Indice

Oggi è 22/08/2019, 3:01
Indice Forum La penna e la tela Al museo Leonardo: il mistero del Cenacolo svelato da una sinfonia

Leonardo: il mistero del Cenacolo svelato da una sinfonia

Parliamo d'arte...

Messaggio 09/04/2007, 0:50
Brillianttrees Avatar utente
Pensieri Silver
Pensieri Silver

Messaggi: 2379
Località: Trancia di Campagna

Scritto da Biagio Valerio
domenica 01 aprile 2007

GALATONE- Salento magico e misterioso: in una cittadina in provincia di Lecce, due artisti (lui musicista, lei pittrice) affrontano uno dei più grandi geni della Storia, un personaggio che amava disseminare indizi nella sue opere d'arte, veri e propri patrimoni dell'Umanità. I due, infatti, "sfidano" l'Ultima Cena di Leonardo Da Vinci e ne escono vincitori contribuendo ad arricchire il mito intorno al grande maestro del Rinascimento. In questa pagina vi proponiamo l'intervista completa ai due studiosi, le immagini rivelatrici della scoperta, un approfondimento sul Cenacolo vinciano. Speriamo di darvi presto altre notizie su questo affascinante argomento; Intanto vi invitiamo a scrivere il vostro parere e i vostri contibuti su questa vicenda a info@portadimare.it: "gireremo" per voi le mail ai due studiosi.

“Decodificano” l’Ultima Cena di Leonardo, una delle opere d’arte più famose dell’Umanità, come se fossero due 007 della Storia. E ne ricavano una partitura musicale e una misteriosa - e nello stesso tempo illuminante – “voce” nella lingua dell’Antico Testamento.
In un remoto angolo del mondo conosciuto c’è chi risolve i dilemmi, artistici e filosofici, di un genio che ha lasciato la sua impronta – profondissima – nei secoli: Leonardo da Vinci.
Avvisiamo, inoltre, i lettori più esigenti: qui Dan Brown non ha diritto di cittadinanza. Questa che nasce alla periferia di Galatone, nel leccese, è una storia vera, miscuglio di scienza, musica e passione per l’arte.
A raccontarci tutto sono due coniugi, in sintonia famigliare e concettuale, visto che lui è musicista jazz (vincitore del '99 del Leone d'Oro a Venezia con un gruppo sardo, i Dpf) e lei artista laureata all’Accademia: Giovanni Maria Pala, originario di Ozieri, provincia di Sassari, e Loredana Mazzarella.


Immagine

Dal loro racconto emerge una storia apparentemente fantastica ma che poggia su una serie sbalorditiva di “incastri” e coincidenze – alcuni casuali ed altri strettamente scientifici – che disegnano una strada maestra verso la lettura “a strati” del capolavoro leonardesco che viene "risolto" come un sommo enigma, svelato come un intricato codice segreto. Quasi che si tratti di un vero e proprio supporto multimediale ante litteram che racchiude video, audio e preghiera.
E partiamo con il racconto: “era il 2003 – dice Gianmario – quando ascolto una notizia su un canale Rai. Apprendo, dunque, che secondo alcuni studiosi il Cenacolo cela una musica e, da musicista, me ne interesso subito”. Così incomincia – in verità anche per gioco – la sfida: Gianmario e Lorella cercano immagini, riuniscono un buon apparato iconografico, mettono tutto su computer. E parte l’indagine su Gesù.
“Senza spiegare tutti i particolari che saranno oggetto di un libro di prossima pubblicazione – spiega il musicista – ho individuato nella tovaglia rappresentata nel dipinto un possibile pentagramma che, ribaltato sui personaggi presenti, restituisce miracolosamente un rigo musicale, una partitura”.
Ed è il primo ciclo di insonnia che prende il nostro Gianmario visto che questa prima scoperta lo mantiene sveglio per diverse notti. La musica, infatti, gira che è un piacere: sintetizzata simulando un organo a canne – strumento per musica sacra utilizzato già dal Rinascimento – la sinfonia è celestiale. Basta ascoltarla per rendersi conto che si possa trattare, plausibilmente, di un inno Dio. L’adagio è, infatti, solenne, austero, dà i brividi. Ed è il primo mistero rivelato.
“Sono tutte minime e semiminime – dice Pala – anche la tonalità frigia rientra nei canoni dell’epoca. E tutto ciò rivela un particolare trascurato dagli studiosi del genio di Vinci: in una lettera di presentazione di Ludovico il Moro viene dipinto, è il caso di dire, anche come ottimo suonatore di lira e conoscitore sopraffino di musica”.
Pittore, scultore, architetto, ingegnere, matematico, anatomista, musicista, inventore e scienziato, dunque. Incarnò a pieno lo spirito universalista della sua epoca, portandolo alle maggiori forme di espressione nei più disparati campi dell'arte e della conoscenza.
“Ma lo hanno studiato anche troppi scienziati – interviene Lorella – mentre le sue opere, e in particolare il Cenacolo, sono poesie mute”. E a cui loro stanno insegnando a parlare. Oltre alla musica, infatti, c’è la voce.
“Altra strana scoperta – continua Gianmaria – ottenuta con un’ulteriore prova sul campo. Unendo le note, cioè, e utilizzando qualche accortezza per leggere la scrittura di Leonardo, è venuta fuori una sequenza”. Sembrano lettere.

Così arriva in soccorso la Teologia e la conoscenza delle Sacre Scritture.
Prima padre Salvatore Palmisano, dei frati minori del convento della Madonna della Grazia di Galatone. Che, però, offre a sua volta un contatto molto autorevole: padre Luigi Orlando, professore di Sacra Scrittura nella Facoltà Teologica pugliese di Bari e alla Pontificia Università Antoniana di Roma.
A lui giunge questo foglio misterioso e il mistero più non è tale: secondo il docente si tratta di aramaico, l’antica lingua ebraica. Sono tutte consonanti e hanno senso compiuto: “Il significato del testo contestualizzato nell’Ultima Cena – scrive padre Luigi – si presta a molteplici spiegazioni teologiche che per ora lasciamo sospese in attesa di ulteriori riscontri”.
Ed un significato c’è, bellissimo, intenso, profondo: chi l’ha letto ne è rimasto folgorato. La traduzione è, anche questa, un inno a Dio. I due significati fondamentali, comunque, confermano la figura di Cristo quale redentore dell'Umanità. Ma perché mai Leonardo dovrebbe aver fatto tutto questo, perché rendere "multidimensionale" la sua già immensa arte?
La risposta, filosofica, la fornisce proprio lui attraverso Lorella: "Così come una giornata ben spesa porta ad un lieto sonno, così una vita ben spesa porta ad una vita eterna".
E, Leonardo, è da sempre uno degli Eterni.

Immagine


L'Ultima Cena di Leonardo

La realizzazione dell'Ultima Cena si inserisce nell'ambito dell'ampio rinnovamento artistico e culturale, patrocinato da Ludovico il Moro, che dal 1490 si sviluppa a Milano coinvolgendo in pieno il Convento di Santa Maria delle Grazie.
Nel 1495, mentre Donato Montorfano sta ultimando la Crocifissione nel Refettorio, Leonardo riceve l'incarico dal Duca di decorare la parete di fronte con l'Ultima Cena; commissione documentata dagli stemmi che compaiono all'interno di ghirlande vegetali nelle quattro lunette al di sopra della "Cena" e che ricordano appunto i nomi di Ludovico, Beatrice e dei loro figli.
L'elaborazione del Cenacolo è abbastanza lenta, nonostante le sollecitazioni del Moro e del priore: Leonardo impiega, infatti, circa quattro anni (1494-1498) utilizzando una tecnica a secco, cioè a tempera, come se si trattasse di una grande tavola (4,60x8,80m). Per prima cosa decide di non affidarsi alla consolidata tecnica dell'affresco, che pur offrendo garanzie per la conservazione, impone il rispetto del tempo nella stesura; ha invece bisogno della massima libertà nella fase esecutiva per correggere, modificare e ottenere particolari effetti cromatici.
Inoltre la tecnica dell'affresco non si concilia con il suo bizzarro temperamento che lo porta ad alternare periodi di intensa attività ad altri di completo riposo, come testimonia il racconto di Matteo Bandello che è ospite dei padri al convento e lo vede spesso al lavoro.
Benché il tema del Cenacolo fosse raffigurazione tradizionale dei refettori conventuali ed in particolare quelli fiorentini (da ricordare i capolavori di Taddeo Gaddi, di Beato Angelico, di Andrea del Castagno e del Ghirlandaio) l'Ultima Cena è presentata da Leonardo in forma completamente innovativa: non solo è modificata radicalmente l'impostazione della scena, ma la novità più assoluta è data dall'impressionante realismo con cui è narrato l'episodio evangelico.


link
Immagine

Messaggio 09/04/2007, 23:04
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172490
Località: www.libera-mente.net

E' una notizia, una scoperta e soprattutto uno studio, che queste due persone hanno fatto, davvero interessante! :yes:

Non mi meraviglierei se il vero significato ed il vero messaggio che L'ultima Cena nasconde fosse questo, Leonardo Da Vinci ne sarebbe stato capace! :)

...il libro che pubblicheranno risulterà certamente interessante spero venga pubblicato al più presto! :banana: :banana:


Grazie Brill per aver inserito questa notizia!...man mano che altri particolari verranno alla luce, ne parleremo! ;)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero... Immagine
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 09/04/2007, 23:05
Brillianttrees Avatar utente
Pensieri Silver
Pensieri Silver

Messaggi: 2379
Località: Trancia di Campagna

Un pentagramma nascosto nel "Cenacolo" di Leonardo

Sembra sia pronto a dimostrarlo il professor Renzo Mantero, medico e luminare della chirurgia applicata alle mani.

L'affresco di Leonardo ha sempre attratto persone alla ricerca di misteriosi codici. Ora Mantero completa la rosa di interpretazioni affermando di aver scoperto un codice segreto legato alla musica: un vero e proprio spartito musicale celato nella disposizione delle mani e nella gestualità dei commensali del Cenacolo. Una melodia che però non è ancora possibile suonare, almeno fino a quando non si troverà la "chiave", ancora ben nascosta in qualche punto dell’affresco.


Data: 24/08/2004

Fonte: " L' Eco di Bergamo "



link
Immagine

Messaggio 10/04/2007, 11:38
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172490
Località: www.libera-mente.net

Brillianttrees ha scritto:
[b]Un pentagramma nascosto nel "Cenacolo" di Leonardo

Data: 24/08/2004

Fonte: " L' Eco di Bergamo "


link

Grazie Brill! :)

...mi sembra di capire, dalla notizia che hai inserito, che uno studio sulla probabile presenza di una melodia nel dipinto fosse già stato fatto tempo fa! Beh, se ci son sviluppi su questo...ben vengano! Sono davvero interessanti! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero... Immagine
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 02/05/2007, 16:24
gpala Baby Pensieri
Baby Pensieri

Messaggi: 7
Località: Puglia

Ciao a tutti. Sono Gianmario Pala, l'autore della ricerca sul cenacolo di Leonardo Da Vinci. Ho voluto iscrivermi a questo forum, in via momentanea, dovuti a diversi impegni che vi lascio immaginare, per informarvi che ho ricevuto alcune proposte inerenti la pubblicazione del mio libro e che sono al vaglio del mio studio legale.

Spero di raggiungere a breve un accordo con una casa editrice per dare il via alla pubblicazione.

Vi ringrazio dell'attenzione.

Un saluto

Gianmario Pala

www.sajanna.it
Gianmario Pala

Messaggio 02/05/2007, 18:16
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172490
Località: www.libera-mente.net

gpala ha scritto:
Ciao a tutti. Sono Gianmario Pala, l'autore della ricerca sul cenacolo di Leonardo Da Vinci. Ho voluto iscrivermi a questo forum, in via momentanea, dovuti a diversi impegni che vi lascio immaginare, per informarvi che ho ricevuto alcune proposte inerenti la pubblicazione del mio libro e che sono al vaglio del mio studio legale.

Spero di raggiungere a breve un accordo con una casa editrice per dare il via alla pubblicazione.

Vi ringrazio dell'attenzione.

Un saluto

Gianmario Pala

www.sajanna.it

Buonasera Sig. Gianmario Pala! :cincin:
...ehmmm...posso darLe del tu? :) ...in attesa di conferma, continuo con il Lei! ;)

Le do il Benvenuto nel Forum di Libera-mente, un forum piccolino, ma tanto funzionale!...spero si trovi bene con noi...siamo simpatici, sa? :ok:

Trovo molto intessante la Sua scoperta ed i suoi studi...nel mio piccolo sono abbastanza affascinato ed attento a questo genere di cose...la conoscenza non finisce mai...soprattutto quando si parla del Grande Leonardo Da Vinci! :yes:

Spero davvero che il Suo libro venga pubblicato presto ed abbia il giusto riconoscimento per gli sforzi fatti! :)

Mi auguro di rileggerLa e di rivederLa presto fra noi, nell'attesa che questo accada, La saluto cordialmente.

Andrea (Mac La Mente)


ps. ...sono anch'io pugliese! :ok:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero... Immagine
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 02/05/2007, 19:49
gpala Baby Pensieri
Baby Pensieri

Messaggi: 7
Località: Puglia

Ciao Andrea. Ti ringrazio per il benvenuto. Non appena avrò notizie sulla pubblicazione vi terrò informati.

Dammi del tu... ok?

Un saluto cordiale

Gianmario Pala

PS: io sono sardo, abito in puglia da due anni... colpa di mia moglie :-)
Gianmario Pala

Messaggio 02/05/2007, 23:25
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172490
Località: www.libera-mente.net

gpala ha scritto:
Ciao Andrea. Ti ringrazio per il benvenuto. Non appena avrò notizie sulla pubblicazione vi terrò informati.

Dammi del tu... ok?

Un saluto cordiale

Gianmario Pala

PS: io sono sardo, abito in puglia da due anni... colpa di mia moglie :-)

:)

Vaaaaa bene! Noi siamo qui, quando vorrai ripassare, sai dove trovarci! :yes: ...nel frattempo cercheremo di raccogliere notizie, magari qualche news fresca fresca di stampa! ;)

A prestooooo!!! Ciaoooo!!! :banana: :banana:


ps. Ahhhhh! Non avevo capito! Chiedo scusa! :oops: ...ho letto Puglia sul tuo profilo e ci sono cascato! Eheheheh :ok:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero... Immagine
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 04/05/2007, 13:15
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172490
Località: www.libera-mente.net

...e continuando a parlare dei misteri che le Opere di Leonardo contengono, riporto una notizia pubblicata ieri su Repubblica! Questa volta la melodia è stata scoperta nel muro! :yes:

Due ricercatori hanno decifrato messaggi a loro dire contenuti
negli intagli di pietra in una cappella vicino a Edimburgo
"E' nel muro la melodia misteriosa immaginata dal Codice da Vinci"
Il 28 maggio verrà eseguita nella chiesetta scozzese


C'era davvero qualcosa di misterioso e di criptico nella chiesa dove Dan Brown ha immaginato alcune delle sue parti più avvincenti del romanzo Il Codice Da Vinci. C'era ed ora è stato svelato. Un gruppo di ricercatori che si dedicano alla decifrazione di messaggi segreti ha trovato una musica che è nascosta in una complessa scultura all'interno della chiesa. Il team è composto da padre e figlio Thomas e Stuart Mitchell. Ora affermano di aver decifrato un codice musicale intagliato in cubi di pietra all'interno del soffitto della Rosslyn Chapel che si trova a Roslin, un paese vicino Edimburgo (Gran Bretagna).

"Aver decifrato quel codice è stato un momento di grande felicità. E' come se avessimo scoperto un compact disc del passato. Ma al contrario del Codice Da Vinci, questo è un tangibile contatto con la storia reale", ha detto Stuart Mitchell, insegnante di musica a Edinburgh. L'ipotesi dei Mitchell parte dal fatto che sono numerosi gli angeli che suonano vari strumenti proprio sulle colonne dove esistono anche i misteriosi cubi. E, secondo i due criptologi, la musica che essi suonano è nascosta proprio nei cubi. "Molti degli angeli hanno strumenti musicali tra le loro mani, altri invece sembrano cantare in coro, ma ce n'è uno che sembra estraneo a tutto ciò. Studiandolo da vicino ho scoperto che egli sta leggendo un pentagramma e dunque mi sono messo alla ricerca del pezzo di musica da decodificare", ha continuato Mitchell. Una volta scoperta la musica è stata riportata su un pentagramma. Verrà eseguita nella Cappella il prossimo 18 maggio.

Numerosi esperti musicali hanno voluto verificare la scoperta di Mitchell e, pur se con alcune riserve, nessuno è stato in grado di contraddire l'ipotesi dei due ricercatori. Warwick Edwards, esperto di musica scozzese alla Glasgow University ha detto: "Vi sono 213 cubi nella cappella della Chiesa e l'ipotesi che essi siano stati messi lì per raccontarci qualcosa non è da escludere in assoluto". E dello stesso parere sono altri storici della musica che hanno studiato i risultati dei Mitchell.

La chiesa risale al 15mo secolo e dista circa 16 chilometri da Edimburgo. Venne costruita da Sir Gilbert Haye e da Sir William Sinclair e fonda le sue radici nelle tradizioni dei Cavalieri Templari. La chiesa è sempre stata circondata da un alone di mistero, tant'è che una leggenda vuole che essa sia la replica del Tempio di Salomone e che al suo interno sia nascosto il Santo Graal e un'altra sostiene addirittura l'assurda ipotesi che vi sia la testa mummificata di Gesù Cristo.

Mitchell padre, che oggi ha 75 anni, ha lavorato su quei cubi per oltre 25 anni e ha utilizzato tutta l'esperienza ottenuta dal suo lavoro come decifratore di messaggi segreti per la Royal Force durante la Guerra di Corea. Secondo Mitchell, la musica "segreta" scritta nei cubi della cappella si rifà a quanto scoprì il musicista tedesco Ernest Chladni, vissuto tra il 1700 e il 1800, studiando la complessità delle vibrazioni sonore attraverso lo strofinamento di un archetto di violino e tocchi da parte di dita di una serie di piastre, le quali permettevano di cogliere la forma ondulata delle onde sonore ponendo della sabbia su tali piastre. Un fenomeno complesso che venne studiato per tutto il 19mo secolo da parte di numerosi matematici e fisici.

fonte: Repubblica

Che ne pensate? Secondo me entrambi gli studi sono interessanti!...potrebbe anche essere una caratteristica nascosta quella di Leonardo di inserire musica nei suoi lavori! :)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero... Immagine
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 04/05/2007, 13:22
Chantilly Pensieri Gold
Pensieri Gold

Messaggi: 4924
Località: La Tana dei Weasley
Non c'è una foto? :)
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Messaggio 04/05/2007, 13:24
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172490
Località: www.libera-mente.net

Chantilly ha scritto:
Non c'è una foto? :)

Ehmmmm...si! Questa è presa dallo stesso articolo! :)

Immagine
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero... Immagine
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 07/05/2007, 21:39
Vianne Avatar utente
Amministratrice
Amministratrice

Messaggi: 83375
Località: The dark side of the moon

gpala ha scritto:
Ciao a tutti. Sono Gianmario Pala, l'autore della ricerca sul cenacolo di Leonardo Da Vinci. Ho voluto iscrivermi a questo forum, in via momentanea, dovuti a diversi impegni che vi lascio immaginare, per informarvi che ho ricevuto alcune proposte inerenti la pubblicazione del mio libro e che sono al vaglio del mio studio legale.

Spero di raggiungere a breve un accordo con una casa editrice per dare il via alla pubblicazione.

Vi ringrazio dell'attenzione.

Un saluto

Gianmario Pala

www.sajanna.it

Ciao Gianmario, benvenuto sul forum e grazie per esserti iscritto! :)

L'argomento delle tue ricerche è molto interessante e affascinante, spero che troverai il tempo per farci sapere qualcosa di più... e magari per darci in anteprima notizie sulla pubblicazione del tuo libro! :ok:
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Messaggio 18/05/2007, 18:07
Brillianttrees Avatar utente
Pensieri Silver
Pensieri Silver

Messaggi: 2379
Località: Trancia di Campagna

gpala ha scritto:
Ciao a tutti. Sono Gianmario Pala, l'autore della ricerca sul cenacolo di Leonardo Da Vinci. Ho voluto iscrivermi a questo forum, in via momentanea, dovuti a diversi impegni che vi lascio immaginare, per informarvi che ho ricevuto alcune proposte inerenti la pubblicazione del mio libro e che sono al vaglio del mio studio legale.

Spero di raggiungere a breve un accordo con una casa editrice per dare il via alla pubblicazione.

Vi ringrazio dell'attenzione.

Un saluto

Gianmario Pala

www.sajanna.it


Immagine
Immagine

Messaggio 18/05/2007, 18:10
Brillianttrees Avatar utente
Pensieri Silver
Pensieri Silver

Messaggi: 2379
Località: Trancia di Campagna

Mac La Mente ha scritto:
...e continuando a parlare dei misteri che le Opere di Leonardo contengono, riporto una notizia pubblicata ieri su Repubblica! Questa volta la melodia è stata scoperta nel muro! :yes:

Due ricercatori hanno decifrato messaggi a loro dire contenuti
negli intagli di pietra in una cappella vicino a Edimburgo
"E' nel muro la melodia misteriosa immaginata dal Codice da Vinci"...


Sentita :)

QUI
Immagine

Messaggio 18/05/2007, 22:10
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172490
Località: www.libera-mente.net

Brillianttrees ha scritto:
Sentita :)

QUI

Daiiii!!! Grazie Brill! :) :banana: :banana:

...l'ascolterò il prima possibile! Sono tanto tanto curioso! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero... Immagine
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Prossimo

Indice Forum La penna e la tela Al museo Leonardo: il mistero del Cenacolo svelato da una sinfonia

cron