Rincari e aumenti nella quotidianità

Cosa succede in Italia...
Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Rincari e aumenti nella quotidianità

Messaggio da Mac La Mente »

Approfittando della notizia che ho letto poco e che riporterò in seguito, apro un topic dove sarà possibile segnalare di volta in volta i vari rincari che toccheranno le tasche di noi italiani e che le svuoteranno sempre di più! :dry:

Luce, telefono, gas ecc... ormai non scandalizza più leggere del loro aumento...è come se fosse entrato - insieme ad altre cose - nella vita di tutti i giorni! Anzi...a volte ci si meraviglia che non arrivino aumenti, vero? Siamo all'assurdo! :ouch: :ouch:

Ok, dopo questa piccola premessa...forse utile, forse no...parto con la notizia di un aumento che tocca perfino i pedaggi autostradali! Ri-Assurdo! :crazy:

Ma...perchè si parla sempre di aumento e non di diminuzione? Cioè...dovrebbe anche esserci questo aspetto - che di sicuro non è negativo! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

...ed ecco la notizia accennata poco fa...


Incrementi varieranno in modo diverso a seconda della concessionaria
Autostrade: da gennaio pedaggi +3,6%
Dall'inizio dell'anno i pedaggi autostradali aumenteranno fino a un massimo del 3,61%


Roma - Brutte notizie per chi, dall'inizio dell'anno, viaggerà in autostrada.
Dal primo gennaio infatti i pedaggi autostradali aumenteranno, in modo diverso per ognuna delle concessionarie autostradali, fino al massimo del 3,61% riconosciuto ad Autostrade per l'Italia, la più importante concessionaria autostradale in Italia, appartenente al gruppo Atlantia. Lo ha anticipato il ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro.

Aumenti - Gli aumenti dei pedaggi autostradali riconosciuti a partire dal primo gennaio tengono conto anche del recupero degli aumenti che dovevano partire da gennaio 2007 e furono sospesi; in quel caso il governo aprì un contenzioso con le società di gestione autostradale sul mancato raggiungimento degli obiettivi di investimento previsti dalle convenzioni. Un percorso che ha poi portato alla riforma del settore e al nuovo schema di convenzione unico per i rapporti tra l'Anas e le società di gestione autostradale. Anche in questo caso, ha spiegato il ministro, in diversi casi gli aumenti sono stati sospesi, e in altri sono stati solo parzialmente riconosciuti.
Autostrade per l'Italia aveva richiesto un aumento dei pedaggi del +6,37%: gli è stato riconosciuto solo il 3,61%. Il secondo aumento più alto riguarda la tangenziale di Napoli, che dal primo gennaio aumenterà i pedaggi del 3,22%. Tra le principali concessionarie è previsto un aumento dello 0,85% per la Milano-Serravalle, dell'1,23% per le Centropadane, dell'1,48% per le Autovie Venete, dello 0,68% per la Brescia-Padova e per la Cisa. Tra gli altri aumenti, +2,75% per l'Autobrennero, +2,46% per la Torino-Savona, +2,55% per la Sitaf. Per cinque concessionarie autostradali gli aumenti invece sono stati sospesi.

fonte: Corriere della sera
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Aridaje con gli aumenti! :ouch:

...riporto una notizia (una parte) di sicuro non-positiva che riguarda - questa volta - i beni di prima necessità ovvero il pane e la pasta! Anche questi sono aumentati...e aumenti anche parecchio tan'è che il consumo è diminuito! :ouch:

Pane e pasta, calo record nei consumi
Progressivo aumento dei prezzi, variabili da città a città. Codacons: «Speculazione, spaghetti aumentati del 27%»


Milano - Calo record nei consumi di pane (- 7%) e pasta di semola (- 3,9%). Colpa (anche) dei prezzi troppo alti. È il risultato di un'indagine della Coldiretti, sulla base dei acquisiti domestici degli italiani del panel Ismea Ac Nielsen nei primi dieci mesi dell'anno. Nel 2007 la quantità di pane consumato per uso domestico dagli italiani è scesa per la prima volta sotto il milione di tonnellate. Una riduzione certamente collegata al cambiamento degli stili di vita ma che è stata anche accompagnata - precisa la Coldiretti - da un progressivo aumento dei prezzi, peraltro parecchio variabili da città a città (vedi paragrafo sotto). La Coldiretti deduce che l'andamento dei prezzi al consumo dipende solo in minima parte dal prezzo del grano, fissato su valori internazionali, e incide in misura marginale sul valore finale di vendita. Una differenza che dimostra - conclude Coldiretti - come nella forbice dei prezzi alla produzione e quelli al consumo c'è spazio per garantire un'adeguata remunerazione agli agricoltori senza aggravare i bilanci delle famiglie.

Prezzi - La pasta costa molto a Milano (1,51 euro/kg), Roma (1,31 euro/kg) e Bologna (1,26 euro/kg), meno a Palermo (1,01 euro/kg) e Napoli (1,11 euro/kg) secondo le elaborazioni Coldiretti su dati osservatorio prezzi del governo. Anche per il pane in cima alla lista dei prezzi c'è Milano (3,55 euro/kg) e Bologna (3,39 euro/kg); prezzi più bassi a Palermo (2,53 euro/kg), Roma (2,23 euro/kg) e Napoli (1,88 euro/kg).

fonte: Corriere della sera...dove è possibile leggere la notizie per intero! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
bancarella
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 52018
Iscritto il: 02/12/2007, 15:27

Messaggio da bancarella »

L'aumento del prezzo dei prodotti è diventato normale. Non è sbagliato quando dici che ci preoccupiamo quando non arriva il rincaro, sono riusciti a farci diventare dipendenti anche da questo punto di vista! :ouch:

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

bancarella ha scritto:L'aumento del prezzo dei prodotti è diventato normale. Non è sbagliato quando dici che ci preoccupiamo quando non arriva il rincaro, sono riusciti a farci diventare dipendenti anche da questo punto di vista! :ouch:
Eh già! Siamo dipendenti dai rincari! :dry:

...con il tempo quello che dovrebbe essere considerato anormale viene interpretato come normale! Non è assolutamente giusto questo e anche se ce ne accorgiamo, possiamo fare bene poco perchè purtroppo "il coltello dalla parte del manico" non l'abbiamo noi! :ouch:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

I rincari presenti attualmente influenzano anche il pranzo di Natale e la scelta i prodotti da consumare durante le feste! :yes:

I prezzi in aumento colpiscono le tasche degli italiani che per non spendere troppo, spostano la loro attenzione su prodotti nostrani e dal costo più basso!

Riporto una notizia pubblicata alcune ore fa da "Il Giornale"...

E il pranzo in famiglia costa 30 euro in più

Il caviale meglio lasciarlo mangiare ai russi ricchi, le ostriche ai francesi e il salmone ai nordici. Gli italiani sono diventati meno esterofili in cucina e per il pranzo di Natale e la cena di Capodanno puntano ai prodotti nostrani: per evitare salassi aggiuntivi dopo i rincari di pane, pasta e di quasi gli alimentari, compreso pandori, panettoni e cotechini. Ma per molti non basterà: secondo l’Adoc una famiglia su tre rinuncerà al cenone e si accontenterà di un «cenino», con meno leccornie e poche esagerazioni.

Dal carovita non si scappa. E per comprare tutto quanto serve ad organizzare un cenone degno di questo nome, ogni famiglia spenderà in media dai 165 ai 175 euro, circa 30 euro in più rispetto l’anno scorso. Diverse le cause dei rincari. Innanzitutto pesano gli aumenti speculativi di pane e pasta che poi si sono estesi a catena su tutti gli alimentari. La ciliegina sulla torta è stata la protesta degli autotrasportatori che ha indotto molti negozi ad arrotondare i prezzi, mai più rientrati nella normalità. Ma cosa consumeranno gli italiani durante le festività? Tanto per cominciare oltre cento milioni di panettoni e pandori. Per Capodanno si metteranno in pentola 8mila tonnellate tra zamponi e cotechini. Non possono mancare anche frutta secca, carne, salumi, formaggi e dolci. Indispensabile la pasta: tra spaghetti, agnolotti e tortellini siamo a circa 20mila tonnellate. Tutto per un costo complessivo di quasi sei miliardi di euro.

I numeri impressionano, ma in realtà, quest’anno la spesa globale degli italiani è calata del 10% rispetto al 2006, mentre sulla scelta dei prodotti non ci sono sorprese: il 33% degli acquisti è dedicato alla carne e al pesce, il 20% ai primi piatti e ancora un 20% ai dolci. Vini e spumanti assorbono un altro 10% (si stapperanno 80 milioni di bottiglie), stessa percentuale viene investita in salumi e formaggi mentre un 7% sarà speso per frutta fresca e secca. Tutto come vuole la tradizione italica.

fonte: Il Giornale
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Bleumarine
Pensieri Silver
Pensieri Silver
Messaggi: 1745
Iscritto il: 03/02/2007, 20:16

Messaggio da Bleumarine »

In questo periodo sta aumentando tutto a più non posso. Nel supermercato dove vado a fare la spesa solo nell'ultima settimana il prezzo dei freschi è aumentato almeno del 10% :!:

Avatar utente
bancarella
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 52018
Iscritto il: 02/12/2007, 15:27

Messaggio da bancarella »

Cosa sono i freschi? :)

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

bancarella ha scritto:Cosa sono i freschi? :)
Non vorrei sbagliarmi, ma credo che "i freschi" siano quei prodotti che ogni giorno si rinnovano e non si possono trovare "di conserva"...tipo il pane, il latte ecc...

:)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Celtico
Pensieri
Pensieri
Messaggi: 107
Iscritto il: 02/10/2007, 22:59

Messaggio da Celtico »

Il pane è aumentato, la pasta pure...la benzina fa loro compagnia
siamo diventati vaccinati contro gli aumenti continui e rassegnati...

Ne è la prova che l'italiano medio si indebita anche per le spese
giornaliere. Siamo trascinati verso un consumismo frenetico
proliferano le carte di credito, per saldare c'è sempre tempo
compriamo il gratta e vinci sperando di saldare i debiti.

Spesso non percepiamo dove è la verità. Un telegiornale dice che
la tredicesima se ne va in bolletta e regali, un altro dice che
15 milioni di italiano sono in viaggio. Continuiamo a vivere e a sognare.

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Celtico ha scritto:Il pane è aumentato, la pasta pure...la benzina fa loro compagnia
siamo diventati vaccinati contro gli aumenti continui e rassegnati...
Ha ragione Celtico! Tutti questi aumenti sono legati tra loro in una catena che non fa altro che indebolire il portafoglio e svuotare le tasche delle persone! :dry:

...l'informazione poi non è assolutamente affidabile perchè varia come varia il vento! Va da una parte all'altra e trasmette solo quello che fa più comodo e che il più delle volte non porta da nessuna parte! :ouch:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
Frankenstein
Pensieri Gold
Pensieri Gold
Messaggi: 3532
Iscritto il: 18/04/2007, 17:20

Messaggio da Frankenstein »

Celtico ha scritto:Il pane è aumentato, la pasta pure...la benzina fa loro compagnia
siamo diventati vaccinati contro gli aumenti continui e rassegnati...

Ne è la prova che l'italiano medio si indebita anche per le spese
giornaliere. Siamo trascinati verso un consumismo frenetico
proliferano le carte di credito, per saldare c'è sempre tempo
compriamo il gratta e vinci sperando di saldare i debiti.

Spesso non percepiamo dove è la verità. Un telegiornale dice che
la tredicesima se ne va in bolletta e regali, un altro dice che
15 milioni di italiano sono in viaggio. Continuiamo a vivere e a sognare.
Parole sensate le tue, Celtico.

Percepire la verità non è alla nostra altezza o forse non ne siamo degni; è per questo che l'informazione ci propina notizie false e tendenziose. Si cerca di nascondere la verità.

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

Frankenstein ha scritto: Percepire la verità non è alla nostra altezza o forse non ne siamo degni; è per questo che l'informazione ci propina notizie false e tendenziose. Si cerca di nascondere la verità.
Si cerca di nascondere la verità perchè di sicuro quello che direbbe è spaventoso - se si considerano certi aspetti della società di oggi che non vanno assolutamente bene! :crazy:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Avatar utente
bancarella
Grande Mente
Grande Mente
Messaggi: 52018
Iscritto il: 02/12/2007, 15:27

Messaggio da bancarella »

Mac La Mente ha scritto:
bancarella ha scritto:Cosa sono i freschi? :)
Non vorrei sbagliarmi, ma credo che "i freschi" siano quei prodotti che ogni giorno si rinnovano e non si possono trovare "di conserva"...tipo il pane, il latte ecc...

:)
Grazie Mac La Mente! C'ero arrivato anch'io in un secondo tempo! :)

Frank, si è all'altezza della verità! Ma è più comodo ascoltare altro.

Avatar utente
Mac La Mente
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 180186
Iscritto il: 12/07/2006, 13:20

Messaggio da Mac La Mente »

bancarella ha scritto: Grazie Mac La Mente! C'ero arrivato anch'io in un secondo tempo! :)

Frank, si è all'altezza della verità! Ma è più comodo ascoltare altro.
Capito! :)

...certo che è più comodo ascoltare altro! Non viene offerta la possibilità di venir a conoscenza di altre cose, di altre situazioni e di altri avvenimenti! :dry:

Dal mio punto di vista l'informazione in Italia, il sistema informativo italiano, è tutta/tutto da rifare! :ouch:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite