Cortometraggio – Vincent di Tim Burton

(0 commenti) | Commenta | Inserito il gen 14, 2015 in 2 - Schermo Incantato, Blog, Cortometraggi

Era il 1982 quando Tim Burton realizzò il suo primo cortometraggio – Vincent, è il suo nome – e da allora è stato un successo dietro l’altro perché quando il genio viene fuori difficilmente si può fermare.

Burton è un genio, il suo stile inconfondibile proprio come i personaggi da lui creati e richiamati più volte nei suoi lavori successivi.

Trama:

Vincent Malloy è un bambino di sette anni che finge di essere come l’attore Vincent Price (che narra il film). Fa esperimenti sul suo cane Abercrombie, ed è ossessionato dai racconti di Edgar Allan Poe. Il suo distacco dalla realtà durante la loro lettura lo porta a delirare, credendo di essere in realtà un artista torturato, privato della donna che ama, rispecchiando alcune parti de “Il corvo” di Poe. Vincent, torturato dai componenti del suo mondo di finzione, citando “Il corvo” cade a terra in fragilità, credendo di essere morto.

Dati del cortometraggio:

Titolo originale: Vincent
Autore: Tim Burton
Genere: animazione, fiabesco
Paese: USA
Anno: 1982
Durata: 6 minuti

Tags : , , , ,

 

Cortometraggio ambientale – Joshua di Sungjin Ahn

(1 commento) | Commenta | Inserito il dic 13, 2013 in Blog, Cortometraggi, Dalla terra alla luna

La natura, che spettacolo meraviglioso! Sono convinto che se la rispettassimo di più avremmo solo da guadagnarci spiritualmente e umanamente.

Fortunatamente lei continua a percorrere la sua strada e non si abbatte di fronte alla violenza che subisce da parte di questo “essere superiore” chiamato uomo.

Sono tanti i video, amatoriali e non, che rendono omaggio alla natura e che riprendono flora e fauna nel loro habitat naturale.

Joshua, il cortometraggio che vogliamo segnalare, è un insieme di immagini montate dall’autore Sungjin Ahn che per un anno ha osservato quest’albero – è una specie protetta e cresce solo in determinate zone del Pianeta – in condizioni atmosferiche differenti: sole, pioggia, nevicate… giorno, notte, tramonto e alba… lo spettacolo è inebriante, sublime e far star bene.

Joshua è stato presentato al Kuala Lumpur Eco Film Festival dove ha riscosso molti molti consensi. Guardatelo! Non posso far altro che consigliare questa visione e son sicuro che piacerà a voi tanto quanto piaciuto a me.

Link al video su Vimeo: Joshua di Sungjin Ahn

Tags : , , , , ,

 

Cortometraggio – Destino di Walt Disney e Salvador Dalì

(0 commenti) | Commenta | Inserito il set 6, 2013 in Blog, Cortometraggi

Può l’arte fondersi con la fantasia? Può la fantasia fondersi e diventare arte? La risposta a questa domanda arriva spontanea dopo la visione del cortometraggio che andiamo a segnalare in questo articolo e che rappresenta la fusione tra due grandi artisti: Walt Disney e Salvador Dalì.

Entrambi capaci di plasmare e di dar vita ai sogni, di toccare l’immaginario collettivo e la fantasia, nel lontano 1945, hanno dato vita a una collaborazione che fortunatamente, dopo anni di “travaglio” ha preso vita ed è giunta fino a noi: Destino.

Destino è un corto d’animazione cominciato, appunto, nel 1945 e terminato nel 2003. Perché così tanto tempo? Il progetto purtroppo fu abbandonato a causa della Guerra e solo nel 1999, grazie al nipote di Walt Disney – Roy Edward Disney -, ripreso e ultimato.

Walt Disney e Salvador Dalì non sono riusciti a vederlo, scomparsi anni prima, ahimè, ma tutti coloro che l’hanno visto si sono emozionati e hanno apprezzato il loro lavoro.

Destino è la storia di una ballerina in cerca dell’amore, che sembra alla fine trovare nell’incarnazione stessa del Tempo. Solo fondendosi con il mondo dei sogni potrà raggiungere il suo uomo e per far questo deve perdersi, per forza di cose, in un delirio surrealista qui rappresentato dalle opere di Dalì.

La musica, sublime, è del compositore messicano Armando Dominguez mentre il corto fu prodotto da Baker Bloodworth e diretto dall’animatore francese Dominique Monfrey, per la prima volta nelle vesti di regista.

Buona visione!

Tags : , , , , , ,

 

Cortometraggio – Frankenweenie di Tim Burton

(0 commenti) | Commenta | Inserito il mar 10, 2013 in Blog, Cortometraggi

Frankenweenie_020La genialità si manifesta in varie forme, il genio dimostra di avere una fantasia fuori dal comune e anche se all’inizio le idee prendono spunto e ispirazione da qualcosa di già conosciuto, è innegabile che successivamente vadano e comincino a percorrere una strada tutta loro.

E’ questo che è accaduto, in pochissime parole, al regista-geniale Tim Burton che fin dall’inizio della sua carriera ha dimostrato grandissime doti dietro la cinepresa e una capacità innata di catturare immagini, scene, momenti come pochi sanno fare.

Il cortometraggio che presentiamo oggi, in versione integrale e italiana, risale al 1984 e si intitola Frankenweenie.

La storia sicuramente rimanda al meraviglioso Frankenstein di Mary Shelley e alle tante pellicole ad esso ispirate ma i protagonisti sono diversi. Il ruolo di Frankenstein questa volta è affidato a un piccolo amico a quattro zampe chiamato Sparky e inseparabile compagno di vita del ragazzino Victor (Barret Oliver).

Il destino vuole che i due amici si separino per un po’ ma Victor non si arrende, desidera solo una cosa: che Sparky torni a fargli compagnia e non importa sotto quale “forma” e aspetto, l’amore va al di là di queste cose…

 

 

Dati del cortometraggio:

Titolo originale: Frankenweenie
Lingua originale: Inglese
Regia: Tim Burton
Genere: commedia horror leggera
Nazionalità: USA
Anno: 1984
Durata: 26 minuti
Attori: Barret Oliver, Shelley Duvall, Daniel Stern, Sparky e altri…

Nota: Tim Burton venne licenziato dalla Disney per questo cortometraggio e nonostante avesse ricevuto una nomination agli Oscar, il corto venne censurato a tutti i ragazzi al di sotto dei quattordici anni.

Scritto da Mac La Mente

Tags : , , , , , , , ,

 

Cortometraggio – Il ladro del tempo di Ila Bêka

(1 commento) | Commenta | Inserito il dic 17, 2012 in Blog, Cortometraggi

Come accennato nella presentazione della nostra nuova categoria: Cortometarggi, eccoci qui a presentare il prima di una lunga serie di film in miniatura.

Il ladro del tempo di Ila Bêka è un cortometraggio realizzato nel 2002 e vincitore di diversi premi.

Il ladro del tempo “ruba” in trenta secondi il bene più prezioso che noi abbiamo: il nostro tempo. Una volta rubato il tempo non torna più indietro e nessuno può ridarcelo, è andato.

Il “furto” avviene grazie a un timer truccato (in alto a sinistra nel video), sfasato rispetto al normale di pochi decimi che alla fine diventano ben cinque secondi!

Il filmato complessivamente dura due minuti e il “ladro” alla fine è ricco, ricchissimo.

Trenta secondi per ricordare quanto è prezioso il tempo quando è passato.

 

 

Informazioni:

Soggetto: Ila Bêka
Montaggio: Ila Bêka
Durata: 2′
Nazionalità: Italia – Francia
Anno di produzione: 2002
Formato: miniDV

Tags : , , , ,

 

Nuova categoria: Cortometraggi

(0 commenti) | Commenta | Inserito il dic 16, 2012 in Blog, Cortometraggi

Piccoli e grandi film concentrati in poco tempo, per qualcuno di essi si parla addirittura di secondi, che raccontano una storia, un’idea, un breve dialogo o scene di vita quotidiana e non, in una sola parola: cortometraggi.

A partire da oggi anche il blog dedica loro una categoria, per dar aria, farli conoscere e ammirare in tutta la loro intensità.

I cortometraggi sono divertenti, toccanti, sconvolgenti o divertenti, non c’è un unico termine per descriverli perchè tutti indistintamente hanno qualcosa di unico, di non catalogato o uniformato alla massa, a un determinato modo di fare film con trame preimpostate o storie già sentite da qualche altre parte.

Sono originali e offrono un intrattenimento diverso rispetto a quello che solitamente si è abituati a vedere.
Sono una forma d’arte, magari di arte in miniatura, ed è proprio per questo che vanno apprezzati. Non sono facili da realizzare, anche qui la tecnica è importante anzi, forse di più, perché durano meno di un film ma allo stesso tempo devono dire qualcosa.

E allora via ai cortometraggi! Ne segnaleremo tanti d’ora in poi.

Nel prossimo articolo partiamo, per il momento diciamo tutti insieme: Viva questi film in miniatura! :)

Tags : , , ,