Indice

Oggi è 09/12/2019, 20:18
Indice Forum Il Pentagramma Artisti E' morto Mario Merola...

E' morto Mario Merola...

Topic dedicati agli artisti

Messaggio 12/11/2006, 22:55
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

Napoli - E' morto Mario Merola. Il 're della sceneggiata', nato a Napoli il 6 aprile del 1934, era ricoverato da martedì 7 novembre, in gravi condizioni per un'insufficienza cardio-respiratoria all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Il suo stato era subito stato definito "gravissimo" dai familiari. In tarda serata, però, il figlio aveva parlato di un certo miglioramento e aveva rivelato che gli veniva fatta ascoltare 'cent'anni', una canzone a lui molto cara.

Le sue condizioni erano rimaste critiche fino a ieri, quando il bollettino medico parlava di funzioni vitali generali mantenute sufficientemente valide dai trattamenti farmacologici, con la prognosi riservata. "Papà si è svegliato", aveva fatto sapere nel pomeriggio il figlio Roberto, commentando così l'uscita dal coma farmacologico del padre. Il cantante aveva anche aperto gli occhi. Non potendo parlare, poiché era intubato, a gesti aveva rassicurato il figlio Francesco presente nella stanza.

Mario Merola, famoso come ultimo rappresentante del genere popolare della sceneggiata, circa due anni fa aveva già avuto gravi problemi cardiaci ed era stato a lungo ricoverato presso l'ospedale "Vecchio Pellegrini".

Tanti gli amici provenienti da Napoli e da ogni angolo della provincia, che hanno raggiunto l'ospedale in questi giorni. Fra gli artisti si sono visti anche Luca Sepe, Franco Ricciardi, Antonio Ottaiano, Enzo Di Domenico, Mauro Nardi e Rita Siani, con la quale Merola ha inciso di recente un singolo dal titolo Resta con me. Folla di fan e curiosi davanti all'ospedale, tanto che si è reso necessario l'intervento dei vigili urbani per disciplinare il traffico.

Merola si era sentito male mentre si trovava in casa ed era stato trasportato in ospedale con un'ambulanza. Le sue condizioni sono apparse da subito molto critiche. Il cantante era stato colpito da un lieve malessere già nella serata di lunedì, secondo quanto riferito da uno dei figli: la famiglia aveva attribuito la causa di un forte disturbo di stomaco ad alcuni frutti di mare, mangiati a cena. In mattinata Roberto, il figlio maggiore del cantante, aveva accompagnato una prima volta suo padre all'ospedale, per un controllo. Merola però, era tornato a casa. Nel pomeriggio di martedì, la situazione si è progressivamente aggravata, fino alla necessità di ricorrere al 118.

Nato a Napoli 72 anni fa, figlio di un ciabattino, fin da ragazzo, nell'immediato dopoguerra, Merola aveva lavorato come stivatore al porto di Napoli. Anche su incoraggiamento dei colleghi, che apprezzavano le sue doti canore, aveva iniziato a esibirsi come cantante nel repertorio classico della canzone napoletana, raggiungendo nel giro di pochi anni un notevole successo, prima a Napoli e poi nel resto d'Italia e all'estero. Tra i suoi cavalli di battaglia, 'Guapparia' e 'O' Zappatore'.

In un'irrefrenabile attività lavorativa, negli anni Sessanta ha realizzato dischi, si è esibito in spettacoli, matrimoni, feste private. E' talent-scout (scopre il giovane Massimo Ranieri) e tra gli anni Settanta e Ottanta rilancia la sceneggiata napoletana. Allo stesso tempo, si cimenta anche come attore in produzioni ispirate perlopiù a storie di cronaca nera (Sgarro alla camorra) o alla sceneggiata (Lacreme napulitane). Molte le apparizione televisive e gli spettacoli all'estero, in Europa e Nord America, in particolare per il pubblico di origine italiana.

Degli anni Ottanta è il successo del brano Chiamate Napoli 081, negli anni Novanta è vicino alle prime esperienze canore di Gigi D'Alessio (che gli dedicherà la canzone 'Cient'anne!') e ha interpretato il brano 'Futteténne' con Cristiano Malgioglio. Riscoperto dalla regista Roberta Torre nel suo film 'Sud Side Stori', nel 2003 presta la sua voce per il cartoon 'Totò Sapore e la Magica Storia della Pizza', diretto da Maurizio Forestieri. Negli spettacoli più recenti si è esibito spesso insieme al figlio Francesco Merola.

fonte: Repubblica
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 12/11/2006, 22:58
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

...pur non conoscendolo tanto, lo ricorderò sempre così...

Immagine

Zappatore

Felicissima sera
a tutte 'sti signure 'ncravattate
e a chesta cummitiva accussi allera
d'uommene scicche e femmene pittate
chesta e' 'na festa 'e ballo
tutte cu 'e fracchisciasse 'sti signure
e' i' ca so' sciso 'a coppa sciaraballo
senza cerca' o permesso abballo i' pure
chi so che ve ne 'mporta
aggio araputa 'a porta
e so' trasuto cca'
musica musicante
fatevi mordo onore
stasera miezo a st'uommene aligante
abballa un contadino zappatore
no signore avvocato
sentite a me nu ve mettite scuorno
io pe' ve fa' signore aggio zappato
e sto' zappanno ancora notte e ghiuorno
e so' duje anne duje
ca nun scrive nu rigo a casa mia
vossignuria se mette scuorno 'e nuje
pur'i mme metto scuorno 'e 'ossignuria
chi so' dillo a 'sta gente
ca i' songo nu parente
ca nun 'o puo' caccia'
musica musicante
ca e' bella ll'alleria
i' mo ve cerco scusa a tuttuquante
si abballo e chiagno dint' 'a casa mia
mamma toja se ne more
o ssaje ca mamma toja more e te chiamma
meglio si te 'mparave zappatore
ca o zappatore nun s''a scorda 'a mamma
te chiamma ancora "gioia"
e arravugliata dint' 'o scialle niro
dice "mo torno core 'e mamma soia
se venne a piglia ll'urdemo suspiro"
chi so vuje mme guardate
so' 'o pate i' songo 'o pate
e nun mme po' caccia'
so' nu faticatore
e magno pane e pane
si zappo 'a terra chesto te fa onore
addenocchiate e vaseme 'sti mmane.

:fiore: :fiore: :fiore:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 13/11/2006, 1:09
Vianne Avatar utente
Amministratrice
Amministratrice

Messaggi: 84487
Località: The dark side of the moon

Anch'io non lo conoscevo se non di nome, però so che ha significato tanto per la musica tradizionale

:( :fiore:
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Messaggio 13/11/2006, 11:51
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

...un piiccolo aggiornamento riguardante i funerali...


Napoli - Saranno celebrati domani nella chiesa del Carmine a Napoli i funerali di Mario Merola. La salma ha lasciato poco dopo le 9 la camera ardente dell'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove il cantante e' morto ieri sera ed e' diretta nella chiesa di piazza Mercato. Fino alle tre di questa notte una folla commossa di fan ha reso omaggio alla salma del popolare cantante.

Napoli si ferma
L'anima della sua citta', la lotta tra il buono e ''o malamente'', Mario Merola li ha sempre raccontati: con il sorriso. Lui, il re della sceneggiata, metteva il cuore, la passione in tutto quello che faceva. Era impetuoso, diretto e forse non e' un caso se la sua morte sia arrivata proprio nel giorno in cui, dopo tanto, aveva aperto gli occhi. Quasi un segnale, l'ennesimo, della sua voglia di vivere. E' morto cosi', a 72 anni, Mario Merola. Tra l'affetto di chi durante tutta la sua carriera non lo ha mai abbandonato.

Come i suoi fan che lo hanno seguito in tutto il mondo. E che anche in questi giorni, da quando martedi' scorso era stato ricoverato all' ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia (Napoli), il loro amore lo avevano scritto su degli striscioni: ''vivi per te e per noi''. Ci ha provato, il re della sceneggiata, a vivere. Ma questa volta la storia non e' finita come nel luglio scorso, quando si era diffusa la notizia che fosse morto e invece proprio lui aveva risposto al telefono di casa. E a chi chiedeva notizie di Mario Merola, senza batter ciglio, aveva risposto: ''No, non sono morto. Anzi, a dire la verita', oggi mi sento proprio bene''.

Ieri, invece, non e' andata cosi'. Il ''combattente'', come lo aveva definito qualche giorno fa il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, ha smesso di combattere. Del resto, lui alla vita dura, alla vita vissuta, e' sempre stato abituato. Da quando, da aiuto cuoco a scaricatore di porto, la vita e' stato costretto a guardarla dritto in faccia. Come dire: la prima sceneggiata di cui e' stato protagonista e' stata, in fondo, la sua stessa vita. C'e' chi, come l'attore Gino Rivieccio, alla notizia della sua morte ha detto che se ne va la Napoli buona, generosa. ''E' come se, aprendo la finestra di casa mia non vedessi piu' il Vesuvio'', ha esordito. Si' perche' Mario Merola, in fondo, ha da sempre rappresentato il volto di Napoli, quello che sorride. Che racconta con gli occhi, prima ancora che con le parole, l'amore, la mamma, il tradimento, l'amicizia e anche la malavita. ''Era straordinario interprete dell'anima popolare di Napoli'', ha detto stasera il governatore Bassolino, ''se ne va una bandiera'', ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale della Campania Sandra Lonardo.

In tanti, tantissimi, immediatamente dopo la sua scomparsa, sono accorsi all'ospedale San Leonardo. In tanti, centinaia, soprattutto giovani, hanno voluto dedicargli un ultimo saluto e hanno riempito la cappella dell'ospedale adibita a camera ardente. C'e' anche chi, a Merola, stasera, gli ha portato una pizza con sopra scritto ''Grande Mario''. Gente comune accanto a comici come Angelo Di Gennaro, Alessandro Siani, cantanti neomelodici. Nel reparto di rianimazione del nosocomio napoletano, Merola era arrivato martedi' scorso, per problemi cardiorespiratori. Il direttore del centro di rianimazione Aniello De Nicola ha parlato di uno ''schock cardiogeno a seguito di una fortissima gastrinterite''. Il suo cuore era malato da tempo e oggi proprio non ce l'ha fatta a subire ben quattro arresti cardiaci. Da allora, da quel giorno, Napoli, la Campania, l'Italia intera e' stata con il fiato sospeso. Nel pomeriggio di oggi, ad un certo il punto, Merola ha aperto gli occhi. Il figlio Francesco ha urlato: ''papa' si e' svegliato''. Poche ore dopo, alle ore 21.30, Merola ha deciso di chiudere quegli stessi occhi. Per sempre. La figlia ha urlato ''Tu si nu mito''. In quel momento, Napoli, tutta intera, ha sicuramente pianto e forse, anche se a bassa voce, avra' cantato, in suo onore, quelle sue canzoni che hanno segnato la storia, ''I figli so piezz 'e core'' e ''Lacrime napulitane''. Che hanno segnato la sua storia come quella di tanti, tantissimi altri.

fonte: ansa

:fiore:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 14/11/2006, 14:24
frappa Pensieri
Pensieri

Messaggi: 390
mio padre lo stimava tantissimo.realmente se n'è andato un personaggio molto importante per napoli..

Messaggio 14/11/2006, 23:02
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

frappa ha scritto:
mio padre lo stimava tantissimo.realmente se n'è andato un personaggio molto importante per napoli..


Si, era un'icona per Napoli...e non solo! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 12/11/2007, 18:32
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

...è trascorso un anno da quando non c'è più! :(

Mi sembra giusto ricordarlo lasciando un fiore per il Grande Mario! :fiore: :fiore:

Immagine
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 12/11/2007, 20:59
Vianne Avatar utente
Amministratrice
Amministratrice

Messaggi: 84487
Località: The dark side of the moon

Come ho scritto l'anno scorso, non lo conosco se non di nome, però voglio lasciare lo stesso un fiore nell'anniversio della sua morte :fiore: :fiore: :fiore:
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Messaggio 12/11/2007, 23:24
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

Vianne ha scritto:
Come ho scritto l'anno scorso, non lo conosco se non di nome, però voglio lasciare lo stesso un fiore nell'anniversio della sua morte :fiore: :fiore: :fiore:

Grazie Vianne! :)

...la mia conoscenza non è cresciuta rispetto all'anno scorso, ma da quel poco che so su di Lui, merita davvero! :fiore: :fiore:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 08/07/2008, 0:59
LeD Avatar utente
Pensieri
Pensieri

Messaggi: 120
Località: Napoli

grandissimo Merola!!! :hihi:

I suoi film ormai non hanno più quel pathos che potevano avere per le generazioni precedenti (ricordo mio nonno che se commuoveva davanti allo Zappatore).
da me li trasmettono spesso e mi spancio dalle risate come un matto!! :hihi: :hihi:
quando muoio tu portami il caffè, vedrai che resuscito come Lazzaro (Eduardo De Filippo)

Messaggio 08/07/2008, 11:19
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

LeD ha scritto:
grandissimo Merola!!! :hihi:

I suoi film ormai non hanno più quel pathos che potevano avere per le generazioni precedenti (ricordo mio nonno che se commuoveva davanti allo Zappatore).
da me li trasmettono spesso e mi spancio dalle risate come un matto!! :hihi: :hihi:
Onestamente lo ricordo molto vagamente con attore...è da un po' che non mi soffermo a guardare un suo film anche perchè qui è esattamente il contrario...non li trasmettono tanto, sono quasi dimenticati e questo è davvero un peccato! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 08/07/2008, 14:27
Vianne Avatar utente
Amministratrice
Amministratrice

Messaggi: 84487
Località: The dark side of the moon

LeD ha scritto:
grandissimo Merola!!! :hihi:

I suoi film ormai non hanno più quel pathos che potevano avere per le generazioni precedenti (ricordo mio nonno che se commuoveva davanti allo Zappatore).
da me li trasmettono spesso e mi spancio dalle risate come un matto!! :hihi: :hihi:

Sbaglio o Gigi D'Alessio è stato lanciato proprio da Mario Merola in uno dei suoi film? :unsure:
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Messaggio 08/07/2008, 16:59
LeD Avatar utente
Pensieri
Pensieri

Messaggi: 120
Località: Napoli

Sbaglio o Gigi D'Alessio è stato lanciato proprio da Mario Merola in uno dei suoi film? :unsure:


già già purtroppo è stato lanciato in un film e non dalla finestra!! :hihi: :hihi: :hihi:
tra parentesi il film era patetico e inguardabile come pochi :prrr: :prrr:
quando muoio tu portami il caffè, vedrai che resuscito come Lazzaro (Eduardo De Filippo)

Messaggio 08/07/2008, 18:42
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

Vianne ha scritto:
Sbaglio o Gigi D'Alessio è stato lanciato proprio da Mario Merola in uno dei suoi film? :unsure:
Davvero? Oh my God, questa cosa non la sapevo! :wacko:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 08/07/2008, 18:43
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 174099
Località: www.libera-mente.net

LeD ha scritto:
già già purtroppo è stato lanciato in un film e non dalla finestra!! :hihi: :hihi: :hihi:
tra parentesi il film era patetico e inguardabile come pochi :prrr: :prrr:
Aaaaaahahahah...questa è troppo bella! Se fosse stato lanciato dalla finestra, saremmo stati tutti moooooolto più contenti! :angel: :lol:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia


Indice Forum Il Pentagramma Artisti E' morto Mario Merola...

cron