L’asinello Agostino è tra noi!

(3 commenti) | Commenta | Inserito il dic 13, 2012 in Blog, Comoda-mente

Comincio con due citazioni di due grandi personaggi prima di passare a raccontare a voi tutti questa piccola ma molto molto importante, sentita e significativa “avventura”.

La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.
- M. K. “Mahatma” Gandhi (1869-1948)

Il compito più alto di un uomo è sottrarre gli animali alla crudeltà.
Emile Zola

Parlo in prima persona, è vero, ma il discorso è esteso a tutta la nostra piccola comunità che da sempre ama e sostiene gli animali e che nel suo piccolo vuole, oggi, come in passato e in futuro, sostenere e sensibilizzare noi umani a fare molto molto di più verso i nostri amici a quattro zampe.

I grandi passi non si fanno tutti in una volta perché altrimenti si rischia di cadere ma nascono da idee, sentimenti e dalla sensibilità che fa parte di noi. I grandi passi sono costituiti da piccoli passi, è solo così si può andare lontano.

Questa breve introduzione mi serve per raccontare qualcosa che, con piacere immenso, si è realizzata. Cosa? Vi starete chiedendo. Ebbene, il sito Libera-mente.net e tutta la sua comunità da oggi ha un amico in più, un amico che ha bisogno di affetto, che ne ha passate tante ma che ora finalmente sta meglio e ha bisogno di tutto il nostro amore.

Libera-mente.net, grazie all’Associazione Il rifugio degli asinelli O.N.L.U.S. di Biella, ha adottato l’asinello Agostino!

La sua storia:

Agostino – Completamente abbandonato per mesi in una fattoria, ha visto morire di fame altri animali intorno a sé. Quando è arrivato era molto aggressivo con gli adulti: al contrario è sempre stato molto buono con i bambini. Ora ha imparato a fidarsi dell’uomo e ama le coccole.

Agostino è solo uno dei tanti asinelli che l’Associazione ospita, ce ne sono più di cento, e che con il nostro piccolo contributo abbiamo deciso di aiutare.

Devo dire che la scelta è stata casuale, mi ha colpito la sua storia un po’ più di quella degli altri ma se avessi potuto li avrei adottati tutti perché grande è l’amore che provo verso queste creature…

Credo, e spero di non essere troppo presuntuoso, sia la prima volta che un intero sito web adotta un animale e spero che con questo gesto altri prendano spunto e mi/ci seguano. Si può fare davvero tanto se restiamo uniti.
La famiglia si allarga dunque e con il tempo crescerà sempre di più, ne sono sicuro!

Il rifugio degli asinelli O.N.L.U.S. (link al sito) è una delle tante Associazione che si prendono cura degli animali e spero vivamente che tutte, indistintamente, continuino con la loro missione negli anni a venire.

I nostri amici a quattro zampe sono dolcissimi, donano loro stessi per noi ed è giusto che si faccia altrettanto.

L’Associazione ha rilasciato un certificato di adozione a nome di Libera-mente.net ed io la ringrazio.

Ecco qui il certificato:

Tags : , , , ,

 

Programmi utili: BookDB, la nostra biblioteca

(0 commenti) | Commenta | Inserito il dic 9, 2012 in Blog, Informatica e Web

Ci son programmi leggeri, opensource, piccoli e utili che non occupano neanche tanto spazio sul proprio pc ma che servono ad organizzare meglio ciò che abbiamo e che uniscono due mondi in apparenza distanti ma allo stesso tempo vicini: l’informatica e la letteratura.

E’ questo il caso del programma che vorrei presentare oggi e che ho avuto modo di provare e che continuo ad usare: BookDB.

E’ vero, c’è la possibilità di creare una propria biblioteca su siti con Anobii, ma conservare un elenco e crealo secondo i propri gusti credo sia ancora più interessante.

BookDB è uno dei tanti programmi che si trovano in giro in grado di fare questo, unisce semplicità di utilizzo a un’interfaccia intuitiva – scarna, per chi ha gusti complicati e non si accontenta, io mi accontento – e gestibile a seconda dell’elenco di libri che vogliamo realizzare.

E’ un software manuale, nel senso che ogni informazione va inserita di volta in volta, ma una volta iniziato e man mano che si procede, il risultato finale dà soddisfazione perchè siamo proprio noi a fare tutto e ad avere il massimo controllo sulla nostra biblioteca senza che nessun altro vi abbia accesso.

BookDB occupa pochissimo spazio sul disco, è localizzato in italiano e in qualunque momento si possono inserire libri, cercare tra quelli inseriti secondo autore, titolo, casa editrice, anno, genere ecc… – più dettagliate sono le informazioni che vengono inserite, più specifica è la ricerca e più ricca la nostra libreria.

E’ possibile creare anche più biblioteche e tenere d’occhio, nel caso in cui si faccia, il prestito di libri ad altre persone, gestire le copie che si hanno e quali sono fuori momentaneamente. Sì, proprio come una vera biblioteca!

Che dire, non resta che procurarsi il programma, scaricarlo direttamente dal sito ufficiale di sviluppo a questo link: BookDB e cominciare. Buon divertimento!

 

Qui di seguito due immagini per illustrare l’aspetto grafico di BookDB.
La prima rappresenta l’elenco dei libri inseriti e la seconda le informazioni che per ogni libro è possibile inserire.

Tags : , , , ,

 

Poesia: Memento monito-r di Cristiano Torricella

(1 commento) | Commenta | Inserito il dic 2, 2012 in Blog, Cristiano Torricella, Poesie della domenica

Oggi son senza parole, e non mi capita spesso, perchè ricevere un regalo è sempre qualcosa che riempie il cuore e rende felice! Il Natale è alle porte, in giro ci sono addobbi, festoni, scritte, prodotti tipici e, naturalmente, auguri!

Ed è proprio un augurio quello che abbiamo ricevuto noi di Libera-mente.net da parte dello scrittore-poeta Cristiano Torricella che ci ha dedicato una poesia, l’ha scritta appositamente per noi…che dire, Grazie! E’ un grazie che vale molto molto di più e che vuole ricambiare di cuore i bellissimi versi di Memento monito-r con la speranza che possano arrivare lontano…

 

Titolo: Memento monito-r
Autore: Cristiano Torricella
Genere: poesia in lingua italiana e dialetto romanesco, di seguito fusi insieme
Dedica: poesia inedita, dedicata a libera-mente net, che mi ha sempre, meritevolmente e liberamente, promosso e pubblicato in Rete

 

Memento monito-r

di Cristiano Torricella

 

“Er vero senso dde lla vita?”
- se chiedeno l’ommini,
‘sti ffregnoni,
sotto a ‘n cielo ggranne e ggrosso,
tutti spauriti.
Ma, pur essendo Natale, se continueno a sparà addosso, con tale insistenza: perchè?
Perchè l’omo è fatto così mmale?
Il vero senso della vita?
E’ quello che già tu gli dai, o lettor Internet, mio.
E’ il Paradiso Terrestre, ambientalista, che non hai.
Ciò che non avrai mai, la giustizia e la libertà.
I decenni passano ed allungano la lunga lista degli amici volati in cielo, altrove.
Dove sono andati, essi, da Babbo Natale, forse?
Chi potrà dare mai risposta?
Nessuno da altrove torna, nessuno ci dice niente!
Il vero senso della vita? – chiedi, o peccator, mortale?.
E’ proprio quello che tu già gli dai: nessuno.
Mma qquesto tu, o mmoderno e mmetroppolitan cittadin, ddell’inquinnata Urbe, tu ggià cce ‘o ssai!
Sai, allora, che ti dico, io, poeta censurato e vinto, poeta libero, dissidente, inascoltato?
Ccerca dd’esse ppiù bbono, o omo ggueresco e bbuggiardo, nna vorta tanto, armeno a Nnatale!
Tu ancora non sai appieno quanto il male fatto, per le ferree leggi del karma, ti ritornerà indietro.
Monito-r memento, scritto sullo schermo del computer spento.
A buggia più grgossa, dde lla vita?
Potere, denaro e successo a iosa.
Innuttirmente, ttanto avemo ttutti, pprima o ppoi, a ddà mmori!
Mma tte sei visto, a llo specchio, a omo, ttu, cchi, vveramente, ssei?
Sei ggnente, ma te credi Iddio!
Stà addivisi, ttra nnoi, a ppenzà ssolo a sse sstessi, a cche sserve ppiù, oramai?
Ommini stolti, cche ccercate, avidammente, l’innutile ppotere!
Gli uni contro gli altri, bava alla bocca, tradimenti, ingurie, e coltelli alla mano!
Figli satanici stolti, a che pro, tutto questo, se è già scritto, nella storia del mondo,
che, alla fine, vincerà proprio il Natale?
Troppo umane, tutte troppo ummane, queste storpie volontà e desideri di potenza!
Ummane, troppo ummane!
Ee è ormai finito, per sempre, il nostro stolto ’900!
Marcuse, Fromm e Popper lo testimoniano, anch’essi stessi, nell’inesorabile avanzare del tempo tribale.
Nun c’è ppiù ttrippa ppe ggatti!
E’ mmorta, pperzino, dde vvecchiaia, e dde mmisera ppenziune, ‘a gattara!
O lettor mio, allora, non tergiversar, più, oltre!
Come vero regalo di Natal, arrisveglia, mmò, ppè sempre, la tua mente!
Ama, vivi, gioca, e torna a pensar, libera-mente!
Questo è il regalo di Natale più grande, che ti auguro di cuore: la libertà d’amare!
Milioni di uomini son morti, sui campi di battaglia, di fine ’900, sol per questo: la libertà!
Illuminala, custodiscila, reggila, governala, la tua preziosa libertà personale.
Questa è la mia libera preghiera, pper me e pper teper il futuro.
Il mio libero, e nostro, comune memento monito-r.
Unisci.
Cancella divisioni irriconciliabili.
Fai coincidere, anche in te, gli opposti.
Ciò che vale prevarrà.
Il resto, indegno, sarà inesorabilmente cancellato.
Vedi?
Pperzino italian lingua, e ddialletto rromanesco,
hic, in ‘sta mmia ssperimental ppoesia, sse dan, ttra llor, ssorelle, ‘nna bbella mmano!
Fai, dunque, comm’issi, o Internet lettor!
Vivi e sii, ppienammente, e mmò, realizzato, o ummano!
Coincidi opposti, lima, cuci, scrivi versi e vivi più sereno, e non, comm’ ieri, eri.
Del vivere bene, e sì liberamente, fai l’hobby eccelso della tua vita.
Agli spiriti celesti fai spazio e posto, ed essi verranno, presto, a trovarti.
Succede, certe volte, a Natale, che, spiritualmente, e raramente, l’uomo evolva.
Follia è l’avida sete di potere dell’uomo!
Follia è la sua sete di dominio sui suoi simili!
A che pro, dubitarne, di questo monito?
A Natale, in questo Santo Natale, deponi la tua insaguinata,
e sguainata spada, e, per un giorno soltanto, ama!
Già tanto sarebbe, se vi riuscissi, a far questo, o stolto guerriero di carne, una volta l’anno!
Fermossi.
Fermossi, di scrivere su nere e remote tastiere wi-fi, inascoltate parole di saggia mansuetudine, il poeta.
Stanca, e quasi scheletrita, la bianca, quasi cinquantenne, mano d’osso, adunca e cava.
Potranno mai capire, gli uomini, il vero valore della libertà d’amare?
Memento monito-r est, questo, natalizio memento spirituale.
Diretto agli uomini ed alle donne di buona volontà.
Ovunque nel mondo.
Ore 05:00 del mattino, mentre gli altri dormono, a Marino (RM).
Disconnessione finale Internet effettuata.
Spegnere monitor.

 

Note dell’autore: poesia sperimentale inedita, scritta alle ore 05:00 del mattino, a Marino (RM) – Castelli Romani – Provincia di Roma – Lazio – Italy, il giorno 22 novembre 2012.
Questa poesia prosegue l’originale ricerca poetica, linguistica, culturale e spirituale dell’autore, poeta dei propri tempi, ed è stata scritta appositamente per essere pubblicata, come regalo di Natale, spero gradito, su Poesie della Domenica di Libera-mente.net blog, per la gioia dei suoi lettori e di Mac, mio lettore.

Tags : , , , ,