Ricetta – Frutta al cartoccio

(0 commenti) | Commenta | Inserito il giu 22, 2012 in A tavola!, Blog

Con l’arrivo della stagione estiva si sente il bisogno di qualcosa di fresco, rigenerante, salutare e ricco di vitamine per compensare quelle che si perdono a causa del caldo.

Tutti consigliano di mangiare molta frutta (non solo in Estate, naturalmente) e allora perchè non farlo in maniera, diciamo, sfiziosa?

Ecco qui una piccola ricetta facile da preparare, molto simile a una macedonia ma con qualcosa in più: frutta al cartoccio – uno spuntino per metà mattina o comunque da gustare nell’arco della giornata.

 

Frutta al cartoccio

 

Ingredienti per 4 persone

- 4 pesche
- 2 pere
- 2 arance
- 100 g di frutti di bosco
- 2 mele
- 4 chiodi di garofano
- 2 stecche di cannella
- 1 cucchiaio di zenzero
- 40g di miele
- 4 palline di gelato alla vaniglia

 

Preparazione

- Sbucciare le pere e tagliarle a lamelle sottili
- Sbucciare le mele e tagliarle a dadini
- Sbucciare le arance e dividerle in 4
- Preparare 4 grandi fogli di carta da forno
- Disporre la frutta precedentemente aromatizzata con cannella, chiodi di garofano, miele e zenzero.
- Chiudere i cartocci e metterli in forno per 15 minuti a 180°C.
- Servire la frutta ancora calda accompagnata da una pallina di gelato alla vaniglia

…e il gioco è fatto! ;)

Scritto da Mac La Mente

Tags : , , , ,

 

A tavola! – Colomba pasquale

(0 commenti) | Commenta | Inserito il apr 5, 2012 in A tavola!, Blog

La Pasqua si avvicina ed è un altro giorno da trascorrere in compagnia con parenti e amici e far onore alla tavola con un pranzo lunghissimo e abbondante. E quale è il dolce che tutti si aspettano a fine pranzo per concludere la “maratona”? La colomba, naturalmente!

Ce ne sono di tanti tipi: semplici, candite, classiche o al cioccolato. C’è chi l’acquista già pronta e chi invece vorrebbe stupire di più i propri ospiti preparando il dolce tradizionale pasquale direttamente in casa.
E’ pensando a questa seconda scelta che segnaliamo oggi la ricetta per la preparazione della colomba con tutti i suoi ingredienti tipici…naturalmente son solo una guida perché si può dare spazio alla fantasia in cucina! :)

 

Colomba pasquale

 

Ingredienti

- 100 gr di arancia candita
- 100 gr di granella di zucchero per colombe
- 100 gr di mandorle sbucciate
- 50 gr di mandorle amare
- 1 bucchierino di liquore alle mandorle
- 3 uova
- 100 gr di burro
- 200 gr di zucchero
- 350 gr di farina
- 1 bicchiere di latte
- 1 arancia grattugiata
- 1 bustina di lievito per torte salate

 

Preparazione

- In una boule lavorare con le fruste il burro con lo zucchero
- Separare i tuorli dagli albumi
- Mettere i tuorli nel composto di burro
- Montare gli albumi a neve
- Nel composto di burro e uova aggiungere l’arancia grattugiata, il latte, le arance candite, il lievito
- In un mortaio pestare le mandorle sbucciate con quelle amare con il liquore
- Tenere un po’ di mandorle intere da parte
- Aggiungere le mandorle al composto e poi la farina
- Mettere un pizzico di sale
- Aggiungere gli albumi a neve mescolando dal basso verso l’alto
- Riempire lo stampo per colomba
- Spolverare sopra l’impasto mandorle e zuccherini
e poi in forno 170 gradi per un’ora

Tags : , , , ,

 

A Tavola! – Risotto con la zucca

(0 commenti) | Commenta | Inserito il ott 31, 2011 in A tavola!, Blog

Dopo esserci rilassati un po’ con un giochetto a tema per Halloween e aver letto una breve filastrocca, sarà venuta fame, no? E allora ecco qui una gustosissima ricetta che ha per ingrediente principale la zucca!

E’ un ottimo primo piatto, equilibrato e leggero, si prepara in poco tempo, giusto il tempo di cuorere il tutto, da servire caldo è davvero una goduria!

Ingredienti per 3 persone:

- 300gr di riso
- 300gr circa di polpa di zucca
- Una cipolla
- Brodo vegetale
- Latte
- Mezzo bicchiere di vino bianco secco
- Parmigiano grattugiato
- Burro
- Olio
- Salvia

Preparazione:

- Tritare la cipolla finemente, tagliare la zucca in piccoli dadi e mettere a soffriggere il tutto in olio d’oliva
- Aggiungere il riso e farlo tostare, bagnare con vino bianco e lasciare evaporare.
- Aggiungere brodo bollente poco alla volta e successivamente unire il latte.
- Quando il riso è cotto, aggiungere il parmigiano, una noce di burro e lasciarlo riposare coperto per due minuti.
- Nello stesso tempo dorare le foglie di salvia con del burro.
- Decorare il riso con la salvia.

Una buona presentazione può essere quella di servire il risotto nella zucca svuotata come se fosse un piatto e utilizzare la polpa estratta per realizzare altri tipi di contorni da servire successivamente.

Scritto da Mac La Mente

Tags : , , , , , ,

 

A Tavola! – Taralli con semi di finocchio

(0 commenti) | Commenta | Inserito il mag 9, 2011 in A tavola!, Blog

Uno tira l’altro e non si riesce a smettere facilmente! Cosa sono? I taralli.
Semplici da preparare, sono una compagnia in quei momenti di relax, uno sfizio in attesa del pranzo o della cena o di qualsiasi altro pasto abbondante.

Il procedimento che vado ad illustrare è quello tipico dei taralli con semi di finocchio, una ricetta di un paese qui vicino (Andria) ma che sicuramente è diffusa in altre parti.

Taralli con semi di finocchio

Ingredienti:

- 500 grammi di farina tipo 00
- 100 ml di acqua
- 150 ml di olio extra vergine d’oliva
- 50 ml di vino bianco secco
- Sale
- Un cucchiaio di semi di finocchio

Preparazione:

- Sul piano di lavoro disponete la farina a fontana, allargate e versate al centro olio, vino, un pizzico di sale e i semi di finocchio.
- Impastate bene fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.
- Dividete l’impasto in più porzioni, formate dei cordoncini e poi tagliateli ogni 8 cm; prendete le estremità e chiudetele formando un anello.
- Scaldare il forno a 200 ° C.
- Portata ad ebollizione abbondante acqua salata, buttate i taralli pochi alla volta, estraeteli appena tornano a galla.
- Disponeteli su un canovaccio pulito.
- Allineate i taralli in una teglia oleata e cuocete in forno per 20 minuti circa, fino a che risulteranno dorati.

Tags : , , , ,

 

A tavola! – Fave dei morti

(0 commenti) | Commenta | Inserito il ott 30, 2010 in A tavola!, Blog

Due anni fa ho inserito nel blog alcuni articoli per ricordare come Halloween non sia una festa inventata negli Stati Uniti e importata da noi grazie al cinema e alla tv. Al contrario, Halloween affonda le radici nei più antichi rituali mediterranei ed europei legati alle celebrazioni per i defunti.
Uno dei tanti e più diffusi esempi di queste tradizioni è quello che troviamo tuttora in uso in tutte le cucine tradizionali del nostro paese: non c’è praticamente regione italiana che non abbia un piatto tipico legato alle antichissime feste dei Morti.
Una di queste tante ricette è quella che propongo qui di seguito, la Fave dei Morti, un dolce tipico della cucina lombarda ma assai diffuso, con piccole varianti negli ingredienti, anche in altre regioni.

Fave dei morti

Ingredienti
300 gr. di mandorle già sgusciate
150 gr. di farina bianca
150 gr. di zucchero
50 gr. di pinoli (facoltativi)
2 uova
1/2 limone
1 cucchiaio di grappa
1 cucchiaino di cannella in polvere

Procedimento
Scottare le mandorle in acqua bollente, pelarle e tritarle in modo grossolano.
Grattugiare la scorza del mezzo limone.
Unire al trito di mandorle la farina, lo zucchero, i pinoli (facoltativi), la scorza di limone grattugiata, il cucchiaio di grappa e il cucchiaino di cannella.
Mescolare bene gli ingredienti e formare un rotolo di pasta dello spessore di circa un dito.
Tagliare il rotolo in pezzetti di pasta lunghi come una fava.
Schiacciare leggermente col pollice il centro di ognuna di queste “fave”.
Sbattere leggermente l’albume dell’uovo e spennellarne le fave.
Foderare una teglia con carta forno (o imburrarla e infarinarla leggermente) e disporvi le fave.
Mettere la teglia in forno alla temperatura di circa 160° e lasciare cuocere per circa 25/30 minuti.

Scritto da Vianne

Tags : , , , , , , ,

 

A Tavola – Dolmàdes (foglie di vite ripiene)

(0 commenti) | Commenta | Inserito il set 11, 2010 in A tavola!, Blog

Settembre è il mese dell’uva e abbiamo pensato di inserire una ricetta che permetta di utilizzare una parte diversa di questa pianta: le foglie invece del frutto.

Vi proponiamo un gustosissimo piatto unico tipico della cucina greca: i Dolmàdes, che hanno come ingrediente principale le foglie di vite.

 

Dolmàdes (foglie di vite ripiene)

Ingredienti

- foglie di vite (almeno 20)
- riso (50 gr. a persona)
- 1 cipolla tritata finemente
- prezzemolo, menta e alloro tritati (1 o 2 cucchiaini di ogni erba)
- peperoncino
- uvetta secca
- pinoli
- 1 limone
- olio d’oliva
- sale
- brodo vegetale

Procedimento

Lavare le foglie di vite, scottatarle in acqua, scolarle e adagiarle su un vassoio inclinato ben stese.
Far cuocere il riso e aromatizzarlo a fine cottura con la cipolla soffritta nell’olio, il peperoncino, le erbe e il succo di limone.
Aggiungere i pinoli e l’uvetta e col composto farcire le foglie di vite, avvolgendone bene alle estremità, così da formare degli involtini.
Disporre gli involtini in una pirofila uno accanto all’altro, aggiungere un bicchiere di brodo vegetale e far cuocere in forno moderato per circa 90 minuti.

Scritto da Vianne

Tags : , , , ,