Indice

Oggi è 18/09/2019, 3:28
Indice Forum Attualità Cronaca Strage di Erba

Strage di Erba

Fatti e misfatti...

Messaggio 06/02/2008, 18:16
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

...un altro piccolo aggiornamento sul processo ai coniugi Romano accusati della strage di Erba! :angry:

Purtroppo la notizia è un po' lunga ed è per questo che "taglio" alcune sue parti che comunque si possono leggere attraverso il link inserito alla fine del messaggio! :)

Luigi Lazzarini era stato minacciato dalla bazzi: «se non sposti l'auto le do fuoco»
«La Castagna terrorizzata dai Romano»
Parla un vicino: «Nell'ultimo periodo Raffaella era terrorizzata dall'idea di litigare con Rosa e Olindo»


Como - Le liti condominiali nella corte teatro della strage di Erba sono state ripercorse da alcuni vicini dei coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi, nel corso dell'udienza di oggi per la strage di Erba.
«Raffaella Castagna era terrorizzata». Così Luigi Lazzarini ricostruisce i rapporti tra la famiglia Castagna e i coniugi Romano accusati della strage.

La testimonianza - Nell'aula al piano terra del tribunale di Como dove è in corso il processo per il quadruplice omicidio, uno degli abitanti della corte di via Diaz, 25 racconta i rapporti tra vicini. «Nell'ultimo periodo - spiega Lazzarini - Raffaella continuava a ripetere al piccolo Youssef di stare attento, di non fare rumore, era terrorizzata dall'idea di litigare con i coniugi Romano». Un rapporto tra vicini non idilliaco. [...]

La sera del delitto - Quanto alla sera dell'11 dicembre 2006 in cui morirono Raffaella Castagna, suo figlio, sua madre e una vicina di casa, Lazzarini ricorda l'assenza dei coniugi Romano. «Stranamente quel lunedì -sottolinea- non c'era la macchina di Romano. Ero sorpreso e ho pensato, strano non ci sono quei rompi c...». [...]

La difesa - La difesa dei due imputati sembra invece intenzionata a voler dimostrare che il giorno del delitto, all’interno dell’abitazione di Raffaella Castagna c’era un estraneo prima del suo arrivo. «Pare che ci sia un testimone - ha detto il difensore Enzo Pacia riferendosi al siriano vicino di casa della vittima Abdul Karim Khaloudf - che dice che c’era rumore dall’appartamento di Raffaella Castagna quando lei non c’era. Traete voi le conclusioni. Forse si comincia a capire che qualcosa da chiarire c’è, io non giudico». «Contraddizioni oggi ce ne sono» ha continuato l’avvocato. In particolare se il siriano ha detto di non avere prestato il proprio cellulare come riferito da un altro testimone potrebbe, secondo la difesa, aprirsi la possibilità di un terzo uomo, ma «le conclusioni - ha concluso Pacia - le lascio a voi».

fonte completa: Corriere della sera
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 19/02/2008, 12:30
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

...e per chi sta seguendo il processo sulla Strage di Erba, ecco un'altro aggiornamento dove vengono riportate alcune dichiarazioni di Romano...

Le dichiarazioni spontanee dell'imputato della strage di Erba
Olindo choc: "Costretto a confessare"
Al processo: «Ho subìto il lavaggio del cervello. I carabinieri mi dissero che sarei uscito in 5 anni»


Como - Tenta di discolparsi. Olindo Romano, imputato per la strage di Erba, in cui oltre a Raffaella Castagna, morirono suo figlio Youssef, la madre della donna, Paola Galli e una vicina di casa, Valeria Cherubini, mentre il marito di quest'ultima, Mario Frigerio, rimase gravemente ferito ma si salvò, durante le sue dichiarazioni spontanee nel corso del processo, ha detto di aver subito «il lavaggio del cervello» per essere indotto a confessare la sua responsabilità nell'eccidio.

Olindo Romano ha raccontato di essere stato sostanzialmente indotto a confessare in un colloquio con i carabinieri, il 10 gennaio del 2007, prima dell'arrivo dei magistrati nel carcere del Bassone di Como. All'udienza è presente anche la moglie di Romano, Rosa Bazzi.

La difesa - Olindo ha voluto ripercorrere le ore precedenti l'interrogatorio con i magistrati, sfociato nella sua confessione, poi ritrattata. «Mi dissero che se mi fossi liberato la coscienza, con il rito abbreviato e altri benefici sarei stato fuori in cinque anni e che mia moglie sarebbe stata immediatamente scarcerata». Quelle parole, riferite oggi, gliele avrebbero dette i carabinieri, intervenuti per prendergli le impronte digitali.
La dichiarazioni di Olindo Romano arrivano dopo una serie di udienze in cui i testimoni dell'accusa hanno invece sottolineato il clima di terrore in cui si viveva nella corte in cui si è consumata la strage.
E difficilmente potranno scalfire le perizie scientifiche che vedono convergere tutti gli indizi verso la responsabilità dei coniugi Romano.

fonte: Corriere della sera
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 19/02/2008, 22:59
Vianne Avatar utente
Amministratrice
Amministratrice

Messaggi: 83653
Località: The dark side of the moon

Mac La Mente ha scritto:
Le dichiarazioni spontanee dell'imputato della strage di Erba
Olindo choc: "Costretto a confessare"
Al processo: «Ho subìto il lavaggio del cervello. I carabinieri mi dissero che sarei uscito in 5 anni»

«Mi dissero che se mi fossi liberato la coscienza, con il rito abbreviato e altri benefici sarei stato fuori in cinque anni e che mia moglie sarebbe stata immediatamente scarcerata».

E secondo lui queste parole dei carabinieri sarebbero un "lavaggio del cervello" o una "costrizione"?
E, sempre secondo lui, - o più probabilmente secondo la strategia creata dal suo avvocato difensore - i giudici dovrebbero credere che un uomo adulto innocente possa essere talmente stupido da accollarsi la responsabilità di un crimine così efferato solo "per essere fuori in 5 anni"?
Ma se uno è innocente proclama ai quattro venti la propria innocenza, altro che autoaccusarsi per "essere fuori in 5 anni"!
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Messaggio 21/02/2008, 18:27
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Vianne ha scritto:
E secondo lui queste parole dei carabinieri sarebbero un "lavaggio del cervello" o una "costrizione"?
E, sempre secondo lui, - o più probabilmente secondo la strategia creata dal suo avvocato difensore - i giudici dovrebbero credere che un uomo adulto innocente possa essere talmente stupido da accollarsi la responsabilità di un crimine così efferato solo "per essere fuori in 5 anni"?
Ma se uno è innocente proclama ai quattro venti la propria innocenza, altro che autoaccusarsi per "essere fuori in 5 anni"!

E' giusto quello che dici; in effetti le dichiarazioni che ha lasciato questo personaggio sono - e le trovo - abbastanza ambigue! :mah:

E' davvero strano che si "accontenti" di una condanna - e non importa il numero di anni - perchè se davvero innocente, non si sarebbe "arreso"! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 22/02/2008, 12:43
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Un altro aggiornamento sul processo che si sta svolgendo in questi giorni sulla strage di Erba. Questa volta sono gli avvocati a dare spettacolo in aula dove - prima dell'inizio - hanno cominciato a scambiarsi battute e a stuzzicarsi! :crazy: ...giustamente il giudice ha lasciato l'aula bacchettando i due protagonisti! E' assurdo. :ouch:

Strage di erba, tensione al processo
Lite tra avvocati, la Corte lascia l'aula
Pesante scambio di battute tra i legali dei Romano e Marzouk. E il presidente se ne va


Como - È cominciata in una atmosfera di forte tensione l'udienza di venerdì del processo per la strage di Erba. Quasi subito, infatti, c'è stato un vibrante battibecco tra uno dei difensori dei coniugi Romano, Enzo Pacia, e il difensore di Azouz Marzouk, Roberto Tropescovino.

Scambio di battute - Pacia ha lamentato che alcuni avvocati «già abbiano emesso condanne in interviste». Tropescovino ha risposto parlando di «attacco personale sconsiderato», per poi affermare: «Il diritto di cronaca è sacrosanto e questo è un attacco inutile e sconsiderato». «Sconsiderato sei tu», ha risposto con veemenza Pacia. Il presidente della Corte d'assise di Como, Alessandro Bianchi, ha lasciato l'aula con i giudici popolari affermando: «Quando avete finito con queste sceneggiate riprendiamo».

Legali turbati - La difesa dei Romano si è detta «molto turbata» dall'atteggiamento degli avvocati delle parti civili che continuano a rilasciare interviste sulla condanna certa di Olindo e Rosa Bazzi, accusati del quadruplice omicidio di Erba. L'avvocato Enzo Pacia, che difende i coniugi, preannuncia «istanza di remissione». «Comincio ad essere molto turbato - ha detto l'avvocato in aula - nessuno può ignorare che vengano pronunciate sentenze da parte di avvocati che rappresentano l'accusa». La difesa per ora ha solo preannunciato istanza di remissione e quindi la possibilità che il processo possa essere celebrato in un'altra città e ha chiesto al presidente della Corte d'Assise, Alessandro Bianchi, di «intervenire perché si finisca di processare i nostri assistiti - sottolinea Pacia - fuori da quest'aula».

Tavaroli testimone - Oltre alle testimonianze di Carlo Castagna, di suo figlio Pietro e di Azouz Marzouk, nel pomeriggio è prevista, nel processo per la strage di Erba, anche la deposizione dell'ex responsabile della security Telecom, Giuliano Tavaroli. Nel carcere del Bassone di Como ricevette infatti le confidenze di Olindo Romano, imputato per la strage con la moglie Rosa. Tavaroli, che all'epoca era detenuto nell'ambito dell'inchiesta milanese sulle indagini illegali del servizi, durante le indagini sulla strage di Erba rivelò che Olindo Romano gli aveva confidato di essere responsabile dell'eccidio.

fonte: Corriere della sera
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 22/02/2008, 14:52
Chantilly Pensieri Gold
Pensieri Gold

Messaggi: 4924
Località: La Tana dei Weasley
L'importante è che dopo tutti sti teatrini quei due esseri ignobili marciscano in galera. Divisi.
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Messaggio 22/02/2008, 18:41
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Chantilly ha scritto:
L'importante è che dopo tutti sti teatrini quei due esseri ignobili marciscano in galera. Divisi.

Si, sono d'accordo!...perchè se non dovesse andare a finire così sarebbe davvero assurdo e scandaloso! :angry:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 26/02/2008, 12:41
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

...e il processo continua...ha testimoniato uno dei sopravvissuti alla strage e ha riconoscito in Romano il colpevole! :yes:

Romano in carcere: «meglio fare il kamikaze»
Erba: «E' Olindo l'uomo che mi ha aggredito»
La testimonianza dell'unico sopravvissuto, Mario Frigerio: «Si aprì la porta di casa Castagna apparve Olindo»


Como - L'ha riconosciuto. E' Olindo Romano l'autore della strage di Erba, in cui morirono tre donne e un bambino. «Scendemmo io e mia moglie verso la casa della signora Castagna. Si aprì la porta ed apparve una persona: era il mio vicino di casa, il signor Olindo Romano». Così il sopravvissuto alla strage di Erba, Mario Frigerio, ha riconosciuto in aula Olindo Romano come quello che fu il suo aggressore, la sera dell'11 dicembre 2006.

Olindo - In precedenza aveva testimoniato al processo uno dei secondini. «Meglio arruolarsi nelle Brigate Rosse, meglio fare il kamikaze»: Olindo Romano commentò così in carcere la messa in onda della fiction sulla strage di Erba da parte del programma Matrix. È quanto ha riferito nella sua testimonianza al processo per la strage di Erba il comandante degli agenti di Polizia penitenziaria del carcere di Como, Marco Santoro, con il quale l'ex netturbino si giustificò dicendo che si era trattato di un «momento di nervosismo». «Ammazzare una persona non è così male - avrebbe detto Olindo, nei confronti del quale fu redatto un rapporto dall'Amministrazione carceraria -. Viene voglia di farlo ancora». «Contestai a Romano e Tavaroli (ex responsabile della security Telecom ndr.) il loro comportamento - ha detto Santoro - perchè parlavano dalle celle e questo disturbava i detenuti. Consegnai a Romano una copia del regolamento per invitarlo ad abbassare la voce. Mi disse che aveva problemi d'udito».

fonte: Corriere della sera
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 01/03/2008, 23:00
Chantilly Pensieri Gold
Pensieri Gold

Messaggi: 4924
Località: La Tana dei Weasley
Non so se sono l'unica... ma quando li vedo in tv, soprattutto lei, mi sale un nervoso.... le darei tanti di quei ceffoni in modo si togliesse quel sorrisetto..
Ora, e te pareva! la difesa vuole chiedere la perizia psichiatrica per Rosa Bazzi.
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Messaggio 02/03/2008, 14:21
bancarella Avatar utente
Grande Mente
Grande Mente

Messaggi: 50316
Mi aspettavo una mossa così da parte dell'avvocato. Se la corte accetta la perizia, sbaglia. :ouch:

Messaggio 02/03/2008, 17:06
Frankenstein Avatar utente
Pensieri Gold
Pensieri Gold

Messaggi: 3425
bancarella ha scritto:
Se la corte accetta la perizia, sbaglia. :ouch:

Sarebbe un'ulteriore dimostrazione di chi comanda realmente in aula: gli avvocati.

Messaggio 03/03/2008, 15:54
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Un ulteriore aggiornamento sul processo in corso ai coniugi Romano per la Strage di Erba. Ha testimoniato la donna mettendosi a piangere sul banco dei testimoni...

Riporto una parte dell'articolo pubblicato oggi su Repubblica, consiglio di leggerlo per intero! :yes:

Dichiarazioni spontanee per la moglie di Olindo, che ha chiesto di lasciare subito l'aula
"Non odiavamo così tanto Raffaella, abbiamo sempre cercato di aiutarla"
Strage di Erba, Rosa piange: "Non abbiamo fatto niente"


Como - "Io e Olindo non siamo mai saliti. Non abbiamo mai fatto niente. E' stata tutt'un'altra persona". Tra i singhiozzi, esausta, Rosa Bazzi, imputata con il marito Olindo Romano per la strage di Erba, ha respinto tutte le accuse rilasciando oggi in aula dichiarazioni spontanee nell'udienza al Tribunale di Como.

[...]

"Ci hanno fatto vedere le foto, i carabinieri, di come era successo - ha proseguito - Quando siamo stati portati in carcere e interrogati, ce le hanno fatte vedere ancora. So che faccio fatica, un aiuto importantissimo l'ho da persone interne al carcere... Non siamo mai stati dei criminali". "Ci dicevano di dire sempre così perché avremmo avuto una pena ridotta... Per me Olindo è tutto, mi ha aiutato nei momenti difficili. Lo sta facendo ancora adesso. Mi hanno detto che lo mettevano su un furgone e non lo vedevo più. In quel momento lì mi sono detta: 'Ditemi cosa devo dire e lo dico, però non portatemi via l'Olindo'", ha detto ancora Rosa Bazzi, e in quel momento le lacrime sono più evidenti.

[...]

fonte: Repubblica
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 05/03/2008, 0:18
Chantilly Pensieri Gold
Pensieri Gold

Messaggi: 4924
Località: La Tana dei Weasley
Ne stanno parlando a Matrix su canale 5.
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Messaggio 05/03/2008, 0:23
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Chantilly ha scritto:
Ne stanno parlando a Matrix su canale 5.

Grazie Chantilly! :) ...ho acceso la tv in questo momento! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 05/03/2008, 11:59
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Chantilly ha scritto:
Ne stanno parlando a Matrix su canale 5.

Ne ho guardato un pezzettino. Mi sono fermato quando - commentando l'incidente del poliziotto e della busta (esplosiva, giusto?) indirizzata a lei - ha detto: "Vogliono uccidermi come io ho ucciso!" :angry:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

PrecedenteProssimo

Indice Forum Attualità Cronaca Strage di Erba

cron