A tavola – Ratatouille

(0 commenti) | Commenta | Inserito il lug 13, 2009 in A tavola!, Blog

La ratotouille è un piatto tradizionale della cucina francese, originario della zona della Provenza e in particolare di Nizza. E visti gli ingredienti da cui è costituito non potrebbe che essere così: si tratta infatti di un piatto tipicamente mediterraneo, creato per fondere al meglio i sapori, i colori e gli aromi più gustosi e saporiti dell’orto e della cucina contadina mediterranea: il rosso dei pomodori, il verde delle zucchine, il bianco e il viola delle melanzane, il bianco delle cipolle, il giallo, rosso e verde dei peperoni, il profumo del basilico, del timo e dell’alloro…
In una parola, è un piatto estivo gustossimo, ricco di sapore, di colore e di aromi e che può essere utilizzato come piatto unico o come contorno. E’ buono caldo, freddo e ancora più buono riscaldato!

Proprio per l’origine mediterranea degli ingredienti, ricette tradizionali molto simili alla ratotuille si trovano un po’ ovunque nell’area del Mediterraneo, da Malta, alla Grecia, alla Spagna, alla Turchia, all’Italia. Nel caso del nostro Paese, si pensi per esempio alla caponata e alle ciambotte tipiche della cucina tradizionale del Sud.

Ciò che però differenzia la ratatouille rispetto alle altre ricette e che ne costituisce la peculiarità e il “segreto”, sta nel fatto di far cuocere le verdure separatamente e mischiarle tra loro solo alla fine, così da rispettare i tempi di cottura di ognuna di esse ed evitare che alcune si spappolino. Il risultato finale è un piatto ricco di colori e di aromi, dove ogni tocchetto di verdura è ben riconoscibile e, al tempo stesso, perfettamente amalgamato all’insieme. Un vero piacere da guardare, da annusare e da gustare!

Ratatouille

 

Ingredienti (per 4 persone)

- 500 g di pomodori
- 500 g di peperoni rossi, verdi e gialli
- 500 g di zucchine
- 500 g di cipolle
- 500 g di melanzane
- 1 spicchio d’aglio
- Erbe aromatiche: 2 rametti di timo, 2 foglie d’alloro, fogliline di basilico
- Olio extravergine d’oliva
- Sale
- Pepe nero macinato al momento

Preparazione

- Lavare le melanzane, tagliarle a metà nel senso della lunghezza e poi fette di circa mezzo centimetro di spessore, cospargerle di sale e lasciarle spurgare per una mezz’ora, dopodichè lavarle bene.
- Lavare le zucchine e tagliarle a rondelle
- Sbucciare e lavare le cipolle e affettarle ad anelli sottili
- Lavare i peperoni, toglierne il picciolo ed eliminarne semi e filamenti, quindi tagliarli a falde.
- Lavare i pomodori e tuffarli in acqua bollente e, poi, in acqua fredda. Pelarli, eliminarne i semi e tagliarli grossolanamente.

- Ungere d’olio un tegame (l’ideale sarebbe un tegame di terracotta) e farvi appassire le cipolle a fuoco basso.
- Aggiungervi poi peperoni e farli appassari a loro volta, sempre a fuoco basso. Se dovesse servire, aggiungere qualche cucchiaio d’acqua calda
- Quando i peperoni saranno teneri, unire i pomodori, l’alloro e il timo e lo spicchio d’aglio e far cuocere a fuoco basso e a tegame coperto per una mezz’oretta.

- Nel frattempo ungere d’olio un altro tegamo e mettervi a cuocere le melanzane.
- Dopo una decina di minuti, aggiungere le zucchine e far cuocere l’insieme a fuoco basso per una quindicina di minuti, fino a quando zucchine e melanzane saranno morbide ma ancora ben intere.

- Quando tutte le verdure saranno cotte, versarle in un unico tegame, aggiustare di sale e pepe e lasciare amalgamare l’insieme a fuoco basso per qualche minuto.
- Spegnere il fuoco e decorare, o direttamente in pentola o nei piatti singoli al momento di servire, con foglie di basilico.

Scritto da Vianne

Tags : , , , , , , , , ,

 

Commenta l´articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>