare, e dall'odio contro gli stranieri.

L'appoggio maggiore la Npd lo trova nei giovani sotto i 30 anni, che costituiscono lo zoccolo duro dell'elettorato di estrema destra. Nel 2005, secondo gli organi della sicurezza, la Npd contava circa 6 mila aderenti. Alla fine degli anni Sessanta 28 mila. Un procedimento di messa al bando di tale formazione neonazista - che diffonde principi di stampo razzista,antisemita e nazionalista - ebbe esito negativo nel 2003.

fonte: ansa

Che tristezza! Che tristezza! Leggere questa notizia e soprattutto l'ultima parte! Ma come, i giovani non hanno capito gli errori commessi nel passato dai nazisti, non hanno capito che discriminando non si arriva da nessuna parte, non hanno capito.....è questa la cosa che mi lascia quell'amaro in bocca difficile da togliere!
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Vianne
Amministratrice
Amministratrice
Messaggi: 88032
Iscritto il: 12/07/2006, 14:38

Re: Germania, neonazisti entrano in parlamento

Messaggio da Vianne »

Mac La Mente ha scritto:Che tristezza! Che tristezza! Leggere questa notizia e soprattutto l'ultima parte! Ma come, i giovani non hanno capito gli errori commessi nel passato dai nazisti, non hanno capito che discriminando non si arriva da nessuna parte, non hanno capito.....è questa la cosa che mi lascia quell'amaro in bocca difficile da togliere!
Purtroppo oltre a non averli capiti (ammesso che li conoscano, cosa di cui dubito fortemente... se sono come gli italiani, di storia contemporanea sanno meno di zero) ritegono che i principi di stampo razzista, la violenza e l'odio siano dei "valori" di cui vantarsi e andare fieri.

E quel che è peggio, è che i giovani tedeschi non sono gli unici a pensarla così :ouch:
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Re: Germania, neonazisti entrano in parlamento

Messaggio da Mac La Mente »

Vianne ha scritto:
Mac La Mente ha scritto:Che tristezza! Che tristezza! Leggere questa notizia e soprattutto l'ultima parte! Ma come, i giovani non hanno capito gli errori commessi nel passato dai nazisti, non hanno capito che discriminando non si arriva da nessuna parte, non hanno capito.....è questa la cosa che mi lascia quell'amaro in bocca difficile da togliere!
Purtroppo oltre a non averli capiti (ammesso che li conoscano, cosa di cui dubito fortemente... se sono come gli italiani, di storia contemporanea sanno meno di zero) ritegono che i principi di stampo razzista, la violenza e l'odio siano dei "valori" di cui vantarsi e andare fieri.

E quel che è peggio, è che i giovani tedeschi non sono gli unici a pensarla così :ouch:
Credo anch'io che non conoscano tanto bene la storia, non dico in maniera approfondita, ma quel tanto che basta per aprire gli occhi, per non farsi soggiogare da ideali...diciamo..."Strani"! :ouch:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
rush
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 332
Iscritto il: 17/07/2006, 14:59

Messaggio da rush »

...... già lo dissi purtroppo

.... a volte ritornano, no ...... non se ne sono mai andati :(

..... ma la domanda è come può appellarsi democrazia una società
le cui fondamenta sono regole contro questo tipo di associazioni ?


..... finchè sarà permesso anche solo creare una corrente
che faccia del razzismo e dell'antisemitismo la propria bandiera,
scusate tanto per chi la pensa diversamente, ma io non mi
stancherò di farmi chiamare comunista ......
...... dentro di noi
la lotta continua
niente sarà più come prima

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 179009
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

rush ha scritto: ..... finchè sarà permesso anche solo creare una corrente
che faccia del razzismo e dell'antisemitismo la propria bandiera,
scusate tanto per chi la pensa diversamente, ma io non mi
stancherò di farmi chiamare comunista ......
...neanch'io! Sono qui, al tuo fianco! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Grenouille
Grandi Pensieri
Grandi Pensieri
Messaggi: 596
Iscritto il: 19/07/2006, 14:41

Messaggio da Grenouille »

io peggio, non solo non mi ci son mai fatta chiamare, ma avevano iniziato gli altri a farlo... e me ne son stancata presto.

Personalmente, per me, l'ideologia è sparita. Non ci credo più alla parte giusta, credo a persone, individui, che pensano e agiscono con buon senso e credendo in quello che fanno, con coerenza. Non appartengo più, non sono no-global, non sono comunista, non sono di sinistra. Guardo agli altri con attenzione e guardo cosa fanno e poi ascolto cosa dicono. E se non dicono ancora meglio. Non ci sono più bandiere per me. Ci sono solo persone intelligenti o persone stupide. Certo, sono limitata, il mio metro non può andare più in là del mio scarso cervellino impreparato, ma a volte oltre al sapere conta il sentire.

Resta soltanto da lavorare, dentro di noi e intorno a noi.

Studiare, parlare, dire anche quando ci sembra di esser gli unici a pensarla diversamente.

Chantilly
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 4924
Iscritto il: 16/07/2006, 14:48

Messaggio da Chantilly »

Grenouille ha scritto:Personalmente, per me, l'ideologia è sparita. Non ci credo più alla parte giusta, credo a persone, individui, che pensano e agiscono con buon senso e credendo in quello che fanno, con coerenza. Non appartengo più, non sono no-global, non sono comunista, non sono di sinistra. Guardo agli altri con attenzione e guardo cosa fanno e poi ascolto cosa dicono. E se non dicono ancora meglio. Non ci sono più bandiere per me.
La penso come te Pagu :)
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Avatar utente
rush
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 332
Iscritto il: 17/07/2006, 14:59

Messaggio da rush »

..... essere comunista oggi non credo significhi soltanto

rifarsi ad ideologie passate e diciamo pure fallite nei

paesi in cui il potere ha reso il comunismo schiavo invece

di renderlo appunto comune ..... cmq non sono così

ferrato per dilungarmi in discorsi politici, semplicemente

essere etichettato comunista oggi prevede di certo

prendere tutte le precauzioni del caso per far sì

che poche persone poco intelligenti influenzino

altre medio intelligenti per tornare indietro nel tempo

e dichiarino guerra alle tante intelligenti .....

:cincin:
...... dentro di noi
la lotta continua
niente sarà più come prima

Avatar utente
Grenouille
Grandi Pensieri
Grandi Pensieri
Messaggi: 596
Iscritto il: 19/07/2006, 14:41

Messaggio da Grenouille »

essere comunista oggi per me è anacronistico :)

e mi spaventa un po' quando ci si schiera dalla parte di quelli più intelligenti....

ma non lo dico con polemica sai, perchè alcune cose secondo me sono ormai solo un retaggio culturale, fan parte di un romanticismo, qualcosa idealizzato da animi sensibili.... purtroppo i fatti sono altri e così queste cose secondo me son diventate solo una questione provata, traguardi personali :) per questo non capisco più il volersi mettere in una massa, in un'etichetta.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite