Film: A-Team di Joe Carnahan – non è una recensione!

(0 commenti) | Commenta | Inserito il set 16, 2011 in Blog, Cinema

E’ da tempo che non parlo di film, forse perché ultimamente non ce ne sono e non ne sono usciti degni di nota, almeno per i miei gusti cinematografici ma un paio di giorni fa mi sono imbattuto in un rifacimento, in una trasposizione cinematografica, di un classico dei telefilm degli Anni ’80 che mi piaceva particolarmente e così con curiosità mi sono soffermato a guardarlo anche se di tempo ne è passato e sono cambiati i protagonisti.

Sto parlando del film A-Team di Joe Carnahan. Pellicola uscita nel 2010 della durata di quasi due ore.

Quello che sto per dire sono una serie di sensazioni e di pensieri che ho avuto a visione finita, condivisibili o meno, è normale, posso anche sbagliare ci mancherebbe ma per me è così…

Che dire, la premessa fatta forse è un po’ illusoria, anzi, togliamo il forse perchè quello che ho visto non mi è piaciuto molto e onestamente penso che potevano risparmiarselo.

Sì, praticamente sto “stroncando” questo lavoro per diverse ragioni che piano piano nel corso dell’articolo cercherò di spiegare e motivare. Non è piaciuto per come è stato realizzato, è un tipico prodotto americano con molto rumore, tanti scoppi, sparatorie e altro che fanno da contorno a una storia neanche tanto originale.

Gli attori coinvolti possono anche recitare bene ma questo particolare non viene esaltato dall’intero contesto e all’interno della trama, non avvincente.

L’A-Team che ricordo era unico sia negli episodi che nelle invenzioni create dal team per uscire dai guai con i loro inseguitori, era unico per genialità e per ambientazione, per le battute e per i dialoghi: “Adoro i piani ben riusciti”, “Piantala scemo!”, “Colonnello siamo circondati!”. Nel film invece è quasi tutto scontato, si conosce già dove i protagonisti andranno a parare e quello che faranno per togliesi dai guai e questo onestamente – è un mio parere – non va molto bene.

Mi rendo conto che la trasposizione differisce sempre per particolari e per altre caratteristiche dall’originale, è il rischio che si corre, ma in questo caso è completamente diversa, è tutta un’altra cosa e spacciarla per A-Team non mi sembra molto corretto soprattutto nei confronti dei fan – come me – che si aspettavano un ritorno in grande stile del colonnello John “Hannibal” Smith e del suo gruppo.

Non scenderò in dettagli e preferisco non raccontare la trama, lascio a chi avrà voglia di vederlo di scoprirla – ammesso che possa essere scoperta! E’ un tentativo non molto riuscito, non sarà né il primo né l’ultimo questo è vero, ma l’unica speranza è che passi un po’ di tempo dal prossimo, ho bisogno di riprendermi!

A qualcuno sarà sicuramente piaciuto, va benissimo, e non sarà d’accordo con quello che ho detto ma come anticipato questa non è una recensione, è una critica anzi, un serie di sensazioni che ho provato e che provo se ripenso a quello che ho visto, è senza rancore verso nessuno, puramente personale.

Dati del film:

Titolo originale: The A-Team
Regista: Jon Carnahan
Nazionalità: USA
Anno e durata: 2010 – 117 minuti
Attori: Liam Neeson, Bradley Cooper, Sharlto Copley, Quinton ‘Rampage’ Jackson, Jessica Biel

Scritto da Mac La Mente

Tags : , , , , ,