Indice

Oggi è 18/09/2019, 3:55
Indice Forum E = m·c² Informatica e Web Identikit dei tecno-dipendenti

Identikit dei tecno-dipendenti

L'universo digitale...

Messaggio 22/02/2008, 13:58
truccoeanima Avatar utente
Pensieri Silver
Pensieri Silver

Messaggi: 2245
Località: Il posto delle fate
Immagine

Roma, 20 feb. (Adnkronos Salute) -

Si svegliano nel cuore della notte anche due, tre volte con un unico pensiero fisso: vedere se è arrivato un messaggio sul telefonino, controllare se nella casella di posta elettronica ci sono nuove e-mail da leggere, smanettare con il pc. Accanto al cuscino, rigorosamente a portata di mano, hanno il loro cellulare, blackberry, palmare o qualsiasi altro ritrovato all'ultima moda sul fronte delle 'information and communications technology', una sorta di finestra sempre aperta sul mondo che non riescono a chiudere neanche nelle ore e nei momenti più impensati.

Telefonini e mini-pc costituiscono ormai una vera e propria 'droga' per un esercito di dipendenti in costante crescita, denunciano, tra gli altri, gli studiosi della britannica Northampton University. Tant'è che lontani dal cellulare o dal palmare, i 'tecno-dipendenti' da e-mail e sms vanno incontro a una sorta di crisi d'astinenza, contraddistinta da un'ansia crescente che non riescono a tenere a freno in nessun modo. Ma la cosa che preoccupa di più, assicurano gli esperti, sta nel fatto che la dipendenza da tecnologie digitali contagia un numero sempre più alto di persone. Lo studio della Northampton University, condotto su 360 persone, mostra che addirittura un terzo fa i conti con questa 'nuova droga'.

"La gente può diventare dipendente da qualsiasi cosa - spiega Nada Kakabadse, a capo della ricerca - siamo creature dedite alle abitudini, e ogni oggetto può accendere in noi una sorta di astinenza. La tecnologia, inoltre, è diventata molto più accessibile e di gran lunga più interessante rispetto a 10 anni fa". "Sono sorpresa - prosegue la studiosa - per il gran numero di persone che dorme con il telefonino accanto al letto, pronto a destarsi dal sonno anche due, tre volte in una notte per controllare che non ci sia nulla di nuovo sullo schermo del telefonino". La tecno-dipendenza, spiegano gli studiosi, può provocare problemi relazionali, spingendo chi ne soffre ad allontanarsi dal mondo 'reale'.

La famiglia, gli amici, gli interessi vengono sempre secondi. Al primo posto, incontrastati, troneggiano sms ed e-mail. E se chi soffre di questo problema sul lavoro inizialmente potrebbe passare come il 'primo della classe' - sempre pronto a rispondere alle mail in tempo reale - in un secondo momento anche in ufficio possono sorgere problemi. Basti pensare alla stanchezza dovuta al sonno interrotto, alle difficoltà a prestare attenzione agli altri, compresi i capi, perché rapiti dallo schermo del pc, alla disattenzione diffusa perché i messaggi in entrata devono essere tenuti sempre sotto debito controllo. Senza contare "l'ansia che investe questa gente quando viene allontanata dai ritrovati della tecnica - sottolinea Kakabadse - E quando ci si accorge di essere ormai dipendenti da telefonini e palmari il più delle volte è troppo tardi per tornare indietro".

:f: :rolleyes: :dvl: :f: :rolleyes: :dvl: :f: :rolleyes: :dvl:
Vivi come se dovessi morire domani...e pensa come se dovessi vivere in eterno!

La vita è quello che succede...mentre tu fai progetti!

Messaggio 22/02/2008, 18:48
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Grazie per la notizia, Trucco! :)

...lo studo condotto da questa università è sicuramente interessante e mette in evidenza un problema che giorno dopo giorno aumenta sempre di più. La dipendenza dalle nuove tecnologie - quelle che ormai sono alla portata di tutti - è un qualcosa che portato all'eccesso rende schiavi e crea problemi!...era impensabile 10 anni fa ad esempio, ma oggi è realtà e credo che sia necessario ricorrere ai ripari limitando e dandosi una regolata sull'utilizzo di cellulari, pc ecc...ne va della nostra salute e questo è molto grave! :(

Chi più, chi meno, siamo tutti dipendenti! :ouch:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 22/02/2008, 19:52
bancarella Avatar utente
Grande Mente
Grande Mente

Messaggi: 50316
Conosco persone che si comportanto così. Sono malate di tecnologia.

Messaggio 22/02/2008, 19:58
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

bancarella ha scritto:
Conosco persone che si comportanto così. Sono malate di tecnologia.

Anch'io! Anch'io Bancarella conosco tantissima gente che non riesce a staccarsi neanche un minuto dal telefonino e da altro! :(
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 23/02/2008, 19:54
Frankenstein Avatar utente
Pensieri Gold
Pensieri Gold

Messaggi: 3425
Uno studio interessante. La dipendenza dalle macchine che abbiamo intorno è cresciuta. Era inevitabile la sottomissione da parte di chi le utilizza in modo frequente ed ossessivo.

Messaggio 24/02/2008, 12:39
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Frankenstein ha scritto:
Uno studio interessante. La dipendenza dalle macchine che abbiamo intorno è cresciuta. Era inevitabile la sottomissione da parte di chi le utilizza in modo frequente ed ossessivo.

Si, è proprio questo il problema! L'utilizzo è cresciuto e non si riesce a stabilire un limite...senza di questo, è quasi normale che nasca una certa dipendenza che alla fine provoca degli aspetti negativi! :yes:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 27/05/2008, 13:52
Brillianttrees Avatar utente
Pensieri Silver
Pensieri Silver

Messaggi: 2379
Località: Trancia di Campagna

Uomo "perseguita" numero verde

Innamorato della voce di una segreteria

Un uomo giapponese è stato arrestato dalla polizia dopo aver letteralmente "perseguitato" la segreteria di un numero verde di un'azienda. Il giapponese avrebbe chiamato il numero gratuito per oltre 500 volte nell'arco di 16 mesi solo perché voleva ascoltare la voce femminile che era stata incisa sul risponditore automatico. In totale l'uomo ha speso al telefono oltre 4 milioni di yen.


Il "maniaco" ha 38 anni ed è all'apparenza una persona normale. "Si eccitava semplicemente ascoltando la voce femminile che rispondeva, in modo automatico, alla segreteria telefonica di un'azienda, ma sinceramente non si trattava neanche di una voce sexy, era una normalissima voce di donna" ha detto uno degli investigatori che ha seguito il caso.

A denunciare l'uomo è stata l'azienda in questione, letteralmente sommersa dalle chiamate del 38enne tanto da non riuscire più a fornire il servizio di assistenza telefonica ad altre persone perchè chi provava a chiamare trovava praticamente perennemente occupato. La polizia sta ora cercando di appurare se l'uomo abbia fatta altre telefonate ad aziende con servizi simili.


:crazy: :crazy: :crazy:

dal TGCom
Immagine

Messaggio 27/05/2008, 15:00
Vianne Avatar utente
Amministratrice
Amministratrice

Messaggi: 83653
Località: The dark side of the moon

Brillianttrees ha scritto:
Uomo "perseguita" numero verde

Innamorato della voce di una segreteria

Un uomo giapponese è stato arrestato dalla polizia dopo aver letteralmente "perseguitato" la segreteria di un numero verde di un'azienda. Il giapponese avrebbe chiamato il numero gratuito per oltre 500 volte nell'arco di 16 mesi solo perché voleva ascoltare la voce femminile che era stata incisa sul risponditore automatico. In totale l'uomo ha speso al telefono oltre 4 milioni di yen.

Beh se non ha fatto nient'altro, quell'uomo a me fa anche tenerezza, oltre che tristezza... povero, non dev'essere bello innamorarsi di una voce registrata...

Però c'è una cosa che non mi torna: se le chiamate avvenivano a un numero gratuito, come fa l'uomo ad avere speso 4 milioni di yen? :unsure:
You have to be trusted by the people that you lie to
So that when they turn their backs on you
You'll get the chance to put the knife in

Messaggio 27/05/2008, 15:25
Brillianttrees Avatar utente
Pensieri Silver
Pensieri Silver

Messaggi: 2379
Località: Trancia di Campagna

Vianne ha scritto:
Brillianttrees ha scritto:
Uomo "perseguita" numero verde

Innamorato della voce di una segreteria

Un uomo giapponese è stato arrestato dalla polizia dopo aver letteralmente "perseguitato" la segreteria di un numero verde di un'azienda. Il giapponese avrebbe chiamato il numero gratuito per oltre 500 volte nell'arco di 16 mesi solo perché voleva ascoltare la voce femminile che era stata incisa sul risponditore automatico. In totale l'uomo ha speso al telefono oltre 4 milioni di yen.

Beh se non ha fatto nient'altro, quell'uomo a me fa anche tenerezza, oltre che tristezza... povero, non dev'essere bello innamorarsi di una voce registrata...

Però c'è una cosa che non mi torna: se le chiamate avvenivano a un numero gratuito, come fa l'uomo ad avere speso 4 milioni di yen? :unsure:


Già :mah:
Immagine

Messaggio 27/05/2008, 23:01
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Brillianttrees ha scritto:
Uomo "perseguita" numero verde

Innamorato della voce di una segreteria


:crazy: :crazy: :crazy:

Mmmm...certo che ce ne sono di persone strane in giro! :!:

...però sono d'accordo con Vianne...se non ha fatto altro "reato" se non quello di intasare le linee di questa azienda solo per ascoltare la voce della segretaria, forse sarebbe stato meglio bloccare il numero e non arrestarlo! :)

Per quanto riguarda la parcella...è probabile che il numero sia gratuito fino ad un certo numero di minuti e poi diventi a pagamento...magari per avere un'assistenza più specializzata! Boh...è solo un'ipotesi, non lo so! :sorry:
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 28/05/2008, 2:33
Nilleshna Avatar utente
Grande Mente
Grande Mente

Messaggi: 10330

Io non so perchè ma trovo questi fatti nei giapponesi cosi poetici, c'è a volte una singolarità nelle loro manie...come dire unica!
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

Messaggio 28/05/2008, 13:15
bancarella Avatar utente
Grande Mente
Grande Mente

Messaggi: 50316
Anche a me fa tenerezza. :)
Sono un Sagittario con quattro zampe, una coda, arco e freccia!

Messaggio 28/05/2008, 17:18
Mac La Mente Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Messaggi: 172895
Località: www.libera-mente.net

Nilleshna ha scritto:
Io non so perchè ma trovo questi fatti nei giapponesi cosi poetici, c'è a volte una singolarità nelle loro manie...come dire unica!

E' come se prendessero la vita in modo semplice, accontentandosi e allo stesso tempo rimanendo affascinati dalle novità e dalle nuove possibilità che ci sono...

:)
...la testa è rotonda per permettere al pensiero di cambiare direzione!...
...le pagine di questo "libro" vengono scritte ogni giorno...da tutti noi!
...perchè pensare non è reato! Regalami un pensiero...
un anziano che muore è una biblioteca che brucia

Messaggio 28/05/2008, 19:26
Chantilly Pensieri Gold
Pensieri Gold

Messaggi: 4924
Località: La Tana dei Weasley
Lo sterminio delle balene e dei mari è dovuto in gran parte ai giapponesi.... scusate ma non ci trovo nulla di romantico in loro.....
Balleremo fino all'alba canteremo fino al mattino
Qualcuno dirà son fuori ed altri che c'è troppo vino
Ma c'è sangue nelle nostre vene
scorre l'acqua nei nostri fiumi
La rabbia invece quella è tutta chiusa nei nostri pugni (I LUF)

Messaggio 28/05/2008, 23:43
Nilleshna Avatar utente
Grande Mente
Grande Mente

Messaggi: 10330

Mac La Mente ha scritto:
Nilleshna ha scritto:
Io non so perchè ma trovo questi fatti nei giapponesi cosi poetici, c'è a volte una singolarità nelle loro manie...come dire unica!

E' come se prendessero la vita in modo semplice, accontentandosi e allo stesso tempo rimanendo affascinati dalle novità e dalle nuove possibilità che ci sono...

:)

Si esatto...come se fluissero!
Per aspera sic itur ad astra

Jane Eyre\ Charlotte Brontë “Oltre questo mondo,
oltre la razza degli uomini,
esiste un mondo invisibile e un regno degli spiriti.
Quel mondo ci circonda ed è dappertutto;
e quegli spiriti ci vegliano, perché hanno l’incarico di custodirci…”

Immagine

Prossimo

Indice Forum E = m·c² Informatica e Web Identikit dei tecno-dipendenti

cron