Il disco del mese – Rino Gaetano Live & Rarities di Rino Gaetano (1/3)

(0 commenti) | Commenta | Inserito il mar 29, 2009 in Artisti, Blog, Il disco del mese

A partire dal 20 marzo è disponibile in tutti i negozi un doppio cd del grande Rino Gaetano e non potevo far scelta migliore, per la nostra rubrica “il disco del mese”, che presentare questo album che oltre ad essere una pietra miliare è anche una novità discografica.

Il doppio lavoro si chiama Rino Gaetano Live & Rarities.
Il primo cd è costituito da 10 tracce e contiene delle canzoni inedite di Gaetano, canzoni in italiano, inglese e spagnolo, registrazioni messe a disposizione dalla famiglia per tutti coloro che, a distanza di anni, continuano ad ascoltare le storie che Rino ha raccontato. Nel cd si trovano i pensieri e le idee che il cantautore ha trasportato in musica e non solo, perché all’interno del cd trova spazio anche una breve sperimentazione vocale contenuta nel brano Ufo a ufo.
Il secondo disco, invece, è un vero e proprio live registrato nel lontano 1977 a San Cassiano (Lecce) insieme al gruppo Crash. Sono nove le tracce del live mentre le altre cinque che chiudono il cd rappresentano delle bonus track, dei contenuti extra che arricchiscono l’intera pubblicazione.
In particolare tra le bonus track, oltre a due brani da solisti (Il dritto di Chicago e Spendi spandi effendi) di Rino Gaetano, ci sono una canzone dello stesso gruppo che accompagna Rino Gaetano durante il live (Marziani noi) e due tracce eseguite in trio: A mano a mano insieme a Riccardo Cocciante e New Perigeo e Imagine di John Lennon cantata dallo steso Rino sempre con Riccardo Cocciante e Giovanni Tommaso.

Nonostante siano trascorsi parecchi anni dalla scomparsa di Rino Gaetano (2 giugno 1981), tutte le canzoni sembrano così attuali da far quasi paura. Le storie che lui racconta sulla gioventù degli anni sessanta, sui fatti di cronaca, sulle condizioni di vita e sui desideri delle persone non sono cambiate. L’impressione che si ha è che il tempo si sia fermato, e forse è proprio per questo motivo che ancora oggi il culto che ruota intorno a Rino Gaetano – e insieme a lui intorno ad altri grandi cantautori di quel periodo – è più vivo che mai.
La storia si ripete e Gaetano ha il grande dono di aver visto lontano, quasi fino ai giorni nostri e di aver cantato quello che sarebbe arrivato.

Rino Gaetano Live & Rarities pur essendo un doppio è offerto a prezzo speciale (14,90 euro), un’occasione irripetibile che non ha niente a che fare con un’operazione di marketing anzi, penso che se lo stesso Rino fosse stato ancora vivo, il disco avrebbe avuto lo stesso prezzo. E sicuramente un disco da acquistare per chi ama il cantautore crotonese e la buona musica! ;)

Prima di parlare dei brani contenuti nell’album – la recensione nei prossimi articoli – inserisco la tracklist di entrambi i cd.

CD 1
 
1 – Donde esta el grano (inedito)
2 – Ay Maria – (versione spagnola di “Ahi Maria”)
3 – Ping Pong (demo – intro clic del gioco del Ping Pong)
4 – Quando il blues arrivò da me (inedito, duetto con Anna Oxa)
5 – Gina (inedito, versione inglese di “Gianna”)
6 – Ufo a Ufo (inedito, effetto reverse sul cantato)
7 – La ballata di Renzo (inedito)
8 – Al bar dello sport (ovvero sogghigni e sesso) (con Maria Monti)
9 – Maestra del amor (versione spagnola di “Resta vile maschio dove vai?”)
10 – I miei sogni d’Anarchia (inedito, demo casalingo)
 
 
 
 
 
CD 2 – Live a San Cassiano (Lecce) – 1977
 
1 – Mio fratello è figlio unico
2 – Escluso il cane
3 – Spendi spandi effendi
4 – Al compleanno della zia Rosina
5 – Berta filava
6 – Aida
7 – La zappa, il tridente, il rastrello, la forca…
8 – Ma il cielo è sempre più blu
9 – Sfiorivano le viole
 
Bonus track:
10 – Crash – Marziani noi – (Crash / Gaetano)
 
Bonus:
11 – A mano a mano (con Riccardo Cocciante e New Perigeo)
12 – Il Dritto di Chicago
13 – Spendi Spandi effendi
14 – Immagine (con Riccardo Cocciante e Giovanni Tommaso)

Scritto da Mac La Mente

Tags : , , ,

 

Commenta l´articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>