Televisione – Uno spot pubblicitario o cosa?

(4 commenti) | Commenta | Inserito il ott 20, 2013 in 2 - Schermo Incantato, Blog, Televisione

tvCircola da un po’ di tempo, ora è cambiato perché ce ne sono altri, ma ogni volta che lo vedo in tv, mi fa pensare ad altro.

Ed è così, spinto anche da un po’ di curiosità, che lancio questo semplice sondaggio per sapere se anche voi condividete con me questa “impressione diversa” che va al di là del semplice spot aziendale.

Spot ruffiano? Forse. O forse semplicemente sono io ad essere malpensante…

Prima di votare, segnalo il video dal sito ufficiale (link) per prender visione del filmato e in più, trascrivo il testo che credo sia utile per soffermarsi meglio sulle parole e le frasi.

 

Testo dello spot Mediaset:

 

Abbiamo iniziato da zero e ora siamo uno dei principali gruppi televisivi europei.

 

130.000 piccoli azionisti credono in noi e noi giorno dopo giorno abbiamo ripagato la loro fiducia con 4,9 miliardi di euro di dividendi.

 

Da quando esistiamo, l’industria italiana ha potuto liberare la comunicazione di nuovi prodotti e far crescere consumi e benessere; anche lo Stato ha tratto benefici dal nostro lavoro, in totale circa 9 miliardi di euro versati nelle casse pubbliche e non abbiamo mai spostato sedi all’estero, i nostri posti di lavoro sono in Italia e le tasse le paghiamo tutte qui, in Italia.

 

Così, giusto per ricordarlo.

 

Spot pubblicitario o cosa?

View Results

Loading ... Loading ...

Tags : , , ,

 

Televisione – Novità su Mediaset: un minuto di pubblicità contemporaneo

(1 commento) | Commenta | Inserito il lug 13, 2013 in Blog, Televisione

metronet-tv-spot-uvodAlcuni giorni fa è stato presentato il nuovo palinsesto autunnale delle reti Mediaset, un palinsesto “fantastico” secondo chi dirige la rete e naturalmente secondo chi l’ha redatto, ma non c’erano dubbi in proposito, è sempre bello quello che si fa, ma il pubblico risponderà come da previsioni? Questa è una domanda che mi son fatto dopo aver ascoltato la presentazione e una cosa che mi ha colpito e che mi è sembrata un po’ “strana”:

Mediaset lancia All21, un minuto di pubblicità in contemporanea su 7 reti: Canale 5, Italia 1, Rete 4, La5, Iris, Mediaset Extra, Italia 2.

A parte il nome in inglese che avrei sostituito con qualcos’altro visto che io sono italiano e voglio capire subito di cosa si tratta…ma questo è un altro discorso…mi sembra strano perché è quasi un obbligo quello di sorbirsi della pubblicità di cui onestamente mi interessa poco e che mi porterà a cambiare canale nel frattempo e ad andare su altre reti, con il rischio di rimanerci se mai dovessi trovare qualcosa che mi piace e che attira la mia curiosità (difficile, ultimamente, ma possibile). Ma cosa si dice: contenti loro, contenti tutti.

Certo, capisco che Mediaset non faccia pagare e che tutto quello che trasmette è finanziato dalla pubblicità e da altre entrate non a carico dello spettatore ma questa “invenzione“, sicuramente proveniente dagli uffici marketing, sarà davvero così innovativa?

Bene, ecco qui un piccolo sondaggio a proposito per sapere cosa ne pensate e per colmare questa mia curiosità. ;)

 

Cambierai canale durante il minuto di pubblicità contemporaneo?

View Results

Loading ... Loading ...

Tags : , , , ,

 

Televisione – 63/ma edizione del Festival di Sanremo

(0 commenti) | Commenta | Inserito il feb 12, 2013 in Blog, Televisione

sanremo 2013-logo ufficiale-rai1-Eh sì! E’ arrivato il tempo anche quest’anno di un bel sondaggio sul Festival di Sanremo, il Festival della Canzone Italiana…o per lo meno così si dice!

Articolato in cinque serate, da martedì 12 febbraio a sabato 16, anche per quest’anno il Festival avrà i suoi cantanti affermati in gara e le nuove proposte che han dovuto superare lunghe selezioni.

S’è parlato di tanto di questo Festival, c’è chi è pro e chi contro ma lo si aspetta di sicuro, è un appuntamento fisso ormai. Tv, radio, giornali… praticamente non aspettano altro!

E noi? Beh, anche noi l’aspettiamo, magari in maniera diversa, magari per sentire cosa ne verrà fuori e commentare sia in contemporanea che dopo quello che accadrà in queste serate…non ci facciam mancare niente!

E’ tornato il Festival dunque e con lui il nostro classico sondaggio: “Chi vincerà il Festival di Sanremo 2013?”.

Via con i voti e…buon ascolto!

Chi vincerà il Festival di Sanremo 2013?

View Results

Loading ... Loading ...

N.b. Il sondaggio rimarrà aperto fino a lunedì 18 febbraio 2013.
Di Sanremo e del festival parliamo anche sul forum nel topic Sanremo 2013 – Festival

Tags : , , ,

 

Televisione – Autunno in tv, che cosa c’è?

(4 commenti) | Commenta | Inserito il ott 4, 2012 in Blog, Televisione

E’ da un po’ di tempo che osservo la programmazione televisiva e quello che le varie emittenti, sia sul digitale che sul satellite, trasmettono e ogni volta la conclusione a cui arrivo è sempre la stessa: meglio tenere la tv spenta e occuparsi di altro.

Forse sono l’unico, forse ho dei gusti particolari o forse è soltanto per il fatto di essere diventato poco interessato a tutti quei programmi che alla fine non lasciano niente se non una sensazione di vuoto, di perdita di tempo, di “sì, e allora?” oppure di “ma cosa lo trasmettono a fare?“. Eppure mi rendo conto che a qualcuno interessano, va benissimo, ma personalmente sono un po’ stanco dei reality, di trasmissioni di varierà o “approfondimento” – come vengono definiti – e di rivedere sempre le solite facce.

“E’ tornato Pippo Baudo in tv!” “Mancano cento giorni al ritorno di Raffaella Carrà!” “Arriva il nuovo (super-fantastico-imperdibile) reality condotto da Emanuele Filiberto!” “Arriva su Sky il primo reality condotto da Flavio Briatore!” “Ricomincia Amici, Uomini e donne, C’è posta per te!”

Aiuto!

Ma, a voi non passa la voglia di guardarli? Per carità, nulla contro e tutto il bene possibile a questi personaggi però senza esagerare perchè alla fine si ottiene l’effetto l’opposto, il troppo storpia e la banalità fa male al cervello che si atrofizza e non riesce più a distinguere quello che è importante da quello che non lo è.

E’ autunno e la televisione si riempie di tutte queste trasmissioni e di molto altro che non starò qui a citare non solo per il fatto di non ricordare un titolo che sia uno ma anche per “la storia” che raccontano.

Forse, sottolineo forse, uno dei pochi programmi che potrebbero interessarmi è quello di Pippo Baudo, Il viaggio, in quanto presenta i luoghi e visita le bellezze naturali del nostro Paese, un po’ di orgoglio non fa mai male e troppo spesso si guarda al di fuori dei confini quando invece è l’Italia ad essere bellissima!

Non so, ciò che ho scritto è una mia opinione ma la penso così e fino a quando il bombardamento ci sarà difficilmente l’indice d’ascolto troverà anche a me tra le persone che hanno visto questo o quello. L’etere è pieno zeppo, sarebbe il caso di svuotarlo un pochetto, no? Se proprio non è possibile almeno riempirlo con qualcosa di veramente nuovo e stimolante…

Scritto da Mac La Mente

Tags : , , , , , , ,

 

Sanremo, un commento dopo il Festival

(1 commento) | Commenta | Inserito il feb 19, 2012 in Blog, Televisione

E’ finito, finalmente! Questo è il primo commento che a caldo o a freddo, visto che sono passate alcune ore, mi viene da fare. Sono drastico? Sì, un po’ e me ne vanto (non mi capita spesso).
In questa settimana c’è stato di tutto: scandali, contestazioni, fiumi di parole e di carta stampata e tanto tanto altro… così tanto che a volte la cosa più importante, ovvero la musica, è passata in secondo piano, peccato.

Facile, sicuramente, sparare a zero sul Festival, sta di fatto che è arrivato a 62 edizioni – la prima nel 1951 – e che altre ne seguiranno con tutto il contorno che siamo abituati a vedere e sentire, vedere e sentire, attenzione, perché da ascoltare c’è veramente poco.

Non entrerò nel dettaglio su quello che ho visto, in questo articolo non parlerò della canzone (mi viene da ridere a chiamarla così) vincitrice ma cercherò di commentare solo alcune canzoni che mi sono piaciute e che nell’immenso mare di critiche, pronostici ecc. secondo me sono riuscite ad emergere pur non essendo perfette, diverse di sicuro, piccole sorprese che val la pena ricordare.

I gusti musicali come qualsiasi altri sono personali così come lo è l’opinione, condivisibile o meno, ma anche questo fa parte del “gioco”.

Non mi dilungherò più tanto, parlo da ascoltare di un determinato genere musicale a cui sono legato e che, visti i risultati, mi tengo stretto stretto e non mi lascio scappare per niente al mondo.

Premessa necessaria la mia, forse, ma finita. Ora il commentino può iniziare!

Delle quattordici canzoni presentate dagli artisti affermati al Festival ne salvo solo tre mentre nelle otto dei giovani artisti solo due. Così poche? Purtroppo sì, e ogni anno diventano sempre meno.

Artisti affermati: Arisa, Samuele Bersani e Eugenio Finardi.
Giovani proposte: Erica Mou e Marco Guazzone.

Questi cinque secondo me hanno fatto bene e presentato testi e musiche diverse da quelli che siamo abituati ad ascoltare.

Arisa è cresciuta tantissimo dalla prima volta che l’ho vista al festival con i suoi occhialoni alla Harry Potter. Ha tirato fuori ancor di più la voce e si sente molto lo studio che ha fatto per cantare sempre meglio. La notte – canzone portata a Sanremo – pensavo fosse quella che avrebbe vinto. Ben interpretata, buon testo e con passaggi musicali, crescendo, silenzi, aperture e chiusure posti al posto giusto.

Samuele Bersani è rimasto fedele al suo stile, riesce sempre a stupire la bravura di questo cantautore nel raccontare temi diversi con immagini diverse. L’arrangiamento di Un pallone è ottimo, curato nei minimi dettagli e il Premio della critica meritato. Musicalmente la canzone è particolare, il ritornello rimane in testa fin da subito, bastano giusto un paio di ascolti ed è fatta. Colpisce.

Eugenio Finardi. Non ho parole per esprimere la bravura di questo artista. Le sue interpretazioni sono sempre di altissimo livello e anche in questo caso non ha smentito le aspettative. Forse E tu lo chiami Dio è un po’ alta per le sue corde ma questo alla fine non conta, l’emozione che trasmette è eccezionale. Questa è musica!

Bene, credo di aver finito. Non commenterò le due canzoni dei giovani che mi son piaciute, lascio al tempo questo compito ma sono sicuro che sentiremo ancora parlare di loro, promettono bene e faranno grandi cose. Di sicuro non sono meteore e non avranno successo con data di scadenza – come siamo ormai abituati a vedere.

Scritto da Mac La Mente

Tags : , , , ,